jump to navigation

Il problema dell’Italia è che lo Stato spende troppo 31 maggio 2013

Posted by deminvest in economia, Italiani.
trackback

Il problema che sta affondando l’Italia è molto semplice: lo Stato spende più soldi di quanto i cittadini siano in grado di fornirgli.

Abbiamo un problema di spesa pubblica, non un problema di entrate

Abbiamo un problema di spesa pubblica, non un problema di entrate

I soldi che lo Stato vuole spendere, semplicemente non esistono.

Anche se tutti gli Italiani fossero tutti schiavi dello Stato, non potrebbero fornirgli più soldi. Per il semplice motivo che gli schiavi sono meno produttivi dei liberi.

Esiste un’unica soluzione: lo Stato deve spendere molto meno, riducendo le due principali voci di spesa: pubblico impiego e pensioni.

Qualsiasi tentativo di aumentare le entrate dello Stato è destinato a fallire miseramente, facendo allo stesso tempo fallire aziende, famiglie, tutti noi.

Monti ha provato ad alzare le tasse il risultato è stato che il debito pubblico è aumentato, questo vuol dire che lo Stato ha ancora speso più di quanto gli Italiani gli hanno versato, nonostante aumenti di IVA, l’IMU, la gigantesca tassa sulla spazzatura, etc…

La caccia agli evasori?

Giusta, sacrosanta questione di equità, ma dal punto di vista economico identica ad un aumento delle tasse: lo Stato incassa di più e toglie soldi dall’Economia, esattamente come fa con un aumento d’IVA. Si è visto bene con Monti che qualsiasi aumento di una pressione fiscale è oggi controproducente.

Annunci

Commenti»

1. Godot - 2 giugno 2013

Io avrei una parolina che mi gironzola in mente… patrimoniale!!! ^_^ A partire da chi ci governa che di soldi con cui rimpinguare le casse dello stato ne hanno non pochi!

2. antibeppegrillo - 5 giugno 2013

Godot,
la patrimoniale è stata fatta: si chiama IMU (una tassa sul patrimonio immobiliare, non sul reddito).
Il risultato è stato il peggioramento della situazione economica ed il conseguente aumento del debito pubblico.

Gran parte del patrimonio degli Italiani sono immobili, non soldi contanti. Se tassi gli immobili chi non ha contanti deve venderli. Se molti cercano di vendere, crolla il mercato immobiliare e falliscono le banche che hanno immobili come garanzia dei mutui.

I pochi soldi contanti che sono rimasti in Italia, scapperanno appena si comincerà a parlare di patrimoniale. Sarà impossibile fermarli finché l’Italia sarà parte del mercato comune europeo.

Un problema di emorragia continua di denaro non si risolve con una misura una tantum, come non si salva un paziente che perde sangue con una trasfusione. L’unico modo per salvarlo è chiudere il foro da cui esce il sangue.

Quello che sta facendo lo stato italiano è obbligare i cittadini a donazioni di sangue sempre più ingenti, pur di non doversi occupare di fermare la sua emorragia sempre più consistente.

3. Godot - 5 giugno 2013

No. La patrimoniale non è la stessa cosa dell’Imu. C’è chi ha la casa e non ha reddito (anche perchè non è modulata correttamente). Io credo si debba tassare inanzi tutto il reddito! Quello effettivo, non quello dichiarato. Ovviamente.

4. antibeppegrillo - 5 giugno 2013

Godot,
secondo me hai la fortuna di non dover compilare dichiarazioni fiscali 🙂

La tasse Patrimoniali sono quelle sul patrimonio, ovvero su quello che si possiede. L’IMU è una di queste perchè tassa la casa di proprietà.

Le tasse sul reddito sono quelle su ciò che si guadagana, ovvero lo stipendio. L’IRPEF è la tassa sul Reddito delle Persone Fisiche.

Perciò, se tu credi che sia giusto tassare il reddito e non il patrimonio, allora vuol dire che sei contro la patrimoniale.

Con grande stima ed affetto!

Antigrillo.

P.S.
Sei stata veramente carina a lasciare un commento sul mio Blog. Dovremmo proprio farci una chiacchierata di un’ora al telefono e poi prendere un caffè nel cratere del Vesuvio (così rimane pure ben caldo).

Godot - 5 giugno 2013

Scusami era un lapsus. Hai ragione ho detto “reddito” e invece volevo dire “patrimonio”, intendendo patrimonio complessivo e non solo casa. Nel senso che non credo basti verificare la presenza o meno di un bene immobile per capire il grado di ricchezza di un individuo o famiglia. E quindi non ritengo l’Imu la vera e propria patrimoniale. Ciò non significa che io sia contro l’Imu, o l’ici per partito preso, solo credo vadano esentati quelli che hanno casa ma non hanno molto altro.

Il Vesuvio? Proprio nel cratere!? Meglio evitare! 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: