jump to navigation

La forza della Democrazia e la prepotenza di Grillo 6 novembre 2008

Posted by antibeppegrillo in antipolitica, Beppe Grillo, Berlusconi, Blog, Ecologia, Italiani, Mafia, partiti, Politici.
Tags: , , , , ,
trackback

Le Democrazie hanno vinto le due Guerre Mondiali e la Guerra Fredda. Questa credo sia una discreta dimostrazione della loro forza. Dal mio punto di vista ciò è un bene. Sono piuttosto contento di non essere schiavo di un Hitler o di uno Stalin.

Le Democrazia italiana purtroppo è stata sempre piuttosto debole. Di questa debolezza hanno sempre approfittato i prepotenti. I risultati sono stati tragici quando il prepotente di turno si chiamava Mussolini. Ancora oggi approfittano molti della debolezza della nostra Democrazia. In primo luogo, con esiti disastrosi, ne approfittano le mafie. Poi ne approfittano, con esiti meno drammatici, piccoli gruppi o corporazioni che impongono la propria volontà minoritaria allo Stato Democratico, contro la legalità.

Tra questi piccoli gruppi troviamo:

  • coloro che non vogliono pagare le tasse,
  • coloro che difendono la propria corporazione dalla concorrenza di giovani desiderosi di lavorare,
  • coloro che occupano per anni edifici di proprietà altrui o pubblica,
  • coloro che, ogni Domenica, con la scusa di una partita di calcio, sequestrano spazi pubblici per renderli zone ad illegalità consentita
  • ed anche coloro che, illegalmente, pretendono di bloccare lavori pubblici o trasporti di spazzatura.

Contrariamente a quanto scrive oggi Beppe Grillo il fatto che il Governo in carica faccia rispettare la legge è positivo di per se stesso. Il rispetto della legalità ed il diritto di un governo legittimamente eletto di governare sono ancora più importanti dei risultati positivi concreti derivanti dall’esercizio di tale diritto. Risultati:

  1. già ottenuti con la rimozione della spazzatura dalle strade di Napoli,
  2. che saranno ottenuti con il collegamento dell’Italia al sistema ferroviario Europeo ad alta velocità: ciò porterà miglioramenti economici ed anche ambientali, visto che il trasporto su ferro è di gran lunga il meno inquinante.

Commenti»

1. Enrico - 7 novembre 2008

Una domanda : ma tu ci hai parlato con qualche abitante dei dintroni di napoli ?

Io si : la spazzatura è stata spostata dal centro città a lì (con la forza, ovviamente).

Quindi togli il risultato numero 1.

2. Seclet - 7 novembre 2008

@ Enrico

La mia ragazza è di Napoli e ci passo un po’ di tempo in quella città, si, la spazzatura e stata tolta con la forza della camorra! L’unica violenza che c’è stata e stata da parte di alcuni facinorosi che lanciavano bombe carta, pietre e davano fuoco agli autobus… la democrazia di grillo.

Comunque è vero che in periferia di monnezza per strada ce ne ancora purtroppo, ma molto meno rispetto all’anno scorso per fortuna.

3. antibeppegrillo - 7 novembre 2008

@ Enrico,

Non ho capito bene la tua affermazione.

Intendi dire che i sacchi di spazzatura sono stati trasportati dalle strade del centro a quelle dei dintorni di Napoli?

O intendi dire che ogni giorno i sacchi della spazzatura sono presi dalle strade del centro di Napoli e portati nelle discariche che si trovano nei dintorni di Napoli?

4. Salvatore - 8 novembre 2008

G. in tanti anni di attività non ha mai posto l’accento sul problema della camorra in campania . Non ha mai avuto il coraggio di denunciare l’omertà della gente. Ha sempre difeso il popolo , perchè è il popolo che gli permette di guadagnare tutti quei soldi , guai a toccarlo . “E’ tutta colpa della politica..” è il suo slogan.

il mondo ha bisogno di + saviano e di molti – Beppe Nazionale ( a furor di popolo)…

5. daland - 12 novembre 2008

Pulire le strade e far viaggiare i treni è sempre stato un vanto delle dittature… non lo citerei come merito della democrazia.

A proposito della quale, mi preoccuperei di più della sequela impressionante di decreti e voti di fiducia cui stiamo assistendo.

6. Daniele - 12 novembre 2008

@daland
Allora la svizzera e la svezia sono dittature? Beh ad avercene di dittature del genere!

7. daland - 12 novembre 2008

@daniele

hai presente la differenza fra condizione “necessaria” e “sufficiente”?

8. angelmclove - 13 novembre 2008

BLOCCO ALITALIA: ANCHE GRILLO RESTA A TERRA

9. italiano - 15 novembre 2008

Buongiorno a tutti,

La Svizzera non e’ stata mai coinvolta in una guerra, se non tramite armatori ed industria bellica, ed in quel ruolo ci ha solo guadagnato, sulle guerre altrui, (e ad essere maliziosi si potrebbe citare anche la croce rossa).
Pero’ questa e’ un accusa non fondata quindi,un mio personale ed irriguardante parere. Bisognerebbe a rigor d’informazione mandare una raccomandata presso le redazioni delle maggiori testate giornalistiche mondiali e fare la seguente richiesta…Ogni qualvolta ci scappa un morto “detonato” ci comunicate gentilmente’ il paese di produzione, la matrice di produzione della canna , eventualmente camera di scoppio ed esame ballistico del proiettile?
Inoltre, visto che citi la svizzera sai spiegarmi come un paese nato da contadini e mercenari ,(senza nulla togliera alla Svizzera), si sia trasformato nel corso del 900 in un bastione finanziario e scientifico mondiale?
Ti ricordo che il franco svizzero costituisce una valuta che tiene testa all’euro il rapporto di cambio si aggira intorno a questa proporzione;
1 CHF : 1 euro = 1,45: 1
rapporto assai strano se consideriamo l’estensione geografica di uno stato, con area territoriale poco diverse da quelle della Lombardia, (la Svizzera appunto) rispetto alla totalita’ dei paesi che compongono eurolandia.
Quindi per favore lasciamo alla Svizzera il senso dell’ordine e quella parvenza di paradiso al cioccolato, xche’ sotto colline e montagne elvetiche, nemmeno a Dio e’ concesso l’ingresso.

Buona fortuna Italiani.

10. ilsanta - 17 novembre 2008

“Il rispetto della legalità ed il diritto di un governo legittimamente eletto di governare …”

Sapete che di Grillo non ho affatto simpatia, ma non confondete il ripetto della legge con la legalità.
Non c’è legalità senza rispetto della legge, ma ci può essere il rispetto della legge senza legalità.
La legalità è un modo di vivere, il rispetto della legge da solo non garantisce nulla.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: