jump to navigation

Le 2 cause dell’incidente alla centrale atomica di Fukushima: 1 aprile 2011

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo.
trackback
  1. L’11 Marzo la centrale atomica di Fukushima è stata spazzata da un onda di Tsunami alta 14 metri
  2. La centrale atomica di Fukushima era progettata per sopportare un’onda di maremoto dell’altezza di 5,7 metri

Mi sono servite 3 settimane e la lettura di centinaia di giornali pieni di spiegazioni sbagliate, congetture poco chiare e furibonde  discussioni ideologiche per capire che queste due erano le vere cause dell’incidente.

Il Blog del Sole 24 Finalmente spiega l’incidente con chiarezza: link

A questo punto rimane solo da capire come sia possibile tenere in funzione centrali atomiche con resistenza limitata ad onde di Tsuanmi di 6 metri in un paese come il Giappone che:

nel 1983 è stato colpito da uno Tsunami con onde di 10 metri

nel 1993 è stato colpito da uno Tsunami con onde alte fino a 30 metri

Considerando la banalità di questi fatti, viene veramente da chiedersi come ci si possa fidare di tecnici, ingegneri e manager che non arrivano nemmeno a capire che in un paese soggetto a Tsunami possono esistere solo Centrali Atomiche a prova di Tsunami. Qualsiasi persona ragionevole costruirebbe solo ad un’altitudine tripla rispetto alla più alta onda mai registrata. Nel caso specifico bastava mettere la centrale su una collinetta alta 100 metri. Non dovrebbe essere difficile trovare una collinetta in un paese montuoso come il Giappone.

A questo punto possiamo fidarci degli ingegneri Nucleari?

Annunci

Commenti»

1. Dany - 1 aprile 2011

Posso solo immaginare quale sia la differenza di costo tra la costruzione su una collina piuttosto che in pianura…

2. Ragno - 1 aprile 2011

Posso solo immaginare quale sia la differenza di costo tra la costruzione su una collina piuttosto che in pianura…

3. antibeppegrillo - 1 aprile 2011

Per questo non ci può fidare degli Ingegneri che lavorano per queste aziende private. Le centrali hanno bisogno di molta acqua. Portarla in collina magari costa molti milioni di dollari. Le aziende vogliono spenderle meno ed hanno anche mezzi di pressione sui dirigenti pubblici che fanno i regolamenti.

Questi meccanismi portano agli incidenti nucleari.

O si trova qualche sistema efficace per bloccare questi meccanismi, o si deve cominciare a pensare di rinunciare all’unica fonte di energia oggi in grado di fornire la propulsione necessaria alla crescita economica mondiale.

4. zifnab - 2 maggio 2011

sito della IAEA, ci sono tutte le informazioni su Fukushima aggiornate in tempo reale (o quasi).
tempo di comprensione delle cause di un qualsiasi incidente nucleare usando la fonte sopra citata?
5 minuti

5. Antibeppegrillo - 15 maggio 2011

zifnab…

io ci ho messo 3 settimane a capire…

Forse i giornalisti che ho letto non conoscevano il sito dell’IAEA, oppure sul sito dell’IAEA non era scritto chiaramente il fatto del muretto del tutto insufficiente a proteggere una centrale nucleare.

NOn posso saperlo perchè non ho idea di cosa ci fosse scritto su quel sito il giorno dopo il terremoto.

Tu lo hai letto in quel momento?
Era chiaro?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: