jump to navigation

Qualcosa di chiaro su queste crisi finanziarie 11 maggio 2010

Posted by antibeppegrillo in borsa, economia, liberalismo.
trackback

Ho trovato un bel Blog.  Ammetterlo mi costerà anche gli ultimi pochi lettori che mi sono rimasti, ma Noise from America è il Blog che avrei voluto fare io.

Posso solo riassumere, integrare, commentare e soprattutto invidiare questo articolo chiaro che spiega le crisi finanziarie ed economiche dei Subprime e della Grecia.

La dramma del debito Greco ci dice che le radici della crisi non sono da addebitare al mercato  e che le soluzioni non si trovano nella lungimiranza dei governi che hanno investito (o, più precisamente, speso). Le cause della crisi sono le cattive politiche dei governi che:

  • hanno costruito negli USA mostri semipubblici come Fannie Mae e Freddie Mac per gonfiare il mercato dei mutui
  • hanno gonfiato il debito Greco ed Europeo con concessioni demagogiche insostenibili come le pensioni sotto i 65 anni e la costruzione di posti di lavoro: in Grecia un terzo dei lavoratori sono dipendenti pubblici

La scelta peggiore è stata quella d’indebitare  gli stati per stimolare  le economie. Tutti i governi tranne quello italiano lo hanno fatto. Il fatto che l’Italia stia uscendo dalla crisi insieme agli altri, dimostra quanto inutili sono stati questi costosi “stimoli”. Oltretutto Keynes prevedeva investimenti pubblici per le infrastrutture. Le infrastrutture nel 2009 le hanno fatte solo i cinesi.

Allora come uscire dalla crisi?

La ricetta è sempre la stessa, quella che i politici demagoghi, a caccia perenne di consensi non amano:

diminuire la spesa pubblica e portare a 65 anni l’età pensionabile per diminuire il debito pubblico e, se possibile, diminuire gradualmente imposizione fiscale e burocrazia per stimolare un minimo di crescita.

Annunci

Commenti»

1. Luca Venturini - 11 maggio 2010

Non lo conoscevo: Noise from America merita al volo un posto nel mio aggregatore. Per quanto riguarda quello che scrivi, aggiungerei solo che i nostri politici dicono tutti contenti che non siamo al collasso perche’ il nostro “debito aggregato” e’ migliore degli altri paesi, mentre il nostro debito pubblico e’ il peggiore del mondo.

Ma ci siamo chiesti cosa vuol dire questa cosa? E’ molto semplice: vuol dire che noi abbiamo dei soldi sotto il materasso, mentre il nostro Paese e’ indebitato molto piu’ di quanto non dovrebbe e, non appena i soldi si sposteranno dal nostro materasso ai conti pubblici, allora il debito sara’ sotto controllo.

Terribile.

2. manitù - 14 maggio 2010
3. Marco - 29 luglio 2011

Io fossi in te mi farei venire più dubbi sulla causa del debito Greco. La lettura per cui è colpa delle spese dello Stato penso sia molto limitata, oltre che un po’ conformista e mainstream. E’ la tipica tesi liberista di chi vuole smantellare tutto il pubblico.
Perchè non parlare della enorme corruzione che c’è in Grecia? E dei soldi che la Grecia spende per forniture che vengono proprio da Germania e Francia? (armi e tecnologia, vedi scandalo Siemens).
Il fatto che i soldi si debbano togliere sempre agli anziani e ai più poveri (tagliare la spesa sociale) mi pare semplicemente assurdo. Possibile che il denaro non sia da qualche altra parte invece?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: