jump to navigation

Beppe Grillo: uno sciacallo o solo un abile negoziatore? 6 marzo 2013

Posted by antibeppegrillo in antipolitica, Beppe Grillo, economia, partiti, Politici.
trackback
Beppe Grillo è uno sciacallo o solo un abile negoziatore?

Beppe Grillo è uno sciacallo?

Il piano di Beppe Grillo sembra molto semplice: non fare nulla per salvare l’Italia dal disastro, lasciare che le agenzie di Rating declassino il nostro ingente debito, che il finanziamento sul mercato diventi impossibile, che la situazione italiana diventi disperata come quella greca per poi conquistare come uno sciacallo le spoglie di un paese stremato in bancarotta.

Oppure il rifiuto di Grillo a consentire la governabilità deriva semplicemente dalla volontà di negoziare con il PD da una posizione di forza. Grillo teme giustamente che molti dei suoi candidati che nemmeno conosce possano salutarlo per avere doppio stipendio e migliori prospettive con il PD. Forse Grillo ha voluto evitare di dover negoziare in posizione di debolezza, costretto a trovare un accordo dai suoi Grillini desiderosi di tenere a lungo la poltrona ed di gustare il potere dato dalla partecipazione in un governo PD. Forse Grillo ha alzato i toni per mettere Bersani in grave difficoltà e costringerlo ad accettare le sue condizioni.

Oppure Grillo è un pazzo criminale. Un Nerone che vuole godere nel vedere Roma in fiamme per costruirne una più bella a sua immagine e somiglianza.

Annunci

Commenti»

1. Guido - 7 marzo 2013

Si rende semplicemente conto che se chiamato a governare farebbe una figura barbina, visto che e’ totalmente inesperto come tutti i neoeletti del clan dei Grillini. Un conto e’ convincere la gente con la politica del vaffa (da comico gli riesce benissimo), un altro cercare di governare e risolvere veramente i gravi problemi di questo nostro povero paese………

2. antibeppegrillo - 7 marzo 2013

Hai ragione Guido,

ma Grillo potrebbe almeno iniziare una trattativa per appoggiare qualche tipo di governo in grado di salvarci.

Stare a guardare aspettando la tragedia per guadagnare altri consensi mi sembra un atteggiamento vile da sciacallo.

Spero che sia solo un metodo per mettere in difficoltà le controparti e negoziare condizioni migliori, per se e per l’Italia.

Spero di non illudermi.

3. MArco - 7 marzo 2013

Senti…, ma perchè non ti caghi in mano e poi ti prendi a schiaffi?
Come mai non dici di chi è questo sito di merda? Chi sei e chi ti paga?

4. marina - 7 marzo 2013

Antigrillo, ho trovato il blog per caso mentre giravo il web in cerca di non so quale risposta alle paure che mi stanno aumentando..dopo aver letto gli ennesimi proclami deliranti rilasciati al Time….che magari tra qualche ora verranno ‘smentiti’ sul sacro blog dal momento che tutta la stampa ‘ufficiale’ e qualsiasi mezzo di comunicazione sono tutti pagati dai partiti per dare discredito al movimento…cose sintetizzate ne :se falliamo ci sarà violenza nelle strade’. Qualcuno dirà che sono esagerazioni, sparate …ma a me suonano proprio male …Si può ancora dire cosa pensiamo…o quando avrà il 100% del parlamento ,come declama, i ‘dissidenti’ finiranno tutti in un gulag ?! Ho paura…..

5. antibeppegrillo - 7 marzo 2013

@ Marina,

grazie per averci parlato di questa intervista.
L’ho letta: http://world.time.com/2013/03/07/italys-beppe-grillo-meet-the-rogue-comedian-turned-kingmaker/
Denota assenza di senso di responsabilità e accettazione del disastro come forma di purificazione.

Personalmente ho più paura di un fallimento dell’Italia che di una dittatura di Grillo.

Ho amici Argentini e ti assicuro che il tipo di violenza che è cominciata quando i bancomat hanno smesso di erogare denaro è del tipo peggiore: non contro lo Stato, ma dei più forti contro i più deboli. Persone prese per la strada da qualche disperato e liberate dietro pagamento della famiglia.

Speriamo che questo non avvenga anche da noi.

6. Grillol - 9 marzo 2013

@Marco tu sei senatore o deputato? No perché dal linguaggio direi deputato, e’ quello lo standard.

7. Grillol - 9 marzo 2013

@marina stai tranquilla, e’ molto presto per preoccuparsi (o forse dovremmo esserlo da almeno 20 anni) seriamente. Questo paese ha visto ben di peggio negli anni 50-70.

8. Paolo - 9 marzo 2013

Grillo ha dimostrato che di politica non ci capisce assolutamente niente! A criticare con parolacce ed insulti chi cerca qualche rimedio per la grave crisi econ, in cui ci troviamo sono capaci tutti. Se fosse una persona seria, per il bene degli italiani metterebbe da parte l’orgoglio e i rancori ed entrerebbe finalmente in politica non per distriggere ma per collaborare. Ma è un pagliaccio e secondo me continuerà a farlo in barba ai lavoratori che perdono il posto, i disuccupati e via dicendo…
Bravo Grillo… continua così.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: