jump to navigation

Viva la Crociata contro Barilla! 26 settembre 2013

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo.
trackback
la storia della famiglia italiana vista attraveso la pubblicità Barilla

la storia della famiglia italiana vista attraveso la pubblicità Barilla

 

Dopo:

  • aver messo in fuga FIAT,
  • fatto scappare Krupp,
  • decapitato Finmeccanica,
  • ucciso ILVA e gruppo RIVA,
  • rallentato la TAV,
  • sequestrato beni ai Marzotto,
  • sotterrato Fininvest,
  • inquisito Dolce e Gabana,
  • carcerato il fondatore di Fastweb,
  • distrutto il settore delle costruzioni,
  • affondato la nautica perché chi ha la barca è un evasore,

ADESSO INIZIAMO UNA BELLA CROCIATA CONTRO BARILLA!

  • Avanti compagni!
  • Abbasso i padroni!
  • Viva la disoccupazione!
Annunci

Commenti»

1. Andrea - 27 settembre 2013

Mi perdoni, ma questo è un blog contro Grillo o contro la magistratura e la sinistra? Lei per caso è berlusconiano? La chiarisca cortesemente, almeno sappiamo con chi abbiamo a che fare. Grazie e cordiali saluti.

2. antibeppegrillo - 28 settembre 2013

Andrea, che senso ha questa domanda?
Secondo lei ogni Italiano deve essere categorizzato come “di Sinistra”, “Berlusconiano” o Grillino?
Perché non mi dice cosa pensa, invece di ragionare con vecchie categorie mentali che stanno distruggendo l’Italia?
Pensa che il tuo posto di lavoro e la tua azienda possano sopravvivere in un paese in cui il potere è sempre più nelle mani di chi attacca le aziende?
Pensa che i problemi di questo paese possano essere risolti attaccando le aziende che ancora sopravvivono?
Ritiene giusto, utile ed opportuno il trattamento che la magistratura di sinistra, i sindacati e la sinistra stanno riservando alle principali aziende Italiane?
Detto ciò non ho difficoltà a risponderle: non sono affatto Berlusconiano. Penso che Berlusconi abbia dato il suo contributo alla rovina dell’Italia, con responsabilità diverse, ma forse ancora più gravi di quelle, pesantissime, di Sinistra statalista e magistrature politicizzata.

3. Andrea - 1 ottobre 2013

No, perdoni dalle sue domande retoriche deduco che Lei è Berlusconiano fino al midollo (forse inconsapevolmente). Forse se ne vergogna, ma so bene che nel segreto nell’urna la crocetta sul simbolo del Pdl / Forza Italia Lei l’ha messa tante volte e continuerà a metterla. Io per quanto mi riguarda continuo a votare per Beppe Grillo, quindi credo che si abbastanza inutile proseguire questa discussione.

Lettori del blog attenzione, questo è un Berlusconiano convinto!

Vagliate con senso critico i suoi commenti.

4. Antibeppegrillo - 6 ottobre 2013

Andrea,
commetti un errore logico classico del dibattito pubblico Italiano:
la “fallacia ad hominem”, che consiste nel contestare un argomento andando a colpire il suo autore, invece di contestarne la validità.
Attaccare personalmente colui che esprime un’idea per confutare l’idea è illogico. L’idea, se corretta, vive indipendentemente da suo autore.
Senti che cosa dice il tuo Beppe Grillo del tuo “metodo di dialogo”:
“E’ il vecchio metodo fascista di colpire chi denuncia sul piano personale e di non parlare mai delle denunce.”
Ecco il link sul Blog di Grillo da cui ho preso questa citazione:
http://www.beppegrillo.it/2008/05/alla_fiera_del.html
Ecco la definizione del tuo errore logico, la fallacia ad hominem:
http://en.wikipedia.org/wiki/Ad_hominem

5. Antibeppegrillo - 6 ottobre 2013

In ogni caso, se hai curiosità di sapere come ho votato, e come ho invitato a votare, alle ultime elezioni ecco il link:
https://antigrillo.com/2012/11/21/salvare-litalia-da-grillo-e-dalla-vecchia-classe-politica-in-3-mosse/

6. Andrea - 11 ottobre 2013

Antibeppegrillo, non capisco perché Lei scrive che La starei attaccando “personalmente”. Dice che la mia tecnica consiste nel “contestare un argomento andando a colpire il suo autore, invece di contestarne la validità”. Di grazia, quale suo argomento avrei avuto l’ardire di contestare? Mi sono solo permesso di chiederLe per chi ha votato Lei e invitare i lettori del blog a usare senso critico nel leggere i suoi commenti. Essendosi Lei qualificato come Anti, credo possa interessare se è Pro qualcuno (come a me sembrava di aver dedotto dalle sue elucubrazioni). Sull’invito diretto ai lettori del Suo blog, Immagino che anche a Lei faccia più piacere avere lettori critici, che non “acritici”.

Il sottoscritto non ha difficoltà a definirsi Grillino e in passato ho votato per Italia dei Valori /PD/PDC/PCI.

Credo sia una domanda legittima da parte di un lettore del suo blog sapere come Lei si orienta politicamente e esplicitare un dubbio accorso leggendo i suoi post. Alle Sue altre domande, non rispondo perché sono un lettore di blog, non un autore. Voglio leggere quello che Lei scrive, non scrivere io, altrimenti mi farei il mio blog personale. Non ho tempo per scrivere trattati sui problemi dell’Italia. L’autore è Lei e io sono il lettore. Dovrebbe essere felice di avere un grillino tra i suoi lettori. Mi faccia fare il lettore. Risponda quindi alla mia domanda e basta, senza sparare altre domande sui massimi sistemi, cui non ho tempo di rispondere.

Ciò detto, dalle sue risposte alquanto scomposte temo di aver toccato un nervo scoperto. Me ne dolgo oltremodo.

Non me ne voglia, ma un dubbio impertinente però permane. E alle elezioni precedenti (1994, 1996, 2001, 2006, 2008)? Come ha votato? Secondo me la sua risposta confermerà i miei sospetti.

Andrea - 17 ottobre 2013

Tipico esempio di Grillino: “Il sottoscritto non ha difficoltà a definirsi Grillino e in passato ho votato per Italia dei Valori /PD/PDC/PCI.”
Uno che non ha un’idea politica e che come una banderuola gira dove tira il vento…
Cambiare 5 ideologie politiche in poco tempo non è da tutti…

Ma davvero credete che Grillo faccia i vostri interessi?!
Con la storia: “Ci bloccano tutte le proposte” si cercano di imbonire gli Italiani. Se realmente volessero presentare le proposte ci sono altri modi come raccolta di firme, referendum
http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_iniziativa_popolare
E invece è più facile dire che gli stronzi siano gli altri e non loro…

Non c’è niente da fare in Italia vince chi riesce a piazzare più “fette di salame sugli occhi” alla gente.
Io mi immagino mio figlio tra 20anni quando (sperando in un futuro migliore ma la vedo difficile) andrà a leggere sui libri di storia che l’Italia dal 2010 aveva in parlamento ladri,puttanieri e comici la faccia che potrà fare…
Sicuramente si chiederà come mai gli Italiani non hanno fatto nulla per mandare a casa una classe dirigente IGNORANTE, STRAFOTTENTE, MENEFREGHISTA e che si crede di essere Dio e decidere della vita delle persone!
Saranno 50 anni che mangiamo e respiriamo “merda” contaminata dai veleni che questo governo insabbia e di questo ne è l’esempio l’aumento di tumori,cancri e malattie in questi anni!
E i veri gli Italiani dove sono? quelli che sono morti per dare una vita migliore ai loro figli li ripaghiamo così?!?
Partigiani che ci hanno salvato si staranno rivoltando nelle loro tombe a vedere come è caduta in basso la “LORO” bella nazione perchè ormai la “NOSTRA” è solo una merda.

antibeppegrillo - 17 ottobre 2013

Andrea,

i primi a metterci le fette di salame sugli occhi sono stati proprio i partigiani, che non ci hanno affatto salvato dal Nazifascismo.

I partigiani in Italia nemmeno esistevano prima che Americani ed Inglesi ci salvassero sbarcando con i loro carri armati.

I fascisti sono entrati in guerra dopo che la Germania aveva già conquistato l’Europa. Allo stesso modo i partigiani hanno scoperto di essere partigiani quando il Fascismo era già finito con le armate Tedesche in ritirata sotto la pressione degli eserciti alleati.

I partigiani ci hanno semplicemente aiutato ad ottenere condizioni di pace meno pesanti, il che è stato comunque molto importante.

antibeppegrillo - 17 ottobre 2013

Ok Andrea,
chiedo scusa.
Rileggendo attentamente i tuoi commenti mi sono reso conto del fatto che non sono riferiti all’articolo, ma a tutto il blog. Perciò ti ho ingiustamente accusato di rispondere ad una mia argomentazione con commenti sull’autore. In realtà tu non stavi commentando l’articolo, ma cercando informazioni sul Blog e sul suo autore.
Perciò hai ragione, sono io che devo scrivere.
In passato ho votato Partito Socialista, Partito Liberale, Partito Repubblicano, Forza Italia, Partito Radicale, Lista Emma Bonino, Fare per Fermare il Declino. Qualche elezione l’ho saltata come ad esempio l’ultima tornata amministrativa.
Non ho mai votato nessuno che mi sembrasse fascista, comunista stupido o eccessivamente disonesto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: