jump to navigation

I commercianti di Roma fanno gli scontrini. Mente chi scrive: “Fisco, un commerciante su due non fa lo scontrino”. 20 gennaio 2012

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo.
trackback

Chiunque viva a Roma sa che in questa città i commercianti fanno lo scontrino.

Personalmente compro qualcosa ogni giorno. I negozi mi danno sempre lo scontrino. Se dimentico di prenderlo i cassieri della mia città mi richiamano. Familiari e conoscenti confermano la stressa esperienza.

Sono certo che abbiano la stessa esperienza anche i giornalisti dei giornali romani “IL Tempo” e “La Repubblica” o della redazione romana de “Il Corriere Della Sera”.

Allora perché scrivono frasi tipo:

Non sarà mica la furba e falsa teoria degli Statalisti “è tutta colpa degli evasori”  a spingere  questi giornalisti un po’ cialtroni a scrivere articoli palesemente falsi?

Per non finire anche io sul rogo devo ribadire:

  1. Gli evasori vanno perseguiti come chiunque commetta azioni illegali in uno Stato di Diritto
  2. La colpa di questa crisi è da attribuire interamente all’eccesso di spesa pubblica, non agli evasori. Dal punto di vista della Giustizia, le tasse le devono pagare tutti, dal punto di vista dell’economia e della finanza pubblica quello che fa danni sono le troppe spese, i cattivi servizi  e le troppe tasse incassate dallo Stato, cambia poco chi le ha pagate o chi non le ha pagate.

Commenti»

1. pippopluto - 2 febbraio 2012

Alcune considerazioni che mi piacerebbe venissero commentate e corrette:

Tassazione attuale diretta 47 % = 100 euro – 47 tot. euro 53
Tassazione derivata iva 21 % = 53 euro – 11 tot. euro 42
Totale tassazione = 58 % ( più vari altri camuffati balzelli non considerati uno per tutti carburanti = accisa + iva anche su accisa).
Se va bene fino da Gennaio fino a Luglio lavoro per lo stato e da Agosto a Dicembre per me e la mia famiglia.
In anni se ne lavoro 45 totali (da 20 a 65) 26 li lavorerò per gli altri e 19 per me e la mia famiglia.
Qual è il confine dello schiavismo ?

Se accettiamo la regola del libero mercato mondiale arriviamo alla convinzione che il sistema globale, radicato ed evoluto per anni, mai come ora può contare su risorse praticamente illimitate e regole mondiali inesistenti.
Globalmente e localmente si deve confrontare con le piccole antiquate realtà locali, le nazioni, incapaci di reagire con la medesima celerità e libertà di azione legate come sono alle leggi elettorali e attinenti passati storici.
Le nazioni e relativi governi “soffrono” di un terribile freno economico determinato dalla necessità di dover promettere e a volte mantenere benessere e “welfare” ai loro elettori.
Tradotto nel gergo delle multinazionali libere di operare nel mercato mondiale = spese di produzione maggiori e minore utile.
Tuttavia anche le nazioni debbono anche “navigare” nel medesimo mare dell’economia mondiale (leggi derivati, buoni del tesoro, spread etc.).
In pratica abbiamo un soggetto libero – multinazionale – e un soggetto condizionato – nazione – che si confrontano nel mercato globale privo di regole economiche.
Chi vincerà ?

2. Antibeppegrillo - 2 febbraio 2012

pippopluto,

i tuoi calcoli sono ottimistici:
al 47% (Irpef per aliquota più alta) devi sommare l’IVA indetraibile sugli acquisti, poi:
* devi sommare anche quella parte dei contributi previdenziali che non servono a pagare la tua pensione futura, ma quella di altri i quali sono in pensione con metodo retributivo (=con i soldi degli altri).
* devi sommare accise sulla benzina che ne quadruplicano il prezzo
* devi sommare i vari balzelli che devi pagare allo Stato quando compri casa, vendi la macchina etc. etc.
* devi sommare le tasse sui conti correnti dove hai messo i soldi su cui hai già pagato le tasse
* devi sommare la nuova IMU da pagare sulla casa comprata con i soldi già tastasti.
* se, malauguratamente, ti piace andare in barca a vela, devi pagare altre tasse tasse tasse, su soldi già tassati.

3. soggettivamente - 1 aprile 2012

Mi convince di meno l’opinione che la crisi sia stata originata dai commercianti che non fanno gli scontrini. Ogni mio acquisto è accompagnato dallo scontrino e non vivo a Roma. Credo che l’attività commerciale si molto controllabile e che le infrazioni siano delle eccezioni. Mi convince di più, invece, l’opinione che la crisi sia stata generata da grandi finanzieri e detentori di ingenti capitali leciti e illeciti. Le fughe dei capitali non sono controllabili e per essi non viene rilasciato lo scontrino.

4. Accardo - 3 aprile 2012

Soggettivamente,

le cosiddette “fughe di capitali” sono movimenti finanziari legali.

Andare in banca e spostare 2 Miliardi di Euro su un conto estero con un bonifico bancario è perfettamente legale. Almeno con la normativa vigente.

Quello che non è legale è vendere prodotti o servizi in Italia e farsi fare un pagamento estero su estero per sfuggire al fisco.

Non è nemmeno legale farsi pagare in nero e poi portare i soldi in una valigetta per non farsi beccare dal fisco al momento del deposito in banca.

5. soggettivamente - 3 aprile 2012

Hai ragione, mi sono espressa male. Volevo riferirmi alle tue ultime ipotesi.

6. smoothie recipes orange banana - 9 gennaio 2014

Interestingly, most individuals right now are not even
mindful of small carb meals which can give them healthy and balanced
way of living if they abide by a ordinary routine of consumption on a weekly basis.
Directions: Combine ingredients (except for chocolate chips) in blender and blend until
smooth. I like my smoothies frozen and make them with frozen fruit most of the time.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: