jump to navigation

Italia ingovernabile: servono elezioni a Giugno con Renzi candidato 1 marzo 2013

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Berlusconi, economia, Italiani, Monti, partiti, Politici, Renzi.
Tags: , , , , ,
trackback

Sinistra, Centrodestra e Grillo possono solo uccidersi. Come nella legenda Polpo Murena ed Aragosta devono rimanere immobili perché ciascuno di loro può mangiare uno degli altri due ed essere mangiato dall’altro.

I tre grandi schieramenti presenti in Parlamento sono semplicemente incompatibili. Qualsiasi accordo tra loro rappresenterebbe un abbraccio mortale:

  • Un governissimo PD – PDL sarebbe un suicidio per il PD perché:
    • durerebbe poco
    • sarebbe incompatibile con l’addestramento degli elettori di Sinistra all’odio contro Berlusconi
    • lascerebbe a Beppe Grillo la palma dell’unica vera opposizione italiana in un momento storico in cui gli Italiani affrontano grandi sofferenze;
  • Un governo PD – Grillo sarebbe un suicidio per Grillo:
    • toglierebbe a Grillo l’unico motivo per cui è stato votato: la protesta.
    • aprirebbe agli Italiani gli occhi sulla sostanziale inutilità delle ricette di Grillo per affrontare la recessione:
      • è facile scrivere sul Blog che la decrescita è belle se coniugata con l’ambientalismo. Però la disoccupazione, la povertà ed i suicidi che la decrescita comporta sono brutti;
      • è facile promettere il reddito di cittadinanza; invece è difficile è trovare i soldi;
      • è facile far credere agli Italiani che l’attuale crisi finanziaria dipenda dagli stipendi dei politici; Sarà difficile poi spiegare che questi scandalosi stipendi sono solo un simbolo importante; il loro abbattimento ridurrà di ben poco l’immenso fabbisogno Statale;
      • è facile dire che gli Imprenditori si suicidano perché lo Stato non li paga; sarà molto più difficile ridurre gli stipendi ai dipendenti pubblici o aumentare la massa di buoni del Tesoro emessi per trovare le risorse per pagare questi debiti;
      • è facile dire che l’IMU è una brutta tassa; è molto più difficile trovare una bella che vada a sostituirla.
  • Un governo Berlusconi -Grillo non avrebbe nemmeno i numeri alla Camera.

Senza accordo trai grandi blocchi, servirebbe l’acquisto di una dozzina di Grillini da parte della Sinistra. Un governo truffa di questo genere crollerebbe in meno di un mese sotto i colpi della crisi finanziaria e della sanguinosa recessione in atto.

Matteo Renzi è l’unico in grado di unire l’Italia con una candidatura che porterebbe rinnovamento serio, coniugato a competenza e basto su proposte realistiche e finalizzate non ad un fantasioso mondo bucolico di prati e mucche, ma ad una reale spinta verso la soluzione della recessione e verso un nuovo periodo di crescita dell’Italia.

Sono ottimista nel ritenere che questo avverrà. Sono solo preoccupato sui tempi.

Il vostro ( di qualcuno) Antigrillo

Annunci

Commenti»

1. Stegalas - 2 marzo 2013

Caro amico, un governo PD-M5S sarebbe un suicidio sì… ma per il PD! Il folle istrione non è fesso. Sa che il suo momento è ora, non tra due anni. Quindi mira ad elezioni il prima possibile. Tecnicamente solo ad ottobre (Napolitano è nel semestre bianco), quindi l’insetto ha tempo per fare altro. Se si vota ad ottobre in queste condizioni, Grillo prende il 35% ed oltre e prende in pugno l’Italia. Conosco molti elettori di sinistra che hanno votato PD solo per il “voto utile” ma avrebbero voluto votare M5S. Un governo PD-M5S sarebbe letale per il PD, perché il folle umilierebbe e ridicolizzerebbe ogni giorno Bersani (lo sta già facendo), per poi farlo cadere ed andare al voto quando vuole lui. Ma soprattutto mantenendo la propria “verginità politica”, perché lui non ha mai governato, ha solo votato le leggi compatibili col manuale M5S e visto che non ce n’era nessuna… So bene che gli elettori del PD non vogliono un governissimo col PdL: tradizionalmente gli elettori del PD non capiscono un’acca di politica, essendo troppo accecati dalla faziosità. Quindi non capiscono che stavolta bisogna pensare più in là dell’odio di fazione. Siamo di fronte ad un pericolo GRAVISSIMO per la nostra democrazia e per il nostro futuro, un pericolo al cui confronto l’attuale crisi è nulla: un partito fondato sul nulla (pardon, sul “vaffan*ulo”) che, sfruttando il malcontento per la crisi globale (con la quale i politici ladri entrano come il cavolo a merenda), raccoglie la maggioranza e governa con un manipolo di persone anonime e “virtuali” (per essere diventati leader del M5S, partito della Rete, si deve necessariamente aver “dedicato” 5-10 ore al giorno ad Internet, da gran lavoratori) manovrate come burattini dall’esterno del Parlamento da un folle istrione che non presenta un programma degno di tale nome e da un “guru” provider Internet (!!!) con l’espressività umana di un lamellibranco autistico. Una autentica dittatura che ci porterà a situazioni surreali, come l’iperimposizione fiscale mirata a colpire chi provoca “danno sociale” che ci impedirà, ad esempio, di avere un’auto non ad idrogeno, metano o elettrica, di usare detersivi, pannolini, assorbenti, acqua minerale (!!!). Il “programma” sul sito, anche se reticente ed omissivo, fa ridere anche un bambino di Prima Media: basterebbe applicare un paio di “idee” economiche di quella geniale fatta per uscire dall’Euro, dall’Europa, veder fuggire gli investitori e ridurre i nostri bond a carta straccia. M5S è talmente vuoto e privo di contenuti da aver rubato in extremis idee persino a Berlusconi: l’impignorabilità della prima casa, l’abolizione dell’IMU, la soppressione di Equitalia! Solo due giorni fa il folle ha trovato la soluzione al debito ingravescente: basta sopprimere stipendi statali e pensioni, sostituiti dal “reddito di cittadinanza” di 900 euro al mese. Da questo pericolo di un regime di follia e catastrofe se ne esce SOLO con un governissimo PD-PdL a guida Renzi (uno che i grilli li mette in gabbia l’8 settembre alla festa della Rificolona). Deve durare almeno tre anni, fare le riforme serie, urgenti ed importanti per l’economia ed anche, nei ritagli di tempo, le stupidate demagogiche volute dalla folla come un mantra, tipo abolizione di comuni e province (visto che non si possono “abolire” i loro dipendenti, daranno frutti tra vent’anni), riduzione del numero dei parlamentari e riduzione degli stipendi dei sopradetti (risparmio ridicolo e maggiore incentivo al ladrocinio). Fatto ciò, tra tre anni, quando, andando a votare, si riaprirà la scatola dove è stato rinchiuso il grillo, lo si troverà mummificato, con le zampette rattrappite sul petto, asfissiato dal tempo che passa. I movimenti fondati sul “vaffan*ulo” tradizionalmente non hanno vita molto lunga ed i grillisti saranno tornati alle loro prestigiose scuole di economia su Facebook, Twitter, Badoo, Bastardidentro ma soprattutto Phica.net. O magari avranno finalmente trovato qualcosa di serio da fare nella vita reale. Se poi il folle dovesse spostare lo scontro nelle piazze, profittando delle sue legioni anarchiche, fasciste e comuniste, beh, abbiamo ancora le Forze dell’Ordine e dubito che vogliano farsi ridurre lo stipendio a 900 euro al mese, quindi picchieranno duro, tanto troveranno il morbido: solo aria…

antibeppegrillo - 2 marzo 2013

Grazie Stegalas per il tuo commento ben argomentato.
La prospettiva che proponi sarebbe ottima per l’Italia.

Temo solo che né PD né PDL abbiano la maturità politica e la lealtà necessarie a completare una missione cosi’ difficile. Il PD dovrebbe resistere alla pressione del suo elettorato educato da lustri all’odio contro Berlusconi.

Inoltre entrambi i partiti dovrebbero resistere alla tentazione di attribuire a Renzi ed all’altro partito la colpa delle inevitabili sofferenze cui bisognerà sottoporre anche i molti italiani ancora benestanti. In qualsiasi momento il PDL potrebbe dire che il governo Renzi ed il PD stanno massacrando gli italiani, potrebbe farlo cadere e presentarsi agli elettori come salvatori.

Per non parlare di Grillo che in questi tre anni potrebbe incolpare i cattivacci PD e PDL per ogni azienda che fallisce, per ogni imprenditore che si suicida, per ogni politico che viene arrestato, continuando ad incassare il voto di protesta di un popolo sofferente.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: