jump to navigation

Io non sono d’accordo con Grillo e Travaglio, ma pagherei perchè essi possano continuare a dire ciò che dicono 31 luglio 2008

Posted by antibeppegrillo in Ecologia, Pregiudicato, Uncategorized.
trackback
Voltaire sarebbe stato veramente pronto a morire per difendere l'altrui libertà d'espressione?

Voltaire sarebbe stato veramente pronto a morire per difendere l'altrui libertà d'espressione?

Voltaire diceva: non condivido le tue idee ma sono disposto a morire perchè tu possa esprimerle”.

Antigrillo, più modestamente, ma forse più sinceramente, pagherebbe qualcosa.

Schifani querela Travaglio e Campanella:

  • Marco Travaglio, in diretta TV, ha fatto pesanti illazioni sulle frequentazioni mafiose del presidente del Senato.
  • Il pentito Francesco Campanella invece ha dichiarato ai giudici di Palermo che il piano regolatore di Villabate sarebbe stato concordato da Mandalà con Schifani.

A me la querela pare una reazione scontata da parte di Schifani. La mia opinione personale è che Travaglio perderà, ma non per la diffamazione.

Infatti il discorso di Travaglio era ben preparato, probabilmente verificato da avvocati e recitato tutto di seguito a memoria, senza rispondere a domande o obiezioni. Travaglio ha riportato fatti reali alludendo a frequenatazioni mafiose di Schifani. Certo Travaglio ha omesso di riportare le circostanze e le situazioni in cui questi fatti erano avvenuti fuorviando i telespettatori, ma ciò non mi sembra reato. Sarebbe stato necessario che avvenisse in diretta il contraddittorio che si è letto nei giorni successivi sui giornali. L’assenza di contraddittorio non è colpa di Travaglio ma della RAI.

Travaglio purtroppo perderà per aver cercato di fare un mestiere che non è il suo. Marco ha sparato malamente una battuta alla Grillo. Solo che Grillo è un comico e Travaglio no. Quando Travaglio dice che dopo Schifani c’è “solo la muffa, il lombrico”, Travaglio crede di fare una battuta divertente, ma corre rischi seri di perdere in  tribunale contro la querela per ingiurie. Se ciò avverrà, io, Antigrillo, parteciperò alla sottoscrizione proposta oggi da Beppe Grillo per pagare il milione e trecentomila euro chiesti da Schifani a Travaglio.

Annunci

Commenti»

1. Giacomo F. - 31 luglio 2008

ciao antigrillo,

io non sborso un cent per le cazzate che spara Travaglio.
travaglio é grande e grosso e si deve poter difendere da solo. se il tribunale dará torto a travaglio, allora, lo stesso, metterá mano al portafoglio e pagherá.
non capisco ora questa crociata salve travaglio….. mi pare che sia come per berlusconi, ma in una differente direzione.
e poi neanche grillo ha mai chiesto aiuto finanziario ai suoi adepti…. dai belin dammi un euro che la telecom mi ha denunciato o…. e lui poi é un tirchio genovese.

lo schierarsi con o contro travaglio per poi comunque assicurargli la copertura finanziaria mi pare un’assurditá. vorrei sapere se grillo ha fatto tutto da solo o é stato il travaglio a suggerire una possibile mega colletta.

DEVO FAR NOTARE CHE GRILLO INVECE DI AIUTARE NADIA O MAGARI QUALCHE ASILO NIDO ECC… PROPONE LA RACCOLTA DI UN MILIONE E TRECENTO MILA EURO PER PAGARE SCHIFANI!!!!!!!

2. antibeppegrillo - 31 luglio 2008

@ Giacomo 1.,

Travaglio è un giornalista fazioso, ma bravo. Le sue affermazioni partono sempre da fatti reali che non avrei conosciuto senza il suo lavoro.

La sua faziosità consiste principalmente nel portare all’attenzione del pubblico solo quei fatti che confermano le sue tesi giustizialiste. I politici e gli altri giornalisti gli rispondono mettendo in luce ciò che Travaglio volutamente ha tralasciato. In questo modo nasce un dibattito che ci consente di farci le nostre idee.

Sono pronto a sostenere Marco Travaglio perché:

1) Gli argomenti evidenziati da Travaglio innescano un dibattito per me utile. Io non avrei mai saputo delle frequentazioni giovanili di Schifani. Non credo che ci siano elementi sufficienti per ipotizzare collusioni, ma sono interessanti da conoscere e non vengono da intercettazioni.

2) A me interessano molto gli elenchi di condanne definitive subite dai politici italiani. Nessuno sembra in grado di compilare questi elenchi bene come Travaglio. Non ho mai sentito nessun politico smentire Travaglio sulle condanne da lui riportate. La sua capacità di ricerca in tal senso è straordinaria e preziosa per i cittadini.

3) Se i politici faranno più attenzione a non frequentare persone in odore di mafia per evitare gli attacchi di Travaglio, il beneficio sarà per tutti. Come si diceva della moglie di Cesare, i politici non solo devono essere onesti, ma devono anche evitare comportamenti o frequentazioni in grado di far sorgere sospetti sulla loro onestà. Se un politico declinerà l’invito al prossimo matrimonio di figlia di mafioso, sarà anche questa una piccola vittoria contro la mafia. La presenza di un ministro al matrimonio della figlia è una dimostrazione di potere. Il potere chiama potere ed anche di queste cose vive il boss mafioso.

4) Se in queste elezioni è diminuito il numero di condannati in Parlamento, il merito è principalmente di Travaglio che ha fatto le ricerche e di Grillo che ha dato risonanza ai risultati di queste ricerche. Così devono essere ripulite le istituzioni: giornalisti bravi devono trovare le informazioni e politici attenti a non perdere voti devono fare maggiore attenzione a chi presentano alle elezioni. Onestamente Giacomo, tu credi che senza Grillo e Travaglio il tema dei condannati in Parlamento sarebbe stato così al centro dell’attenzione?

5) Travaglio non è un miliardario come Grillo e sembra abbastanza indipendente dai classici gruppi di potere costituiti. La libertà di espressione di giornalisti indipendenti è da salvaguardare e Travaglio non ha i soldi che ha Grillo.

3. romebigbrother - 31 luglio 2008

bravo antigrillo, evita di commentare il post di oggi di grillo, meglio andare sul generico vista la barbarie……
che dio li fulmini

4. romebigbrother - 31 luglio 2008

http://it.youtube.com/watch?v=5amVivEJj4Q

in confronto carlo giuliani o federico aldrovandi sono bazzecole.

questa si’ che e’ veramente una infamia, se tutto vero, da punire con la sharia islamica cazzo.

Non mi rompete adesso i coglioni con difese tour court della polizia etc

Vanno accertati i fatti, dopodiche’ se solo il 10% e’ vero qui ci vuole una mobilitazione bipartizan per la sodomizzazione definitiva di siffatti individui

5. ilnaufrago - 31 luglio 2008

La libertà di espressione è sacra. Rispondere con querele mi sembra veramente una scelta che rivela la coda di paglia di chi le fa. Ogni altro commento mi sembra superfluo.

6. antibeppegrillo - 31 luglio 2008

@ ilnaufrago

Io penso che Schifani abbia fatto bene a querelare Travaglio.

Se qualcuno dicesse in televisione, davanti a milioni di spettatori che, come forma di vita ad disotto di me ci sono la muffa o il lombrico, io lo querelerei. Questa non mi mi sembra cronaca, mi sembra insulto.

Inoltre, se Schifani non avesse querelato, molti avrebbero considerato questa decisione come ammissione implicita di colpa.

Lo stesso Travaglio ha utilizzato come elemento a carico di Schifani il fatto che il presidente del Senato non aveva querelato Gomez, autore del libro da cui Travaglio ha desunto le sue informazioni.

Travaglio doveva evitare battute su lombrichi e muffe. Queste battute le può fare Grillo, che le sa fare, che, come comico, si può appellare al diritto di satira, che guadagna milioni de Euro l’anno con la sua attività di “policomico” e che si può permettere di pagare in caso di querela.

7. Matteo Maratea - 31 luglio 2008

@ tutti

Schifani: Lodo Alfano
contro
Travaglio: Cittadino Italiano

LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI

http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1982213

8. Giacomo F. - 1 agosto 2008

ma scusa antigrillo,
ma se travaglio é bravo a fare il fazioso, mi spieghi cosa c’entra il giornalismo. un giornalista dovrebbe, dico e ripeto dovrebbe, riportare notizie pulite, neutre e non di parte, soprattutto nei casi giudiziari.
il travaglio vuole fare come durante l’inquisizione.
vi ricordate? l’inquisitore era accusa e giudice. praticamente faceva tutto lui, e l’imputato, l’accusato, non aveva diritto di un difensore, faceva tutto lui…… di conseguenza prima venivi torturato un po’ e poi terminato!

a me questo tipo di “giornalismo” accusatorio non mi va giú. l’ho detto anche in un’altra occasione, per me travaglio ha sbagliato mestiere, con tutta quella pazienza nel leggere e studiare le pratiche giudiziare doveva fare l’avvocato, magistrato, giudice, e non il misero giornalista. un talento cosí!!!!
sottolineo anche che travaglio non é un comico, anzi fa pena, é il classico caso di uno che se racconta una barzelletta chi lo ascolta si intristisce invece di sorridere, mentre se lo fa il grillo….
cacchio, grillo durante i suoi spettacoli fa ridere la gente anche quando dice che moriranno di tumore….presto…..

ho letto la tua lista pro travaglioe lasciami commentare uno a uno:

1) é vero che grazie a travaglio soprattutto, ma anche altri, i delicati casi giudiziari vengano sollevati per discuterne e dibattere. travaglio peró é MONOTEMATICO e questo lo rende estremamente noioso, per non dir di peggio.
schifani é palermitano…. non so se mi spiego…..invito qualsiasi persona a fare business in sicilia senza incontrare un mafioso.

….e poi il fatto che non vengono da intercettazioni telefoniche, e aggiungo io, ambientali come video o foto, per me rimangono solo delle illazioni dei convincimenti distorti.

2) A me interessano molto gli elenchi di condanne definitive subite dai politici italiani. Nessuno sembra in grado di compilare questi elenchi bene come Travaglio.

su questo sono d’accorco in pieno con te, travaglio é bravo nella ricerca. ed é ovvio che nessuno lo smentisca quando si parla di atti giudiziari pubblici, peró spesse volte viene corretto quando parte in quarta vestendosi da inquisitore (accusa e giudizio insieme).

3) Se i politici faranno più attenzione a non frequentare persone in odore di mafia per evitare gli attacchi di Travaglio, il beneficio sarà per tutti.
questa, permettimi, mi pare una minchiata perché é da ingenui pensare che travaglio metta paura….. sarebbe giá cadavere.

“….Come si diceva della moglie di Cesare, i politici non solo devono essere onesti, ma devono anche evitare comportamenti o frequentazioni in grado di far sorgere sospetti sulla loro onestà. ….” l’onestá in italia é quasi scomparsa…..

4) Se in queste elezioni è diminuito il numero di condannati in Parlamento, il merito è principalmente di Travaglio che ha fatto le ricerche e di Grillo che ha dato risonanza ai risultati di queste ricerche.
questo non lo so, non ho idea di quanti condannati c’erano prima e quanti ce ne sono ora….
bisognerebbe chiedere a travaglio 🙂

Onestamente Giacomo, tu credi che senza Grillo e Travaglio il tema dei condannati in Parlamento sarebbe stato così al centro dell’attenzione?………. onestamente ti rispondo che grazie a GRILLO e non travaglio il discorso di parlamento pulito ha avuto un pochino di presa sulla gente…… ti ricordo che il capo del governo é stato mille, e poi mille volte (in rif. all’ing. ….non mi ricordo… dai quello di mai dire gol……. ahhh ingegner CANE :-))….. inquisito! da 800 magistrati 2500 visite della gdf 96 violte in tribunale penale….é sempre stato assolto un paio di volte prescritto, ma sempre assolto. ma questa é giá una nuova polemica….

pregiudicato , incensurato, condannato, prescritto, inquisito e sotto inchiesta… límportante é che non facciano piú di DUE legislature. questo sí!

5) Travaglio non è un miliardario come Grillo e sembra abbastanza indipendente dai classici gruppi di potere costituiti. La libertà di espressione di giornalisti indipendenti è da salvaguardare e Travaglio non ha i soldi che ha Grillo.

mah… come fai a dire che travaglio non é milionario? sei di famiglia?
poi questo abbastanza indipendente SUONA MALE in confronto con FAZIOSO, e infine io sono d’accordissimo sulla libertá di espressione, ma l’insultare, il denigrare o come si dice la demonizzazione dell’avversario….. questo no!!

io non sborso un cent per travaglio perché non lo merita e non ha bisogno della nostra solidarietá, e disapprovo anche chi lo aiuterá!

9. Ennio - 1 agosto 2008

Sinceramente disapprovo chi aiuterà travaglio… solo per il fatto che ognuno è responsabile delle proprie azioni.
Se la giustizia italiana lo condannerà dovrà pagare fino all’ultimo centesimo.

10. Matteo Maratea - 1 agosto 2008

@ Giacomo

…ti ricordo che il capo del governo é sempre stato assolto un paio di volte prescritto, ma sempre assolto….

Attento alle parole!!!
Un conto è che la Giustizia con la G maiuscola che ti assolve e un conto è l’autoassoluzione tramite leggi fatte apposta.

Ti ricordo che è meglio colpevoli che prescritti!!

Una cosa è certa: se ci fossero più giornalisti alla Travaglio le cose si scoprirebbero prima e posti direttamente all’attenzione del popolo sovrano. In questo modo chi ci amministra avrebbe tutto l’interesse a comportarsi in modo dignitoso.
Se conosco posso scegliere altrimenti me lo mettono in quel post!!

11. Giacomo F. - 1 agosto 2008

ciao matteo,
“tanti alla travaglio” é diverso da “tanti travaglio”!!!!
ecco perché sono parzialmente d’accordo con la seconda parte del tuo post.
il popolo italiano…… mi vengono in mente solo brutte parole…..

12. Do - 1 agosto 2008

Scusate, sarò sciocco, ma non capisco il motivo che spinge Beppe Grillo a motivare l’idea di una colletta pubblica per pagare l’eventuale ammenda a Travaglio.

Marco Travaglio non è il poveraccio che la gente crede tanto, lui mica prende 1000 euro al mese come noi comuni – morti di fame – mortali. Scrive per almeno 5 giornali in 6 rubriche: mica staremo qui a prenderci in giro?

Beppe Grillo non è da meno in fatto di conto corrente bancario, anzi: basterebbe un suo assegno e Marco torna comodamente a scrivere i suoi articoli.

Se poi il Popolo Italiano deve essere sempre soggiogato e continuamente spolpato, questo è un altro discorso. Ma io non ci sto, grazie.

13. romebigbrother - 2 agosto 2008

questo continuo riferirsi alle ricchezze altrui non vi sembra un po’ miserrimo e penoso?

14. Giacomo F. - 2 agosto 2008

si romebigbrother, é un po’ penoso…. sempre a parlare dei milioni di grillo, dello stipendio di travaglio e dei miliardi di berlusconi o la dichiarazione dei redditi di prodi….. ah.. la barca di dalema e il prosciuttificio di fassino 🙂

peró é il metro di misura che si usa oggi per giudicare.

15. Do - 2 agosto 2008

Forse è un pò pietoso, ma non ci si può far incantare da predicatori che portano a casa milionate mentre la gente che ha un lavoro – onesto – a malapena arriva a fine mese.

E’ questo il vero “incantesimo” 🙂

16. simone - 2 agosto 2008

@tutti
ma perché visto che tutti dite che travaglio dice cose vere su politici che sono sempre li nessuno li prende e li stacca da quella poltrona? siamo sempre in italia vero antigrillo? “il saggio indica la luna ma guai a chi smette di guardare il dito!”. Siamo veramente al ridicolo. Sarebbe come se mentre mi rubano il portafoglio alla mia insaputa passasse uno che mi dice “Ehi pirla, ti stanno rubando il portafoglio!” ed io lo rimproverassi perché mi ha dato del pirla ignorando il messaggio che mi ha dato. Continuiamo pure così. Poi non lamentiamoci però dei problemi che ci ritroviamo QUOTIDIANAMENTE.

17. Matteo Maratea - 2 agosto 2008

@ Do… re mi fa sol la si.

Il vero problema non sono i predicatori milionari; il vero problema sono le persone come te che invece di analizzare il messaggio che lanciano questi supermilionari autofinanziati li etichettate subito come approfittatori dell’ingenuità collettiva.
Il tuo e il mio stipendio è ridotto all’osso non per colpa dei predicatori indipendenti ma per colpa dei predicatori politici che paghiamo profumatamente con le nostre tasse per una mansione che alla fine non ci frutta NULLA!!
Ecco alcuni motivi per i quali abbiamo stipendi da fame:
Rete Quattro
Alitalia
Auto blu
Compensi ai parlamentari
Pensioni ai parlamentari
Benefit ai parlamentari
portaborse
capi di gabinetto
sottosegretari
Sprechi sugli appalti pubblici
Mazzette sugli appalti pubblici
TAV
debito pubblico 3° nel mondo
Ponte sullo stretto
viaggi
inceneritori
guerra in afganistan
guerra in libano
guerra in iraq
benefit per scuole cattoliche private
progetti su centrali nucleari
ecc ecc ecc.

Il vero incantesimo è quello di lasciarsi ipnotizzare convinti di essere lucidi mentre si scrive… Forse è un pò pietoso, ma non ci si può……………………..

18. Giacomo F. - 2 agosto 2008

matteo,
per mio conto togliere dalla lista Rete Quattro,TAV, Ponte sullo stretto, viaggi, inceneritori, benefit per scuole cattoliche private, progetti su centrali nucleari.
ho lasciato come soldi non utilizzati bene le spese per le guerre.
a parte che si chiamano “missioni di pace”…mah! forse si intendeva la nostra pace!

miliardi di euro buttati senza che ci sia un riscontro positivo di quello che si é speso.

ribadisco che io a travaglio non do un cent di euro!
che si arrangi! come lo faccio io ogni giorno in cantiere!
io ho le mie responsabilitá e se succede qualcosa di mia responsabilitá, io pago, e non vado a chiedere l’elemosina a Grillo!

@ simone
“ma perché visto che tutti dite che travaglio dice cose vere su politici che sono sempre li nessuno li prende e li stacca da quella poltrona?”

in primis, NON TUTTI!! travaglio non é LA VERITÁ!!!!
e quindi il tuo discorso cade.

a me non pare che siano sempre e tutti lí, un po’ di sfoltimento c’é… é ovvio che i professionisti della politica sono sempre lí, i capi e capetti…
polemicamente dico, basta vedere che sia berlusconi che di pietro hanno la stessa carriera, in termini di tempo, ma la domanda é cosa ha fatto berlusconi e cosa ha fatto di pietro….

19. romebigbrother - 3 agosto 2008

AGGIUNGO
-esenzione dall’ici per il vaticano
-truffe ripetute e continuate delle banche ai danni dei risparmiatori
-certezza del credito zero a meno che non interviene schifani
-truffe delle banche ai danni delle aziende (si sono accorti ora del
-funzionamento del massimo scoperto, complimenti)
– ferrovie dello stato
-necessita’ di far ricorso a cure private
-libri di testo costosissimi
-parcheggi a pagamento
-diffusione dei telefoni cellulari (una donna wind, se sei tim, ti puo’ portare alla rovina se non compri una tessera wind)
– il gratta e vinci, il videopoker e il lotto
-la tassa sull’immondizia (da ridere eh)
-il costo della benzina (mi sono fatto la bicicletta, per me possono anche crepare di fame)
-le tasse aeroportuali
-commercialisti, avvocati e notai
-parmalat, cirio e tutti coloro che hanno allontanato gli investitori con il loro fulgido esempio di finanza italiota
-craxi & company con tutti i soldi che si sono rubati e le cifre gonfiate che lo stato ha pagato per gli appalti, cifre che abbiamo visto essere spese anche per un mitico congresso socialista con scenografia hollywoddiana a piramide egizia
-sacca’ e furbetti del quartierino
-spreco immenso di soldi per la leva militare (solo io ho sparato proiettili per milioni senza aver imparato assolutamente nulla, qualcuno preparava un carro armato, io arrivavo e dovevo spingere un bottone per poter dire di aver sparato con il carro. minimo 8 colpi a testa da 800.000 lire l’uno) penso che un calcolo approssimativo farebbe accapponare la pelle.

e vabbeh, pero’ c’e’ ronaldinho

dimenticavo i colossali debiti verso l’erario delle societa’ di calcio, delle societa’ gestori dei videopoker etc

Ah evasione fiscale, chessaramai…….

20. Giacomo F. - 6 agosto 2008

perché Travaglio, invece di romperci le palle con le solite storie su BErlusconi, non indaga studia si informa sul flusso dei soldi europei?

dal blog di grillo:
“Questo fiume di denaro incontrollato alimenta la criminalità, il sottobosco della politica, i voti di scambio. E’ tutto alla luce del sole, ma è tutto nascosto. Come nelle migliori tradizioni del nostro Paese. Una volta c’era la Cassa del Mezzogiorno, oggi c’è la Cassa di Bruxelles. Il blog, appena potrà, farà un rendiconto delle spese e le pubblicherà. Gli italiani devono sapere dove vanno le loro tasse, chi le spende, a cosa servono. La Rete serve appunto a questo.”

ecco perché non daró neanche un cent di euro a questo lestofante di travaglio. ed esorto grillo a discuterne con il suo amico e consigliore travaglio e company per affrontare tematiche diverse.
il vecchio “cavallo di battaglia” di grillo é la telecom, il tronchetto dell’infelicitá, ma ci sono anche altre cose in italia degne di scandalo!!!!!!

21. Matteo Maratea - 6 agosto 2008

@ Giacomo

Possiamo iniziare da qui:

22. Ennio - 7 agosto 2008

Oggi Grillo ha toccato l’apice della comicità con il suo post http://www.beppegrillo.it/2008/08/in_italia_la_di.html#comments
Tutto un discorso sulla diffamazione…
Che si stesse guardando allo specchio per trovare ispirazione per scrivere il post?

23. Nemo - 16 agosto 2008

Salve ragazzi, vi scrve una persona delusa dal macaco genovese. Sono uno dei tanti che ha firmato per i referendum il 25 aprile, e la mia firma insieme alle altre è stata depositata presso la corte di cassazione in data 11 luglio (o almeno così dicono) . Qualche giorno fa grillo comunica che la proposta refenredaria non è stata presa in considerazione, senza però fornire le motivazioni espresse della corte. Questo dimostra che grillo non fa che prenderci per il culo portando centinaia di migliaia di persone in piazza al solo scopo di fare marketing. GRILLO VERGOGNATI !! non sei affatto diverso dallo psiconano.
P.S. Sapete per caso come posso informarmi sulla decisione della corte di cassazione? (secondo me non sono mai state consegnate)

24. angie - 17 agosto 2008

Nemo, svegliati.
C’è anche un video che dimostra chiaramente che le firme sono state presentate, non hai forse visto Grillo arrivare in cassazione con un risciò e alcuni ingrombranti scatoloni?
Se poi la volontà popolare viene continuamente calpestata e la colpa data a quei pochi che si muovono ancora per la libertà di parola, pensiero ed espressione…beh! dimostrate che chi sta li in alto ha vinto su tutti i fronti.

Antigrillo, mi complimento per il post e per l’onestà intellettuale.
Hai dimostrato che si può non essere d’accordo con qualcuno ma stimarne la rettitudine e il lavoro.
tanto di cappello.

25. Nemo - 17 agosto 2008

Svegliatevi voi piuttosto, i miei dubbi non ruguardano la conegna delle firme, ma i motivi della loro invalidità. Basta infatti non rispettare una sciocchezzuola dettata dai regolamenti referendari per invalidare tutto, ed ho il sospetto che sia stato fatto di proposito.
Perciò, per toglirere ogni dubbio grillo doveva pubblicare le motivazioni emesse dalla corte, e invece ha riscritto il solito post scemo con tanto di fotomontaggio. Ho sempre più il sospetto che grillo agisca da collettore per il diffuso malcontento, incanalando la rabbia e la voglia di cambiamento delle persone in iniziative sterili.

26. Giacomo F. - 18 agosto 2008

Ciao Nemo,
sono d’accordo con te.
Grillo non é in grado di fare nessuna rivoluzione semplicemente perché lui non é un rivoluzionario e non ha i rivoluzionari.
perché non é un rivoluzionario? perché non ha la stoffa o il carisma, non ha un idea precisa per trasmetterla ai suoi adepti, non ha un programma rivoluzionario, non ha persone di fiducia, di spessore e competenti per appunto fare qualcosa. fare degli spettacoli comico politici in teatro, fare i vu dei, raccogliere firme e avere un blog non sono lontanamente sufficienti per intraprendere qualcosa di costruttivo, o distruttivo. infatti oltre a far parlare di sé ed avere di conseguenza il tutto esaurito ai suoi “spettacoli”a trenta euro l’ingresso, non ha fatto altro!
ora si ri-promette, il “ri” é importante, di ri-entrare in politica con le “liste civiche” e ri-ripetere le stesse cose!

e poi perché non ha i rivoluzionari. secondo te gli italiani vogliono una rivoluzione fatta di bombe armi incendi uccisioni?
ma per favore! l’unica “rivoluzione che vuole fare grillo é quella del suo conto in banca….meglio dire conti! e magari svizzeri!!
i suoi adepti dicono che ha speso un sacco di soldi per fare i vu dei, ma non capisce invece che sono stati dei MERI investimenti per il futuro!! sempre piú spettacoli tutto esaurito, sempre piú dvd venduti e magliette e vari gadget…..

Ma tu, credi a Grillo preoccupato per i suoi figli perché in italia c’é il suo accerrimo nemico? il ri-nominato PSiconano? e che assoluitamente deve far qualcosa per eliminare ed estirpare l’intera classe politica? ma se lui é entrato in politica, vedi i suoi “comunicati politici” allora anche lui dovrá esser eliminato? o lui é differente? é un rivoluzionario? é lui un dittatore?

siamo cauti e attenti!
io sono sicuro che Grillo non potrá candidarsi perché sarebbe un negare la sua stessa mossa politica di sempre. comunque la gente che lo segue non capisce bene questa politica fatta con il telecomando, a distanza!!!

27. Vincenzo - 18 agosto 2008

Antigrillo la battuta sulla muffa è “satira” e quello di Schifani è opportunismo politico. In passato Bossi lo ha chiamato perfino cadavere ambulante, ma non è stato mai querelato.
Poi sai che cos’è il contraddittorio? Sai la differenza tra dibattito e intervista? Fabio Fazio nel suo programma faceva delle INTERVISTE, che prevedono sempre e solo due persone: l’intervistatore e l’intervistato. Si è sempre comportato così, non è che ha fatto uno strappo alla regola con Travaglio: ha invitato un noto giornalista e scrittore per presentare un suo libro, “Se li conosci li eviti”, e ovviamente l’autore ha esposto un po’ i contenuti del libro accennando a Schifani che era neo-eletto presidente del senato. Era una sua considerazione il fatto che “dopo ci sarebbe stata solo la muffa”, un suo personalissimo parere, si vede che Schifani non gli piace, non è che deve piacergli per forza.
In ogni caso ora Schifani lo ha querelato e dimostrerà in tribunale che le cose che ha detto Travaglio sono ingiuriose, sia le affermazioni sulle sue amicizie mafiose (tra l’altro è storia vecchia perché aveva già querelato un autore dell’Espresso per aver scritto le stesse cose e ha ovviamente perso la causa) sia il fatto della muffa e del lombrico. Che poi appellarsi ad una battutina per mettere in piedi un caso nazionale è davvero uno scandalo.
Comunque giustizia è fatta: Travaglio disse quelle cose “abominevoli” e a Schifani è stato concesso ampio diritto di replica nei giorni a venire grazie a dei mezzi giornalisti che gli andavano a leccare i piedi.
Sentiremo poi la sentenza del processo, e allora ne riparleremo.

28. Matteo Maratea - 18 agosto 2008

@ Giacomo

Ciao a tutti!
Vi trovo più in forma che mai!

Dunque caro, parlando del Grillo Milionario, affermi che:
– fare degli spettacoli comico politici in teatro, fare i vu dei, raccogliere firme e avere un blog non sono lontanamente sufficienti per intraprendere qualcosa di costruttivo, o distruttivo.-

Sono in parte d’accordo ma, siccome mi chiamo Pàssccqquàle, non ho capito dove vuoi arrivare.
Dimmi caro, se Giacomo diventa all’improvviso Grillo Millionario con tutti i nessi e connessi cosa farebbe?
Qual’è la retta via?
Come si concretizzerebbero i pensieri di Giacomo con le facoltà del Grillo Milionario?

P.S.:Mia moglie è una Wiccan e la pozione e sulla mensola in cucina.

29. Giacomo F. - 19 agosto 2008

ciao matteo,
siccome anch’io mi chiamo Pàssccqquàle, non ho capito dove vuoi arrivare “P.S.:Mia moglie è una Wiccan e la pozione e sulla mensola in cucina.”
ma che cos’é una wiccan?

non so cosa grillo vuole fare o che cosa realmente pensa di fare, ora sta organizzando un vu dei a bruxsell, vuole esportare il malumore la tristezza le difficoltá le ingiustizie la negativitá le magagne italiane.
ovviamente sará tutto colpa del berlusconi e basta.
una storia giá vista…
ma cosa vuole ottenere? un nuovo sputtanamento italico?
i roast beef, gli inglesi, andranno a nozze! loro che sono succubi dei gossip e delle scorregge reali…..
mah, io sono per “laviamo i panni sporchi in casa”, ma se grillo ha deciso che la casa é l’europa, allora AVANTI! sputtaniamoci!
forse sará d’esempio per gli altri paesi… forse faranno un esame di coscienza….. mavalá!!!!!
riceveremo MERDA a secchiate!!!
GRAZIE GRILLO!!!

30. Italiano - 19 agosto 2008

Buona giornata a tutti,
la domanda che vi rivolgo e’ semplice semplice;
vi piace l’Italia così com’è?
Bene sono contento che vi piaccia, evidentemente siete tra i fortunati che per “qualita”, fortuna o più comunemente raccomandazioni e conoscenze magari di famiglia, siete riusciti ad aprire una feritoia dal vostro metaforico castello (fortino) sul panorama italiano e riempire il cuore di gioa, sono contento per voi, perlomeno di una cosa, l’assedio di tasse, falsità, stress, disoccupazione, disinformazione, corruzione, nazionalsocialismo italiano non ha avuto la meglio sul vostro ideale e ben guarnito “castello”.
Il problema è…che la maggior parte degli italiani, non ha un castello da difendere, forse una stalletta.
Comunque sia a questi grandi strateghi auguro ogni bene, perche’ (secondo me) fra qualche tempo conosceranno la paura,cioè l’incapacità di far fronte al isterismo collettivo, secondo voi i militari basteranno?
Visto che Preti, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Forestale, Vigili del fuoco, Vigili urbani, Polizia Penitenziaria, (pg) Guardie Giurate, investigatori privati, guardie del corpo non bastano più.
Questo tipo di democrazia va verso quelle sperimentata da Mussolini qualche anno fa, evidentemente l’Italia e quindi gli italiani non hanno ben imparato la lezione.

31. Italiano - 19 agosto 2008

Ah si, penso proprio che Schifani abbia fatto bene ad offendersi, la sua indignazione giustifica a pieno titolo la liberta’ di espressione.
Forse se avevamo ancora i boia in Italia , le santissime Inquisizioni o i fasci, sarebbe stato piu’ pratico sostituirli ai tribunali, oltremodo sbrigativo.
L’atto di non volere… che qualcuno si pronunci offensivamente o meno, non volere che si critichi, ma soprattutto non voler essere mai puniti questo si che e’ giusto.
Certo che per offendere qualcuno che gode dell’immunita’ bisogna avere un certo coraggio…o nessun sale in zucca non credete?

Ciao.

32. Seclet - 20 agosto 2008

@ italiano
E proprio l’isterismo collettivo, il seguire cecamente un “leader” senza se e senza ma, disprezzare chi non la pensa nel tuo modoe additarlo come nemico che porta alla democrazia sperimentata da mussolini.

Io spesso sono in disaccordo con le idee di grillo… ma purtroppo non ho nessuna “conoscenza”, nessun famigliare, nessun castello. Sono solo un povero precario sfigato. Dovrò avere paura pure io in futuro?

33. Italiano - 20 agosto 2008

Lei puoi essere chi vuole, avere paura o meno, questo non riguarda l’Italia, ne’ costituisce “la polpa” della rianimazione italiana.
Non posso darle risposte , ma posso aggiungere qualche domanda alla sua…

Perche’ non si parla piu’ di mestieri?
Perche’ se siamo in uno stato sociale c’e’ gente che dorme per strada?
Perche’ se ho l’AIDS non mi viene rilasciato un porto d’armi biologico?
Perche’ se non ho un lavoro lo stato non mi mantiene e mi offre anche la casa?
Perche non posso comprare e detenere un’arma con semplicita’?
Perche’ il potere economico e’ concentrato nelle mani di pochi?
Perche’ bisogna stare per forza nell’Europa?
Perche’ non si rende precari militari,carabinieri,polizia… e bla bla?
Perche i politici impongono le loro scelte invece di chiedere democraticamente, tramite referendum?
Perche’ non possiamo avere un referundum al giorno?
Perche’ se le auto inquinano lo stato non mi compra la bicicletta?
Perche’ in ogni citta’ italiana non esiste almeno una chiesa, per ogni religione importante?
perche’ i figli degli italiani non possono avere un cortile con giardino dove giocare?
Perche’ i detenuti non vengono impiegati in opere utili?
Perche’ i politici devono avere la scorta?
Perche’ il professore mi chiede di comperare il cornetto?
Perche’ le persone non smettono tutte insieme di lavorare?
Perche’ nessuno mi dice che non posso bere l’acqua del rubinetto?
Perche’ la gente ha paura?
Perche’ non arrivano gli americani?
Perche’ non abbandoniamo l’Italia????????????????????

34. Giacomo F. - 20 agosto 2008

un sentimento secessionista io pure ce l’avrei, ma guarda cosa succede in ossezia abhzakstan cecenia, ma anche tibet corea vietnam, sakalin, kosovo, kurdistan….

mah…

35. Mirko - 21 agosto 2008

@Giacomo F.
…..riceveremo MERDA a secchiate!!!
GRAZIE GRILLO!!! [cit.]
Ce le meritiamo tutte.
Noi Italiani di MERDA meritiamo solo vagonate di merda dalle altre nazioni poichè siamo lo zimbello europeo e quelli come te(che sono la maggioranza purtroppo) invece di fare tutto il possibile per risolvere il problema (anche sputtanandoci se questo serve a svegliare le menti addormentate delle persone) si preoccupano solo della magra figura che GIUSTAMENTE facciamo.
Mi vergogno di essere italiano.

36. Giacomo F. - 22 agosto 2008

Caro MIrko,
io non penso che “ci meritiamo”secchiate di sterco!
tutti i paesi d’europa e del mondo hanno brutte faccende da nascondere, storiacce da tenere segrete, e panni sporchi da lavare rigorosamente a casa senza che il mondo sia informato.

io sono d’accordo con te sulla quantitá di panni sporchi da lavare…. una pletora, ma questi necessariamente sono da pulire entro le mura domestiche.
invece di esportare il brutto e il negativo dell’italia bisognerebbe esportare il piú possibile quello di piú bello che l’italia ha!!

non riusciremo mai a rilanciare il nostro paese se lo mostriamo come terzo o quarto mondo!

le guerre non sappiamo vincerle, a colonizzare non se ne parla nemmeno, i nostri cervelli scappano altrove, le mozzarelle hanno la diossina, i turisti non ritornano e non arrivano dei nuovi, l’industria fa schifo, la pubblica amministrazione fa pena, l’alitalia in banca rotta, ferrovie inefficienti e carrozze con le pulci, gli sniffatori di cocaina piú bravi d’europa, invasi da frotte di disperati, rom che oramai si sentono di casa e se rubano e uccidono il governo deve dare loro assistenza sanitaria e un alloggio, politici strapagati, operai strasottopagati, le arterie e vene stradali fatiscenti e insufficienti, non c’é una centrale nucleare, invece di tenerci la sip abbiamo la telecom, benetton invece di fare moda incassa il pedaggio autostradale in concessione statale, i giornalisti i telegiornali i giornali fanno cagare, la rai é penosa perché fa programmi del pene, le banche sono dei buchi neri senza nessun controllo e restrizioni, l’immobiliare in italia é sopravalutato e gli italiani non riescono a pagare il mutuo per coronare il desiderio di avere un tetto da trasmettere ai figli, il sociale é insufficiente, gli ospedali andrebbero ripuliti da cima a fondo, la posta italiana é diventata una banca e chi porta la posta é in subappalto, una pizza margherita costa sei euro e mezzo, il cinema italiano fa ribrezzo e orrore, ci sono solo intelettuali comunisti, abbiamo’qualche soldato in mimetica che gironzola in cittá, abbiamo l’immondizia che prima o poi ci sotterrerá, i pannelli fotovoltaici e solari costano uno sproposito e non esiste nessun incentivo, la benzina é come un profumo francese costoso, siamo sovraalimentati e a scuola non esiste una educazione sana, la scuola é oscena, gli insegnati andrebbere riformati, libri da bruciare, non si insegna la lingua inglese tedesca francese in modo da poterla usare in caso di necessitá, non si insegna niente della cina russia americhe australia india paesi arabi israele africa, i ragazzi che vengono fuori dalle scuole sono piú ignoranti di prima perché viene insegnata l’ignoranza, troppe promozioni facili, troppa corruzione ad ogni livello istituzionale troppa voglia di soldi e soldi facili, troppa cultura da film americano, si tenta di distruggere l’identitá locale per una falsa e demagogica identitá italiana e nazionale, il collegamento internet é troppo costoso, il collegamento internet da cellulare é troppo costoso, il territorio italiano non é coperto al cento per cento da l segnale, ci sono troppo poche televisioni che possano trasmettere su tutta l’italia, l’elettronica di consumo in italia costa almeno il trenta-quaranta in piú rispetto alla germania e il cinquanta in piú rispetto alla uk, in autostrada gente folle corre come in pista a duecentoventi all’ora e attacato al culo come una zecca, le prostitute e i prostituti non sono regolarizzati perché si crede ancora che il fenomeno sia di poca rilevanza, nel mare non ci sono piú pesci, compriamo il gas da quel farabbutto di ghedaffi, facciamo costruire moschee ovunque e non si schedano gli islamici, peró polemizziamo sull’impronta digitale di un piccolo delinquente rom, i comuni italiani sono tutti e dico e ripeto tutti indebitati, invece di rimboschire si cementizza avanti, invece di proteggere quei tre boschi che ancora abbiamo si punisce in modo lievissimo chi appicca il fuoco, abbiamo troppi impiegati a bere caffé e guardare il culo alla bella ‘di turno e chiusi in ufficio invece di avere piú presenza in strada e in giro e controllare meglio cosa succede fuori, nessuno rispetta le regole, o per meglio dire in italia vige solo la seguente ed importantissima fondamentale regola: fatta una legge trovato un inganno!!!!!!

mirko tu pensi che in germania, francia, spagna, uk, svezia, slovenia, grecia, belgio, romania, ungheria, lettonia e tutti in eu non abbiamo chi piú! e chi meno la nostra situazione?

io rimango convinto che grillo sta sbagliando se manifesterá a modo suo a bruxsell, fará solo gossip e notizia da giornali da parrucchiere…..
diventerá “famoso” e fará piú spettacoli da quaranta o cinquanta euro a persona…..

37. Matteo Maratea - 22 agosto 2008

@ Giacomo

Ciao giacomo,
continui a dire che grillo sta sbagliando ma non dai alternative.
Queste le mie domande:
Dimmi caro, se Giacomo diventa all’improvviso Grillo Milionario con tutti i nessi e connessi cosa farebbe?
Qual’è la retta via?
Come si concretizzerebbero i pensieri di Giacomo con le facoltà del Grillo Milionario?

38. Italiano - 22 agosto 2008

In quale misura l’interesse dei paesi del mondo puo’ influire su un concreto cambiamento nella vita spicciola degli italiani?

Per tracciare un banale parallelo; se il mio vicino di casa ha tutti i problemi di questo mondo, io non sono tenuto a fare qualcosa… e se anche provassi ad investire sui suoi problemi, finanziando un “eventuale recupero”, continuerei nell’impresa, se queste risorse con target “recupero” fossero utilizzati tra “campari e compari” per fini non previsti dalla missione originaria?

nel 1945 finiva la seconda guerra mondiale, l’Italia la grande voltagabbana , diventa zimbello e colonia penale del mondo , appoggiando e poi rinnegando (nel momento in cui gli alleati tracciavano ormai la vittoria) la filosofia nazista.
Eppure allora come oggi sono convinto che il popolo , non era d’accordo, chiara prova di cio’ e’ costituita dalla necessita’ politica della dittatura, strumento necessario per imporre la volonta’ di (relativamente) pochi alla maggioranza degli italiani che nonostante affamati dalla guerra e “ignorantizzati” dalla chiesa hanno tentato di reagire.

Gli italiani sono vittime della loro storia io credo che sia ora di cambiare…
provate anche voi a cambiare…paese, religione, mentalita’, con un colpo di reni cambiare la vita, perche’ signori la barca sta affondando e forse questo sara’ un bene per l’Italia di domani.

39. Giacomo F. - 23 agosto 2008

@ Matteo

sei molto gentile dicendomi caro, spero che non sia una presa per i fondelli….

a me pare di aver dettato l’alternativa, ossia lavare i panni sporchi in casa. tutti hanno i panni sporchi in casa, ma solo un invasato come grillo puó portare in tintoria “fuori cittá ” a lavare e inamidare e stirare!!!!!

se io fossi alla sua etá e con quei soldi, farei sicuramente un altra vita molto piú tranquilla e dedicherei piú tempo per me stesso per mia moglie e per i miei figli, per imiei familiari e amici, per il mio gatto o criceto e se proprio volessi fare politica perché un fuoco mi arde dentro, allora in modo reale e plateale mi “impresterei alla politica” per qualche anno, ma non subdolamente come fa il grillo!

@ italiano
mi sei piaciuto fino al voltagabbana…..
ma secondo me non si puó dire che oggi siamo in una dittatura, siamo molto ma molto ma molto lontanissimissimi!!!!
forse non te ne sei accorto ma in italia ha vinto una maggioranza con elezioni democratiche, OGGI IL CONSENSO VERSO QUESTA MAGGIORANZA É AUMENTATO!!!!

per la minoranza degli italiani berlusconi é considerato il male assoluto, brunetta un ivasato, tremonti un cretino, la brambilla una deficiente, la carfagna una pompinara, la russa un fascista che giuoca con i soldatini di piombo, sacconi un idiota…..e cosí via!

i belli e bravi sono travaglio dipietro grillo laguzzanti i ministri ombra!!!!
mah!
a me sta bene cosí! questo governo, se riuscira a non incasinarsi…, sará il migliore della storia della repubblica italiana.
le prove? quando ad un italiano gli tocchi il connubio tra “stipendio/lavoro fatto bene” allora si caca addosso e trema….sto pensando agli statali ai sindacati e spero che arrivi ai politici, non solo i parlamentari di palazzo chigi, che sono niente, ma nei comuni province regioni!!!
non fai un cazzo? licenziato e paghi i danni!!!!
hai sbagliato? paghi i danni!!!
e giá la seconda volta che sbagli? licenziato in tronco e paghi i danni!!!

solo cosí “chi si impresta alla politica” darebbe un ONESTO contributo al popolo!
questo mi piacerebbe vedere!

40. Italiano - 23 agosto 2008

Buona giornata a tutti. @ Giacomo e non solo (1°)
Effettivamente usare il termine dittatura con riferimento al tempo presente, non e’ sicuramente corretto, la dittatura nel suo senso piu’ concreto ha ben altri connotati, ma la mia era piuttosto un’allusione,
un’allegoria, ad un altro periodo storico.
Comunque sia faccio ammenda , provero’ ad essere piu’ preciso…
non dittatura, ma dettatura.
l’Espressione di ciascun individuo libero e non soggetto ad alcun tipo di privazione o menomazione, si esplica tramite l’ausilio del linguaggio, in forma orale, scritta, in altri casi strumentale, corporale.
L’atto creativo di concepire pensieri e sintetizzarli attraverso il linguaggio costituisce la forma piu’ intima della liberta’ umana.

Citazione anonima

“Qualora il mio corpo divenisse immobile, la mia mente spiccherebbe il volo”.
“Qualora il mio pensiero divenisse immobile ancor prima di esser morto sarei paralizzato, reso immobile per l’eternita”.

Dicevo dettatura, l’atto di ascoltare e ripetere in forma scritta quello che mi viene in qualche modo pre-comunicato, esercizio di mediazione necessaria nelle forme di pratica linguistico cognitiva e nel controllo delle masse, sinonimo di questa pratica e’ il concetto di moderazione che degenerando si trasforma in censura.
Nell’ambito musicale riprodurre fedelmente un testo musicale da’ origine ad una esecuzione, qualora io fossi l’interprete di tale esecuzione non dovrei altro fare che eseguire la composizione.
Domanda
Cosa da’ realmente fastidio del Blog di grillo?
Forse che sia “compositore” oltre che “l’esecutore” delle proprie idee.

41. Giacomo F. - 23 agosto 2008

ciao italiano,
per mio conto né il blog di grillo né grillo stesso danno fastidio, anzi mi solleticano l’umore.

“provero’ ad essere piu’ preciso…”
non mi hai convinto.
la differenza tra dittatura e dettatura é enorme!

dittatura e quindi dittatore, basta andare a cercare nel vocabolario per sapere il suo significato:
1dit|ta|tó|re
s.m.
1 TS stor., nell’antica Roma, magistrato supremo straordinario eletto in tempo di crisi o di pericolo e investito di pieni poteri civili e militari
2 TS stor., durante il Risorgimento, titolo assunto da alcuni patrioti provvisoriamente a capo di governi rivoluzionari
3 AU capo di un governo assoluto totalitario
4a AU estens., persona dispotica e autoritaria: è un d. in famiglia come in ufficio
4b AU fig., chi per capacità personali impone le proprie idee e i propri gusti: d. in fatto di moda

mentre per dettatore s’intende:
det|ta|tó|re
s.m.
1 CO che, chi detta
2 OB autore di un’opera di retorica [quadro 30]

secondo me fai una storpiatura del significato di dettatura e dittatura, anche se det.. é derivato da dit….
per l’italico che parla italiano risulta chiaro che la maestra dettava i temi in classe e il Dux era un dittatore!

commento anche questo tuo pensiero:
“Forse che sia “compositore” oltre che “l’esecutore” delle proprie idee.”
non penso che grillo sia il compositore di ogni cosa che vomita dice urla sbraita ecc e sono certo che non é l’unico esecutore, vedi gli amici….

42. Italiano - 23 agosto 2008

@ giacomo

Se dovessi per sbaglio vedere una Sua foto, Giacomo sono sicuro che al posto della Sua testa non vedrei di certo un dizionario, affermo questo in quanto e’ banale descrivere la differenza tra il lunguaggio corrente e quello enciclopedico, inoltre personalmente m’interessa il significato della terminologia, ed uso una forma verbale che possa render chiaro il significante dei concetti che voglio intendere.
Convicerla o meno non influisce su alcunche’, cercare la Sua flebilita’ e’ una pratica che non mi appartiene.
Penso anche che a questo punto sia inutile confrontarsi, commentare pensare, considerando che in ogni settore e soprattutto nello specifico c’e’ qualcuno che puo’ farlo meglio di Lei o di me.
Inutile pensare con la propria testa, questo spiacevole ed oneroso compito e’ un fardello della politica, noialtri dobbiamo semplicemente eseguire.
s’Immagini Un maxi processore neurale in grado di processare tutto lo scibile umano e non; magari con la faccia di Belpietro (dico lui perche’ effettivamente ha sempre una risposta) non sara’ importante se questo cambiera’ le nostre vite oppure no…l’importante sara’ di che marca e’.
Inoltre
L’italia di Mussolini ha tradito la Germania , ha tradito gli italiani ed infine ha tradito se’ stessa, il nostro duce ha giocato a fare la guerra con una popolazione gia’ stremata da fame ed ignoranza, ha mandato al macello persone impreparate alla guerra, piu zulu’ dei stessi zulu’ e questa sua politica l’ha portato a finire appeso al pari un maiale dissanguato, a testa in giu’ che le piaccia o meno questo e’ quanto.

Lei dice che negli altri paesi piu’ o meno la situazione e’ come l’Italia, c’e’ stato?
Sa spiegarci le differenze? Perche’ a me non risulta per niente che sia come l’Italia, ma propio per niente cioe’ nel senso di assolutamente, non so se mi spiego.

Infine se Le diverte tutto cio’ forse Lei ne e’ al di sopra e quindi sicuramente avra’ capacita’, conoscenze, “skills”
di gran lunga superiori a quelle della media; pertanto e’ al sicuro. Quindi torno a ripetermi sono contento per lei se si trova in quell ‘ideale fortino immunizzato dalla mediocrita’ della gente comune , per il resto vedremo…vederemo se i militari basteranno, ma soprattutto constateremo se avranno il coraggio di andare fino in fondo nell’opera di pulizia e ripristino della societa’ italiana.

Un saluto a tutti

43. Giacomo F. - 25 agosto 2008

@ italiano

leggo molta amarezza nella prima parte del tuo post, devo anche aggiungere che l’italia era giá traditrice nella prima guerra e poi si é ripetuta nella seconda. il problema dell’analfebetismo era stato ber trattato da mussolini, e infatti i risultati ci sono stati e secondo me sono positivi. si DEVE riconoscere che il dittatore mussolini non ha fatto solo danni o cose negative, ma non vorrei analizzare la storia del ventennio mussoliniano….
quello che mi scandalizza é che il policomico grillo, e i suoi amici, pone sullo stesso piano il Berlusconi con il Mussolini. per me non sta né in cielo né in terra, ossia mi pare talmente assurdo…. forse saró poco flessibile oppure, chi come te ci crede, é troppo flessibile…

mah sta di fatto che tutti i paesi del mondo hanno “cose” che é meglio, per se stessi, non mostrare, e addirittura nascondere fino al sacrificio della vita. i segreti di stato devono rimanere segreti.

secondo me NON é utile all’italia cercare di ripulirsi purificarsi o avere una catarsi mandando GRILLO a bruxsell a raccontare tutto (tutto cosa poi? …), spifferare i nostri “segreti” i nostri scheletri nell’armadio o quantaltro. sciorinare i nostri peccati guai magagne segreti. otterremo uno sputtanamento nazionale e come la storia ci insegna, che i politicanti ne usciranno indenni e puliti o forse leggermente scalfitti, ma rimarrá la MERDA spuzzata a getto su questa giá derisa italia.
si sta cercando (da sempre poi) di publicizzare il nostro paese perché il turista lo scelga per la sua vacanza e invece noi promulghiamo ed entusiasticamente accettiamo una marcia su bruxsell per un NOSTRO controproducente SPUTTANAMENTO!!

lo dico sapendo di provocare….
l’italia ha perso tutte le guerre, la prima la seconda le colonnizzazioni….secondo me dovremo dire anche di aver perso contro 4 regioni che conpongono l’italia: sicilia calabria puglia campania.

tante iniziative del grillo sono meritevoli e giustissime, questa della gita a bruxsell e quella di fare colletta per travaglio NO!!

44. Seclet - 26 agosto 2008

ma l’antigrillo che fine ha fatto? è in vacanza?

45. Giacomo F. - 28 agosto 2008

hai ragione Seclet, ma dov’è Antigrillo?

il blog se no rischia di annichilirsi….

46. Maury - 29 agosto 2008

Mah devo solo concordare con Giacomo su tutto quello che scrive.Travaglio non e’ la verita’ assoluta (vedi il taglia e cuci dell’intervista a Borsellino,le mezze sentenze pubblicate nel suo blog,le balle su Alemanno sull’indulto,il caso D’avanzo,Mastellarini,Ciuro..),e’ un giornalista intelligente ma soprattutto furbo.Cavalca il filone dell’antiberlusconismo,ed e’ per questo che ha un grandissimo successo.Il successo gli ha portato qualche soldino in piu’ in banca ed ora se deve pagare che paghi!Anche io come Giacomo mi faccio un culo cosi’ dalla mattina alla sera e se sbaglio pago!
Saluti Maury

47. Nemo - 30 agosto 2008

Ma la cosa che mi fa più incazzare è l’ipocrisia. Prima sbraita contro tutti perchè lo hanno censurato, e poi da quando il suo blog è divenuto famoso ha assunto anche il ruolo del censore. L’ho detto e lo ripeto: tra grillo e il berlusca non c’è nessuna differenza.

48. Matteo Maratea - 30 agosto 2008

@ tutti

I Mastella’s.
Ora d’aria
l’Unità, 29 agosto 2008

Un caso umano si aggira per le cronache politiche. Il suo nome è Clemente Mastella.
http://voglioscendere.go.ilcannocchiale.it/

49. Seclet - 3 settembre 2008

hahah, l’avete l’ultimo post di Beppe, dove elogia youporn? vedo che anche lui è un po’ a corto di argomenti…
e poi mi dovete spiegare come i siti come youporn et similia possano ridurre la prostituzione e i magnaccia…bah..

CMQ sempre è comunque W youporn!

50. Nemo - 4 settembre 2008

L’ultimo post (4 settembre) è un vero capolavoro di confusione mentale.
Da quando ha smesso di scassare computer è divenuto il difensore più strenuo del web, anche quando lo stesso magnetizza il voyeurismo e l’esibizionismo della gente.
Per Grillo la pubblicazione dei porno amatoriali equivale alla liberazione del sesso dai moralismi religiosi; chissà se un giorno cercando la parola “grillo” su youporn troveremo lui e la moglie che si accoppiano sul sofà.
Ritengo giusto che ci si debba liberare dalla sporca morale cattolica, foriera di razzismo e ottusità, irrispettosa della dignità umana , ma con mezzi un tantino più colti.
USATE LA VOSTRA RAZIONALITA’

51. Antonio - 11 settembre 2008

Ciao a tutti,
mi spiace per chi crede ancora che Grillo scriva qualcosa per il bene dell’Italia e non del suo portafoglio. Grillo si è rivolto a tal GianRoberto Casaleggio per incrementare la sua notorietà e aumentare i suoi guadagni, non certo per aiutare qualcuno.
Nota tecnica le firme del 25 aprile non sono valide perchè raccolte in periodo di campagna elettorale, esiste una legge che impedisce la raccolta firme referendarie in campagna elettorale (ciò per evitare strumentalizzazioni e simili). A Matrix fu fatto presente questo problema al porta voce di Grillo (uno del suo staff), e questi rispose che lo sapevano ma che comunque la valenza era simbolica più che referendaria, ma poi Grillo ha fatto il suo bel post denunciando che le firme erano state ignorate!

Tutti coloro che seguono Grillo hanno mai preso nota delle contraddizioni e delle falsità che scrive? Sul mio blog (http://senzagrilliperlatesta.blogspot.com/2008/08/tutti-gli-errori-del-beppe.html) ne ho riportati alcuni, provate a pensarci un attimo e ditemi perchè non ha mai chiesto scusa per gli errori commessi, anzi ha sempre negato di aver commesso errori…

Ricordo agli appassionati di Travaglio che il suddetto giornalista si è difeso dalle querele ricorrendo al diritto di satira, ma poi , quando dice di essere stato assolto, lo fa sottolineando come è stato solo perchè le cose da lui dette sono vere! E questo lo chiamate giornalista? Per me è solo uno che non ha il coraggio delle proprie azioni, che getta fango di mestiere e che fa i soldi raccontando mezze verità (il caso Schifani ne è un esempio. Lo pseudo giornalista riassume i fatti senza dire che tra il momento in cui Schifani ha partecipato come socio di minoranza in una società (tra l’altro solo per qualche mese) di cui alcuni soci si sono rivelati collusi con la mafia e la scoperta di questa collusione (prendendo come scoperta l’inizio del processo) sono passati ben 8 anni! Partire da questo per dire che Schifani è mafioso mi sembra eccessivo!
Ma scusate molte persone conoscevano Olindo e Rosa di Erba, per caso queste persone sono complici con loro solo per il fatto di averle conosciute? E questo secondo voi è giornalismo?

52. angelocesare - 11 settembre 2008

Sono d’accordo col post.

Non c’è un logo o un banner che possa mettere sul mio blog per linkarti? E da diffondere

53. angelocesare - 11 settembre 2008

“Onestamente Giacomo, tu credi che senza Grillo e Travaglio il tema dei condannati in Parlamento sarebbe stato così al centro dell’attenzione?”

Giacomo non so. Io credo di sì.

54. Walter P. - 11 settembre 2008

Concordo con Nemo: il post del 4 Settembre di Grillo è un insulto all’intelligenza dei lettori…

55. Matteo Maratea - 11 settembre 2008

@ Antonio

Mi chiedo cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti, forse è semplicemente carenza di idee.

56. Antonio - 12 settembre 2008

@ Matteo Maratea
Dovresti chiederlo a Grillo, la pochezza dei suoi post e la ripetitività degli argomenti sono un suo segno distintivo.

Personalmente ritengo che discutere con chi venera il comico sia solo una perdita di tempo. Un esempio su tutti, perchè Grillo non ha mai chiesto scusa per la cretinata del cellulare cuoci uova? Perché gli adoratori di Grillo non si sono indignati per la disinformazione? Chiunque legga i post di Grillo con un minimo di spirito critico si accorgerà che le informazioni contenute sono quasi sempre inaffidabili, se credi te lo posso dimostrare che relativa facilità.

57. Matteo Maratea - 12 settembre 2008

@ Antonio

Quella frase è rivolta a te!
Quella frase l’hai scritta tu!
Tu sei per la libertà di espressione, il confronto, il rispetto delle idee altrui vero?
..Personalmente ritengo che discutere con chi venera il comico sia solo una perdita di tempo…
Questa è la realtà tutta Italiana!
Buona fortuna.

58. Seclet - 13 settembre 2008

Ormai beppe non sa più dove mettere i massoni, sono ovunque… sembra metal gear solid.

Tra un po’ dirà anche che dietro questo tempaccio di oggi c’è “l’occulta regia della massoneria attraverso le banche”
Ah già, è colpa dell’effetto serra provocato dalle logge massoniche industriali in combutta con i partiti… allora se oggi piove E’ colpa loro! Bastardi!

Sempre più patetico.

59. Antonio - 13 settembre 2008

@ Matteo

Non fare confusione, tu hai detto “Mi chiedo cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti, forse è semplicemente carenza di idee.” e ti ho risposto che è una bella domanda da girare a Grillo. Per caso il comico non riprende gli stessi argomenti decine di volte?

Seconda parte, ho detto che discutere con chi venera il comico è una perdita di tempo perchè sono privi di quel minimo di spirito critico che faccia sì che ammettano le cantonate del ragioniere genovese.

Io rispetto sempre le idee altrui, purchè gli altri rispettino le mie, ma le idee sono una cosa, le ilazioni un’altra e i fatti un’altra ancora. Purtroppo Grillo ha idee supportate da ilazioni e non da fatti, purtroppo molti grillini messi davanti all’evidenza dei fatti gridano al complotto e “tutto ciò che sapete è falso”, quindi è assolutamente inutile parlare con persone disposte a negare l’evidenza dei fatti.

Ti voglio però chiedere una cosa, come la metti con la storia del cellulare cuoci uova che ho citato prima? Perchè non muovi una contro critica alle critiche (documentate) su Grillo? Posso discutere, solo con chi ha argomenti su cui discutere non con chi ha una fede cieca che gli impedisce di confrontarsi con gli altri.

Prova ha rispondere a quello che ho scritto (raddoppio dei guadagni di Grillo da quando ha stipulato il contratto con la Casaleggio e aperto il blog, raccolta firme non valida a norma di legge, Travaglio assolto adducendo come motivazione che le sue parole erano solo satira e non giornalismo, Schifani che conosce persone rivelatesi vicine ambienti mafiose ma solo dopo 8 anni, non ti chiedo di fare lo sforzo di andare a leggere il mio blog), allora vedremo di discutere, se ti limiti a darmi dell’antidemocratico, dell’irrispettoso, ecc.. come pretendi possa discutere con te?

Aspetto tue notizie.

60. Matteo Maratea - 13 settembre 2008

@ Antonio

Mi spiace…

Il blog di Antonio
http://www.senzagrilliperlatesta.blogspot.com
(ti prego, Antispam!!)
Martedì 26 Agosto 2008
Liste Civiche

“Mi chiedo cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti, forse è semplicemente carenza di idee.”

Blog dell’Antigrillo
31 Luglio 2008
Io non sono d’accordo…….

Commento n. 51. Antonio – Settembre 11, 2008
“Ciao a tutti,
mi spiace per chi crede ancora che Grillo scriva qualcosa per il bene dell’Italia e non del suo portafoglio. Grillo si è rivolto a tal GianRoberto Casaleggio per incrementare…”
blà, blà, blà……

Blog dell’Antigrillo
31 Luglio 2008
Io non sono d’accordo…….

Commento n 55. Matteo Maratea – Settembre 11, 2008
@ Antonio
Mi chiedo cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti, forse è semplicemente carenza di idee.

E così via.

P.S.:Ad oggi, 13 Settembre 2008, sapresti dirmi chi sono i veri comici?
P.P.S.: Sorridenti e coccolosi..
sorridenti… e coccolosi!

61. Antonio - 13 settembre 2008

Vedo che continui a non rispondere, toglimi una curiosità quale parte della domanda non hai capito?

E così via cosa? Hai problemi di comprensione? Hai problemi con l’italiano? Te lo chiedo non per ironia, ma perchè non riesco a trovare una tua frase con soggetto, verbo e predicato nel tuo ultimo intervento.

62. Matteo Maratea - 14 settembre 2008

@ Antonio

Calma ragazzo, quanta ironia!
Se continui ad usare il cellulare senza l’auricolare poi non ti meravigliare se non capisci le cose!!
Neanche con la cronologia dei post sei riuscito a farti un’idea?
Ma quando ti fai la doccia come ti insaponi, con le mani o con una spugna?

Ho letto il tuo commento n.51 dove come per magia elenchi sempre gli stessi cacchio di argomenti che quelli come te espongono per avvalorare le loro tesi.
Mentre leggevo pensavo “cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti”.
Subito dopo accedo al tuo blog e scorrendo i vari post mi imbatto in quello di Martedì 26 Agosto 2008 Liste Civiche che inizia:
“Mi chiedo cosa spinga un individuo sano di mente a insistere sempre sugli stessi argomenti, forse è semplicemente carenza di idee.”
Allora ho pubblicato il commento n.55 ed ho pianto!
Fine della trasmissione.

63. Antonio - 15 settembre 2008

Il mio commento (il n°51) non fa altro che riportare fatti reali a cui puntualmente non vengono date spiegazioni. Cosa pretendi, che inventiamo motivi sempre diversi per dimostrare l’inaffidabilità di Grillo? Mi spiace ma essendo diversi da lui non inventiamo niente, ci limitiamo ai fatti, e i fatti sono quelli. Poi andando sullo specifico dei vari post grillini ci sono tutte le varie argomentazioni, sempre ben documentate, per “smontare” le teorie del guru.
Rimane il fatto che il sottoscritto, non si è soffermato sempre e solo sui punti citati nel commento in questione (il 51 a scarso di equivoci), per cui non puoi certo dire che io ho insistito sempre sugli stessi argomenti.
Rimane il fatto che ogni volta che tento di discutere con un adepto di Grillo, questo evita di dare risposte e tenta sempre di deviare il discorso dalle domande postegli, rivelandosi dunque una gran perdita di tempo.
A proposito pensi che prima o poi risponderai alle domande che ti ho fatto? Oppure credi di essere in grado di riuscire a muovere una qualche critica a quegli argomenti che “le persone come me” portano avanti per screditare Grillo? Sono in trepidante attesa.

64. Italiano - 15 settembre 2008

Un saluto a tutti.

Esistono personalita’ a questo mondo, che amano o semplicemente non possono fare a meno d’incagliarsi nei dettagli…per li’ rimanervi in preda ad un irremovibile delirio.

Comportamenti di questo genere, localizzati nella vita pragmatica, comparto “hard life”, non portano ad avere un’atteggiamento “salubre” nei confronti della diversita’ di pensiero.

Lei Antonio ama insistere sulle mancanze del ” Policomico ” Beppe Grillo non mancando di criticare nemmeno la folta schiera di sostenitori che inneggia grillo al pari di un vessillo da battaglia.

Io non la voglio criticare o lodare perche’ non ho nulla da guadagnare nell’accendere una minuscola polemica le cui conseguenze, positive o negative che siano, non mi toccherebbero personalmente in alcun modo e contribuirebbero immagino, esclusivamente ad accendere piccole faide e diatribe di carattere “virtuale verbale”, per intenderci meglio, “a percorrere la strada che conduce “al peggio” che l’essere umano puo’ dare”.

Ma voglio farle io qualche domanda…le ama la precisione a quanto pare, cerchiamo allora di essere precisi.

Perche’ insiste cosi’ tanto con questi 5 gradi celsius, kelvin, Far., in realazione ad apparecchi telematici che usano frequenze radio per lo scambio automatico d’informazioni?

Perche’ non scende nelle piazze per esempio come il “policomico” Beppe grillo)? (che oltre ad amministrare un blog, si confronta direttamente con le persone), magari per misurare se il grado di consensi superebbe non i 5 gradi ma in questo caso 5 persone per esempio.

Perche’ non da del “Lei” a persone che non conosce?
Perche’ parla come se fosse a casa sua quando a casa sua non e’?
Anche Lei e’ un comico che usa la satira come Grillo?
Perche’ Lei usa Grillo per avvallare le sue ipotesi?
Anche Lei e’ un giornalista per esempio come Travaglio che rischia credibilita’, pesanti multe, lavoro e forse anche la vita, nell’affermare il diritto alla libera informazione anche se fosse la gogna pubblica?
E’ forse uno scienziato capace di dimostrare le sue tesi con un semplice e possibile algoritmo?

Idealmente lei si trova su un Forum struttura virtuale ripresa dal foro, in passato luogo d’incontro dei pensieri di una comunita’, pensieri sintetizzati da capaci od eminenti esseri umani che dialogavano e dibattevano per sostenere tesi in virtu’ di argomenti importanti alle popolazioni, e non per ribadire la loro identita’ od un pensiero sterile in quanto fine a se’ stesso.

Se per ipotesi un giorno dovesse scoprire che sua figlia (se gia papa’) altrimenti la mamma ( se non autosufficiente), amano prostituirsi, vivere un’intensa e pubblica vita sessuale o semplicemente al pari di un lavoro fare mercimonio, usando queste risorse poi risorse per sbarcare il lunario o pagarsi la scuola come reagirebbe?

Affronterebbe il problema? se si come? usando armi? usando Leggi?
Istituirebbe delle pensioni? Ne farebbe una professione? Reintrodurrebbe la pena di morte?
oppure non so ricorrebbe alle messe in latino?
E’ informato sugli altri paesi? Sa cosa accade nel resto del mondo?
Se fosse figlio di una prostituta andrebbe in chiesa?
Se fosse generato da uno stupro avrebbe la benedizione da parte dei sacerdoti?
Userebbe i militari in alternativa ai “magnaccia”?.

Pensa che la non conoscenza sia da preferire alla consapevolezza?
Crede che si stava meglio quando c’era Mussolini?
Crede al poderoso e vendicativo braccio di Dio?
Ammira l’umilta del cremisi dei Vescovi ,l’umile splendori dei marmi del vaticano?

Come Vive Lei ?
Da cosa o da chi prende i soldi?
Cio’ che svolge nella sua vita e’ utile alla collettivita’?
E’ cattolico, ha mai imbracciato un’arma da fuoco?
Condivide la guerra?
Cosa ne pensa dei templi di Venere, luoghi sacri alla prostituzione?
Cosa ne pensa dei romani,del colosseo, del sacro romano impero,della chiesa cristiana, della chiesa romana, ortodossa, protestante, riformata?
e se le comincia a girare la testa, pensa che la sua psiche sia sana, oppure abbia bisogno di sostegno?
Ma soprattutto cosa sarebbe se non fosse quello che e’?
Se fosse figlio di una prostituta le piacerebbe essere additato come tale, oppure preferirebbe essere in un posto dove dopo 60.000 anni di evoluzione umana il sesso non e’ piu’ un tabu?
E’ vero che gioco di ruolo e nato da terapie psichiatriche?
Le piace il gioco di ruolo, sa interpretare altri personaggi?
Se si e’ capace d’interpretare solo super personaggi o sa dar voce anche a quelli mediocri?
Conosce la filosofia nazista?
Ha mai sentito parlare del culto ariano, della tribu’ delle genti ariane,
della celebrazione dei perfetti? E della la soppressione degli imperfetti?
Si ritiene perfetto?
Si ritiene imperfetto?
Se si ritiene imperfetto cerca la perfezione?
Se si ritiene perfetto cosa cerca?
Crede nel paradiso cioe’ in quel posto che si trova ancor prima del desiderio?
Pensa che io ce l’abbia con lei, si sente offeso, imbarazzato, perseguitato?
Crede nella collaborazione tra le persone, o preferisce l’individualismo?
Pensa che gridare le proprie colpe e “debolezze” pubblicamente invece che sussurrarle all’orecchio tollerante del prete sia imbarazzante?
Sa cos’e’ il gospel?
Non pensa il desiderio sessuale sia una delle leve motrici del mondo?
Ha visto mai animali uccidersi per stabilire il “diritto” di accoppiamento?
Pensa che l’essere umano sia un animale o che discenda da animali?
Non crede che mettendone a nudo il maggior numero di aspetti, della vita sessuale,si possa evitare tanta violenza, che ha molto di bestiale e poco di umano?

Personalmente credo che le persone, che non si fanno domande non hanno nemmeno le risposte, e credo anche che si dovrebbe essere piu’ umili e dire un po’ piu’ spesso queste frasi…
<>. <>.
Nello sport si stabiliscono record di velocita’, nel pensiero non mi pare.

Buona giornata a tutti.

65. Antonio - 15 settembre 2008

Non capisco il motivo per cui lei si lancia in interminabili filze di perché ogni qual volta qualcuno scrive in disaccordo con lei, ma andiamo con ordine.
Chiedo venia ma non riesco a capire se mi sta dando del delirante, mi auguro che così non sia. Al di là delle sue personalissime considerazioni riguardo cosa sia “salubre” per il dialogo, vorrei farLe notare che non ho mai criticato tutti i lettori o sostenitori del comico in questione, mi sono limitato a criticare le persone che rifiutano ogni confronto nel nome del “lo ha detto Beppe Grillo, quindi è vero”. Ritengo che la critica sia un diritto di tutti, del resto lo stesso Grillo non critica continuamente tutto e tutti? Scusi la mia ignoranza ma le chiedo cosa significhi il riferimento ai 5 gradi, la mia formazione non mi permette la comprensione di tali sottili sofismi.
Riguardo alle sue domande mi permetto di farle notare di non essere assolutamente tenuto a risponderLe, io non sono un personaggio pubblico, io non guadagno da spettacoli, ilazioni e altre forme di propaganda, io ho mosso critiche basate su fatti, non su opinioni, critiche a cui nessuno dei sostenitori di Grillo ha mai risposto. Non ho nessun interesse a organizzare manifestazioni di piazza, mi limito a mettere a disposizioni informazioni e ragionamenti a uso di chiunque possano interessare, come già detto la mia presenza nel mondo virtuale di internet è assolutamente non a scopo di lucro. Io non uso Grillo per avvalorare le mie ipotesi, mi limito a raccontare fatti o al limite a presentare tesi, ma sempre supportando tutto con fatti. Mi sembra che lei non abbia avuto l’accortezza di leggere niente di me, tuttavia si sente in diritto di fare domande senza neppure presentarsi, con che coraggio viene ad insegnare la buona educazione? Vuole che le dia del lei, nessun problema come vede, vuole che parli in maniera diversa da come parlo in casa mia? Ma cosa sa come parlo con la mia famiglia? Travaglio difende la libertà di espressione, oppure difende unicamente il suo diritto ad esprimersi? Si ponga anche lei dei dubbi, soprattutto riguardo alle infinite domande che vuol far porre agli altri. Una considerazione storica, il foro dell’antica Roma indicava la piazza principale, con gli uffici pubblici, religiosi e il mercato, per cui la sua visione romantica di un luogo in cui si dialogasse solo di argomenti importanti per le popolazioni è errata. In ogni caso non mi sembra di aver trattato argomenti o pensieri fini a sè stessi (come lo sono invece le sue domande). Mi spiace per la pochezza del suo intervento, porre domande senza averne motivo, perchè completamente al di fuori del tema trattato è un comportamento spesso puerile, ma almeno non è offensivo. Se i miei interventi non la garbano può benissimo smettere di leggerli, oppure sta seguendo qualche terapia medica che la obbliga a seguire i miei interventi? Chiedo scusa per il sarcasmo ma credo che le persone che fanno domande alle altre chiedendo bagni di umiltà siano proprio le persone che non sono in grado di rispondere a nessuna delle domande poste.
Le voglio rispondere ad una sola domanda, perché è l’unica che ritengo possa avere un senso per continuare la nostra discussione: “Pensa che io ce l’abbia con lei, si sente offeso, imbarazzato, perseguitato?”. La risposta è molto semplice, non sono né offeso, né imbarazzato, né perseguitato, lei non ha usato parole offensive, non sono in imbarazzo perché non ho niente da nascondere e non credo che esistano persone che abbiano tempo da perdere nel perseguitare il sottoscritto, per quanto riguarda se penso che lei nutra una qualche forma di rancore nei miei confronti le rispondo che è impossibile che lei “ce l’abbia con me” per il semplice motivo che non mi conosce, al massimo potrà rifiutare le mie idee, trovare scomodi i fatti che porto a supporto delle mie considerazioni, ma certamente non può “odiarmi” in quanto non sa neppure chi sono.
Se vorrà discutere di argomenti inerenti a Grillo e Travaglio sono sempre a disposizione, se invece ha intenzione di parlare di me e della mia vita, mi spiace ma è un argomento che conosco anche troppo bene e che tocco ogni giorno, per cui non ho un gran interesse a discuterne con persone che non hanno la mia competenza.
Buona giornata

66. Italiano - 15 settembre 2008

Ciao a tutti

Mi permetto di tradurre il senso della prima parte del suo intervento ripulendolo da quello che io avevo definito inutile e minuscola polemica , aggiungo ora secondo me, mista a risentimento.

Lei dice:
–Non capisco il motivo per cui lei si lancia in interminabili filze di perché ogni qual volta qualcuno scrive in disaccordo con lei, ma andiamo con ordine.–

TRADUZIONE: PERCHE’ ITALIANO FA DOMANDE?

Lei dice:
–Chiedo venia ma non riesco a capire se mi sta dando del delirante, mi auguro che così non sia. Al di là delle sue personalissime considerazioni riguardo cosa sia “salubre” per il dialogo, vorrei farLe notare che non ho mai criticato tutti i lettori o sostenitori del comico in questione, mi sono limitato a criticare le persone che rifiutano ogni confronto nel nome del “lo ha detto Beppe Grillo, quindi è vero”.–

TRADUZIONE: chiedo scusa Italiano spero che Lei non ritenga il mio sia delirio.Anche se Lei pensa che fissarsi su determinati argomenti non sia proficuo al dialogo, io critico Grillo senza tuttavia criticare tutti i suoi lettori o sostenitori, io critico solo quelli che pensano e si esprimono come lui.

Lei dice:
–Ritengo che la critica sia un diritto di tutti, del resto lo stesso Grillo non critica continuamente tutto e tutti? Scusi la mia ignoranza ma le chiedo cosa significhi il riferimento ai 5 gradi, la mia formazione non mi permette la comprensione di tali sottili sofismi.–

TRADUZIONE:Io ritengo che tutti possano e debbano criticare(Grillo,io,Lei,dottori,suore,critici, ecc.), Grillo e’ un campione della critica(complimento a Grillo).
scusi ma non ho compreso la sottile allusione, celata nella costruzione sintattica che Lei ha usato con riferimento ai 5 gradi.
[ in realta’ credo che Lei non abbia compreso il mio intervento da principio a fine pertanto il problema non e’ quello dei 5 gradi bensi’ e’ quello di spiegare l’ovvieta’, ed io purtroppo non ho questa capacita’].

Lei dice:
— Riguardo alle sue domande mi permetto di farle notare di non essere assolutamente tenuto a risponderLe, io non sono un personaggio pubblico, io non guadagno da spettacoli, ilazioni e altre forme di propaganda, io ho mosso critiche basate su fatti, non su opinioni, critiche a cui nessuno dei sostenitori di Grillo ha mai risposto.–

Traduzione:
Riguardo alle domande che Lei ha posto le ricordo che Io come nessuno e’ tenuto a rispondere cioe’ se voglio Le rispondo altrimenti non rispondo. Io non guadagno come certe persone facendo spettacolo e pubblicizzando accuse non provate io muovo critiche basandomi su quello che accade nella vita vera, non su cio’ che puo’ pensare tizio o caio, ed alle mie obiezioni nessuno degli innumerevoli sostenitori di Grillo si e’ mai degnato di dare spiegazione.
[ mi dispiace per Lei evidentemente le Sue critiche forse non sono cosi’ efficaci].

Lei dice:
–Non ho nessun interesse a organizzare manifestazioni di piazza, mi limito a mettere a disposizioni informazioni e ragionamenti a uso di chiunque possano interessare, come già detto la mia presenza nel mondo virtuale di internet è assolutamente non a scopo di lucro. Io non uso Grillo per avvalorare le mie ipotesi, mi limito a raccontare fatti o al limite a presentare tesi, ma sempre supportando tutto con fatti–

Traduzione:
A me non interessa a promuovere manifestazioni pubbliche che si svolgano nelle piazze, io mi pongo il limite di esporre i miei pensieri a chiunque sia interessato, gratis senza far pagare.
Io non uso Grillo pur essendo il tema centrale di questo intervento io mi pongo il limite di pura cronaca o al massimo di cronaca commentata, ma sempre pur essendo solo parole porto i fatti della vita vera a conferma delle parole.

–Mi sembra che lei non abbia avuto l’accortezza di leggere niente di me, tuttavia si sente in diritto di fare domande senza neppure presentarsi, con che coraggio viene ad insegnare la buona educazione? Vuole che le dia del lei, nessun problema come vede, vuole che parli in maniera diversa da come parlo in casa mia? Ma cosa sa come parlo con la mia famiglia?–

Traduzione
Lei italiano mi sembra distratto, mi sembra che Lei non sappia niente di me, mi sembra pero’ che Lei si senta tenuto fare domande.[certo mi sento in diritto di fare domande mi pare ovvio]
Con quale faccia le pone domande senza dirmi nome e cognome , ha una bella faccia tosta se pensa che cosi’ facendo sia un esempio di buona educazione [ io non l’ho mai accusata, ne’ ho mai voluto insegnarle niente lei lo sta facendo invece, io LE HO CHIESTO PERCHE’ NON DA’ DEL LEI ? si ricorda “minuscola polemica”]
Vuole che usi la forma di cortesia che ci hanno insegnato alle elementari? Nessun problema vuole che parlo come si conviene? Con la gente che non si conosce? Bene ecco non come si fa a casa propria, ma poi che ne sa Lei di come Parlo a casa mia? [altra accusa che non Le ho mai fatto e che Lei sottintende].

Come Lei forse puo’ comprendere o condividere se preferisce, questo tipo di confronto non porta a molto, le domande non erano rivolte solo a Lei, ma a tutti.
Mi sento solo di consigliarle molto riposo, perche’ secondo il mio modo di vedere , Lei si mi sembra stanco di ascoltare i pareri degli altri e sinceramente non me ne voglia anche un po’ esaurito a giudicare dal modo in cui si sente attaccato, ovviamente questo e’ solo un mio personalissimo parere.
Per quanto riguarda la visione romantica del foro me la tengo visto che Lei ha la statura necessaria per definire cose’ un foro.

Saluti

67. Antonio - 15 settembre 2008

Non so cosa risponderLe, lei ha dato l’interpretazione che più la aggrada alle mie parole, dandole ovviamente un senso diverso da quello che ho scritto. Mi chiedo se è colpa mia (mi sono spiegato male) oppure si tratta di lei che non ha capito quello che ho scritto?
Come può parlare di confronto? Non vuole (o non ne è in grado, non posso certo saperlo) instaurare una discussione con il sottoscritto, evita l’argomento di cui si discute nel forum, da giudizi sul mio stato d’animo nei suo confronti, nonostante avessi volutamente esplicitato che non vi era nessun preconcetto, astio, rancore oppure risentimento nei suoi riguardi. Non so cosa dirLe, se le fa piacere continui pure a rispondermi, a scrivere, a fantasticare sulle mie parole, mi è al quanto indifferente, ma non creda che sia superbia è solo che come le ho già detto mi limito a mettere a disposizione degli utenti di internet le mie poche conoscenze, non ho altri scopi (convincere qualcuno, fare amicizie, litigare, ecc..).
se le sue parole erano rivolte a tutti (se gentilmente mi spiega chi sono questi tutti gliene sono molto grato) e non a me, perchè ha costantemente usato il singolare nel suo intervento? Certo alla fine ha concluso dicendo che le sue questione dovrebbero porsele ed essere più umili, mi chiedo ancora come può giudicare il grado di umiltà delle “altre” persone, soprattutto di quelle che non conosce minimamente.

Personalmente non mi sento di consigliarLe niente, ognuno la sua vita la gestisce come vuole, mi permetta solo di farLe notare ancora una volta che io non mi sento assolutamente attaccato, nè da lei nè da nessun altro, e ascolto ben volentieri i pareri delle altre persone, a patto che non siano pareri volti a spiegare il mio stesso pensiero, anzi a volte ascolto anche questi pareri, esattamente in questo momento ho ascoltato quello che lei ha avuto da dire su di me pur non conoscendomi minimamente. Se invece crede che ascoltare un parere implichi l’accettazione dello stesso, mi spiace ma almeno su quello che penso avrò il diritto di pensarla a modo mio (chiedo scusa per il bisticcio di parole)?

Per quanto invece la questione del foro ho solo fatto una precisazione storica facilmente riscontrabile, purtroppo lei l’ha presa sul personale (ma non ero io quello che si sentiva attaccato?), me ne dolgo ma non ci posso fare niente se nell’antica Roma sul foro si affacciavano anche i mercati, le taverne oltre ai palazzi sacri e del potere. In questo caso non si tratta di opinione ma di realtà, se poi la realtà che conosce lei è diversa me ne dolgo, ma non è di mia competenza consolarla.

Sinceramente trovo poco costruttivo un dibattito di questo tenore, ma il rispetto che provo per lei in quanto persona civile (ritengo incivili le persone che insultano), mi impone di risponderLe anche se come ho già detto non è inerente all’argomento, nè tanto meno interessante.
Buona serata

68. Italiano - 16 settembre 2008

Buona giornata a tutti

Lei continua a dire che io Parlo d’altro, che vado fuori tema, poi c’e’ la questione del foro… io credo che la sua”precisazione” non intacca minimamente la mia definizione di foro, la completa solamente.

Secondo me Lei continua in altre parole a spostarsi su stupidaggini, invece di rispondere alle domande che ho posto in primis a lei, e poi a tutti coloro che intendono partecipare, s’incaglia in dettagli privi di valore.

Provi a parlare meno di me o quello che dico e semplicemente a rispondere.

Un saluto a tutti

69. Antonio - 16 settembre 2008

Mi sembra che lei abbia le idee piuttosto confuse. Lei ha fatto domande sulla mia persona (poi dicendo che erano rivolte a un generico tutti), se ne evince che lei è andato fuori tema. La mia precisazione sul foro romano è stata per l’appunto solo una precisazione, è lei che sta montando una polemica, mi sono solo limitato a spiegarLe cosa era un foro nell’antica Roma, poi lei ha detto che preferisce la sua visione del foro, ma le ribadisco che è scorretto parlare di visione personale, sarebbe come se lei mi dicesse che secondo la sua visione il sole e quadrato. Ora invece dice di aver riportato una definizione, si decida o è la sua visione (suppongo intesa come interpretazione) oppure la sua è una definizione vera e propria?
Io continuo a spostarmi su stupidaggini e m’incaglio in dettagli privi di valore, sicuramente per lei saranno dettagli, del resto lo erano anche le mie critiche basate sui fatti a Grillo e Travaglio, non mi rimane che pensare che le uniche cose importanti per lei siano le sue idee.
Mi spiace che lei non sia stato in grado di capire che sta a lei darmi un motivo per cui dovrei rispondere alle sue domande, che sono assolutamente non in tema con l’argomento del post e che non la riguardano.
Riguardo ai suoi consigli, le manca solamente che mi dica di darLe ragione, ma non si preoccupi, ho il bruttissimo vizio di utilizzare la mia testa anzichè quella altrui.
Le faccio comunque i miei più sinceri complimenti, ha ottenuto il suo obiettivo, cioè spostare la discussione sul nulla, mentre prima verteva sul comportamento di due personaggi pubblici quali Grillo e Travaglio, evidentemente il suo scopo era evitare che se ne parlasse in modo civile e con critiche supportate con fatti. Mi auguro che il vuoto di informazioni che ha creato la soddisfi appieno, perchè arrivato a questo punto non ho intenzione di rispondere alle sue affermazioni sul mio conto (le risponderò solamente quando e se si deciderà a parlare di Grillo e Travaglio), ma non per ripicca o altro come lei si affretterà a psicoanalizzare, solo perchè come ho già detto mi interessa fornire qualche informazione in più agli utenti di internet, cosa che non accade in questo nostro dialogo.
Buona fortuna

70. Italiano - 16 settembre 2008

Ciao a tutti

Sara’ come dice lei, che vuole che le dica.
Se sintetizziamo il suo intervento ne vien fuori che…

C’e’ la possibilita’ che io sia confuso,

Vado portando lei e tutti fuori tema.

Le Faccio domande personali che riguardano solo lei e nessun altro.

la mia visione di foro e’ cosi fuori dal mondo da essere assimilata ad un sole quadrato.

Non mi occupo dei fatti di Grillo e Travaglio.

Mi arrogo il diritto di dare definizioni universali e di pretendere o giu di li’ il consenso degli altri.

Mi pongo come obiettivo quello di terrorizzare il forum. gettandolo nello scompiglio del non senso e sabotandolo in modo da turbarne il normale funzionamento.

Questa sintesi rappresenterebbe l’atto psicanalitico volto a screditarla,
( Lei non lo sa ma ho fatto un patto col diavolo per screditarla)
La costringo al silenzio della superiorita’ rispondendole.
(con la nenia del diavolo)

Che vuole che le dica…
Mi ha messo di buon umore.
Dialogare in forma scritta con Lei sta diventando divertente, mentre parlare di Grillo travaglio…e uscire fuori tema non lo era.

Un saluto a tutti.

71. Giacomo F. - 19 settembre 2008

carissimo antigrillo,
se ci sei batti un colpo!

nuovo titolo per un nuovo post: le metamorfosi comico-politiche.

grillo che da comico si trasforma pian pianino in un politico (pregiudicato)……
travaglio che si trasforma da giornalista d’inchiesta a comico paranormale e giustizialista solo dei e nei casi che studia……
dipietro che da magistrato in carrierona si trasforma in politico anal-fabeta che si rilassa solo spargendo letame nei suoi terreni delle ville acquistati dal suo partito…..
veltroni che muta da politico in carriera e accreditato a farneticatore predicante incompreso…
la guzzanti che da comica decente si trasforma in anticristA rossa….

dai antigrillo non mollare!!
ma se l’hai giá fatto allora trasferisci il tutto in un altro blog di protesta come senzagrilliperlatesta.blogspot.com o attivissimo.blogspot.com o altri, cosí chi ti segue puó approdare in un altra isola antigrilliana senza disperdersi!

con affetto

giacomo

72. Ennio - 26 settembre 2008

Antigrillo che fine hai fatto?

Volevo far notare una cosa: sbaglio o il fenomeno Grillo sta perdendo notorietà?
Lo dico in quanto ormai ho notato un calo di post (si arriva a mala pena a 1000 interventi).
Sarà che finalmente i Grillini hanno capito di che pasta è fatto il loro guru dopo che le uniche operazioni di Grillo di settembre (aveva annunciato manifestazioni, proposte, etc…) è stato il lancio di passaparola in DVD e l’inizio del suo tour?

73. italiano - 26 settembre 2008

<>
<>.
Se poi vogliamo esaminare i contenuti la faccenda si fa piu’ triste,
io credo che lei sia qualcosa di piu’ di un’insieme di funzioni fisiologiche; sa, non sono importanti i post, ne’ i grillini od il DVD, tantomeno la pasta;
provi ad andare oltre queste inutili stronzate,
Si riprenda…
i contenuti.

74. Antonio - 27 settembre 2008

Ciao Ennio,
gli interventi nel blog di Grillo riprenderanno, non ti preoccupare, ci sarà qualcuno che li farà tornare oltre quota mille. Del resto se dai una scorsa ne troverai molti di doppi, molti senza senso e molti non inerenti al tema. Mi permetto di correggerti una delle iniziative di Grillo è il “pagamento ritardato dell’ autostrada”…

75. Giacomo F. - 29 settembre 2008

purtroppo Antigrillo non ha piú voglia di scrivere e di esser regista di questo blog…..

io sono approdato in quest’altro: senzagrilliperlatesta. (cercatelo con google)

non é la stessa cosa, i post sono controllati uno per uno e quindi censurati, peró trovo che il titolare del blog scriva commenti interessanti e pronti a dare una critica costruttiva sul mondo del grillo.

un saluto a tutti e ovviamente al padrone di casa, Antigrillo.

ciao

76. giosby - 30 settembre 2008

Vieni a leggere La Ragnatela del Grillo !

il racconto che invischia !

tra blog e meetup

http://www.giosby.it/

TI ASPETTA GRATIS ! ! !

Commenti SI’, insulti NO

Grazie

Spero che ti piacerà!

Buona lettura!

P.S. Lascia pure i tuoi commenti sul blog, anche negativi se vuoi … Grazie!

77. Italiano - 1 ottobre 2008

Ciao,

Pubblicizzate questi blog per parlare male di Grillo…
Esistete solo grazie a Grillo…
Ma non capite che la scintilla e’ partita, ormai Grillo stesso non potrebbe arrestare il crescendo di questo “fuoco civile”, in altre parole se c’e’ o non c’e’ fara’ sempre meno differenza…

il paese e’ realmente spaccato, potenzialmente ultramilitarizzato, completamente feudalizzato, ed eventualmente “esplosivo”.

L’uomo e la grande ambizione del potere assoluto e’ una storia molto antica, quando il potere vive di se’ stesso , e’ arrivato alla fine, puo’ volerci qualche tempo ma il finale non cambia.

I militari italiani, vengono usati per tenere a bada gli italiani, questo e’ solo l’inizio…
Secondo voi va bene?

78. Italiano - 2 ottobre 2008

Ciao

@ tutti coloro che demonizzano grillo…

Signori/e, ragazze/i, non cosa facciate nella vostra vita e quale cause appoggiate, ma credo di essere obiettivo affermando che Grillo ha fatto l’impossibile per risvegliare la coscienza del popolo italiano, non dico che sia perfetto ma sicuramente in buonafede, credo che dovremmo essergli grati.
I politici hanno creato nel corso del tempo una loro famiglia apparentata agli imprenditori di un certo livello, distaccata dal popolo italiano (dai tempi della DC) e per tanti anni ne ha sfruttato l’ ignoranza per evitare che imparasse a scegliere e quindi li escludesse, pur conservandone la maschera di legittimita’ rebubblicana fondata sulla Costituzione democratica.
Il trucco e’ stato questo,anche la sacra romana chiesa lo ha usato spesso
e rispecchia perfettamente la mentalita’ italiana… si nascondono i principi del “male” dietro alla maschera del “bene” , la maschera appare positiva…distogliendo l’attenzioni dai reali contenuti, e permettendo alla “macchina” di funzionare indisturbata.
Sapete… ma una sessantina di anni fa, nell’Italia nostra, alcuni signori della Dc andavano a raccontare al ceto medio della popolazione (la maggioranza degli italiani di quel tempo) che Cristo era stato crocifisso dai comunisti, e che sulla Bibbia erano paragonati ai figli del Diavolo, provate a leggere il libro di Ignazio Silone “Fontamara” (oltre ad essere il libro che il presidente della regione Abruzzo si e’ letto in carcere[ forse per comunicare a chi di dovere che l’abruzzo sarebbe rimasto cosi’ senza i suoi interventi] e’ un bel panorama dell’Italia di quel periodo).

poi ci sono i ringraziamenti… un politico od un’imprenditore di questa attuale maggioranza mi accuserebbero subito di essere un ingrato…
dopo tutto quello che ci hanno dato…l’acqua corrente, le fognature, lo smaltimento rifiuti, la sanita pubblica’, le autostrade, la scuola pubblica, l’industria automobilistica , trasporto aereo civile e non so quanto altro…
Grazie signori, sicuramente avete fatto molto, ovviamente col sudore
dei nostri connazionali logorati come asini, impreparati e sfruttati.
Ma come e’ possibile che non funziona una delle cose geniali che avete fatto…colpa del popolo ignorante? e perche’ non l’avete istruito come avreste fatto con i vostri figli, perche’ siete mafiosi e’ semplice, non avete inspirato nessun senso senso civico, ma pretendete il rispetto alla patria facendo sfoggio con parate militari, quando qui impera la legge della giungla …distorta da questa maschera di finta civilta’.
Se non aveste fatto niente sarebbe meglio…perche’ l’avrebbe fatto lo stesso qualcuno altro e meglio di Voi, oppure saremmo quello che realmente meriteremmo di essere, uno stato di serie Z, con cittadini di serie A, tenuti in ostaggio da mafiosi religiosi.
E la grande gloria di Roma dove la mettiamo, il rinascimento…
la politica di Roma e’ fallita…Roma e’ stata sconfitta sul campo e dentro le proprie mura, il sistema dai romani creato e’ collassato…
quindi evidentemente non ha funzionato…Roma KAPUTT(finita) da tempo ormai, per quanto riguarda il rinascimento , KAPUTT anche quello..non ha funzionato e l’arte che tanto ha contraddistinto questo periodo e’ stata comunque asservita ad imperatori e papi…cioe’ politici dal potere temporale e religiosi della sacra romana chiesa. Sapete che Leonardo e Michelangelo…andavano a dissotterrare i morti, li sezionavano… capito, perche’ facevano bei disegni?…percio’ erano cosi’ bravi signori, forse l’avambraccio di adamo (che incontra quella di Dio) ce l’aveva sul tavolo di casa sua… in fatto di anatomia..geniali…Leonardo che come Porsche e Beretta costruiva macchine da guerra…cioe’ macchine per uccidere…geniale.

Vi fa di fare un sondaggio…

Che ne pensate gente voi vi sentite grati oppure no allo Stato italiano?
Io mi sento derubato, maltrattato ed impoverito.

79. Italiano - 4 ottobre 2008

BuonaDomenica,

Signori/e, Ragazzi/e a quanto pare il sondaggio da me proposto a riscosso zero successo.

Li’ nel “Bel paese” manifestare pubblicamente il proprio pensiero viene percepito come un’ attivita’ compromettente, lesiva.
Non credo sia realmente pericoloso, ma sicuramente gli abusi di potere commessi in Italia verso chi non la pensa come il “sistema” e non si adegua a quello che si puo’ chiamare “l’Andazzo” sono tanti…ed in forme svariate, ma con una similitudine di fondo, il ricatto…se non fai cosi’….
Un po’ come avviene nella religione cattolica, devi stare attento a non peccare altimenti… anche qui un bel ricatto sottinteso.
Ma la religione e’ cosi’ come l’Italia non puoi scegliertela…appena ci nasci ti fanno una spruzzatina e voila’ il gioca e’ fatto…il tuo pare non conta nulla…
SBAGLIATO, infatti vi potete ancora sbattezzare se volete, ed anche cambiare paese se volete…e senza rivendere tutto (senno’ gliela dareste vinta). Gli stati civili vi offrono la possibilita’ di iniziare da zero… se avete un po’ di spirito di sacrificio…e siccome siete italiani non avete solo spirito di sacrificio, xche’ sacrificati lo siete stati e lo sarete per la vita, non fate come quei poveri cristi che la chiesa mette sui calendari per abituarvi alla sofferenza nell’umilta’ e nel silenzio.
Che strano che per esempio non ci mettano sui calendari a parte santi e donne nude qualche eroe che ha reagito, “all’Andazzo” invece di stare in silenzio…che strano…
sarebbe un bell’esempio non vi pare?
E invece no ci si abitua al sistema del ricatto ed anzi, appena un povero Cristo puo’… inizia a sua volta a ricattare, come senso di rivalsa.
Avete fatto il militare…?un po’ come accade li’… le forze armate del nostro paese meritano un discorso tutto speciale,
a loro ( e non a noi) almeno e’ concessa una bandiera da portarsi nell’aldila’, ai nostri difensori di pace e democrazia…pace e democrazia che passano per la canna rigata di un arma da fuoco ovviamente, patrioti avvolti dagli “allori” della gloria che hanno il beneficio d’essere inventario dello stato.

Che ne pensate di fare un Referendum e di abolire il militare come professione?
Mi spiego meglio noi siamo tutti militari…altrimenti cosa lo abbiamo fatto a fare…potrebbero richiamarci 2 volte all’anno per esempio e farci fare quello che sarebbe il nostro dovere…e poi a cosa servono i militari se l’Italia non e’ i guerra? Perche i cittadini devono pagare stipendi fissi a gente che non ha nulla da fare?
Perche’ Servono alla parte occulta della politica…quella che non ci spiega le cose e fa come vuole.
Non abbiamo gia’ Polizia,carabinieri,guardia di Finanza, vigili del fuoco, tutta la polizia giudiziaria insomma piu’ la sicurezza privata.

badate che esiste gia’ questa realta’ non me la sono inventata io …

Ciao

80. Italiano - 6 ottobre 2008

Buona Giornata a tutti,

Signori/e, Ragazzi/e

Sono leggermente indignato,faccio un gioco…provo ad immaginare, Immagino di essere in Italia, di avere una famiglia da mantenere con 800 euro al mese, di avere un figlio da non saper dove sbaraccare quando lavoro,di avere una moglie che m’incolpa di non avere le qualita’ necessarie per avere una famiglia, immagino di essere ospite dei miei genitori, perche’ l’affitto non me lo posso permettere, immagino di lavorare ogni giorno piu’ di quel che dovrei senza tuttavia essere retribuito a dovere, immagino di dover ringraziare sempre qualcuno…che elemosina qualcosa, immagino che pero’ non sara’ sempre cosi’ e questo mi da la forza di resistere…il mutuo che avevo intenzione di contrarre per comprare quella casa…ma poi tutto si e’ complicato non si puo’ piu’.
Allora che posso fare? Io non posso piu’ ho l’ulcera che mi buca lo stomaco, sono sempre nervoso…eppure tutti dicono che stiamo meglio, lo sento dappertutto…L’euro tutti ne parlano come la “salvezza”…non so, eppure quando c’era la lira non stavo cosi’ male…cosa e’ successo??
Perche’ non sono felice…eppure mi ammazzo di fatica, sara’ colpa di questi immigrati che ci rubano il lavoro? Non credo loro non stanno meglio di me, ed Io non credo che subirei il loro trattamente ed allora cos’e’? Perche’ continuo a sentire che tutto va bene…
Poi ieri ho visto la Tv… c’era il papa che leggeva un libro…dove si predice la perdizione, la punizione per chi non fa quel che e’ suo dovere, dovere? Ancora…ancora punizione, e’ questo che dovro’ lasciare a mio figlio un futuro fatto di schivitu’, no.
Credo che sia arrivato il momento di parlare con qualcuno e fare due conti…
si e’ cosi’ sono proprio indignato.

ma e’ ora di tornare nel recinto della razionalita’, questo panorama immaginario non e’ il mio.

Ciao a tutti

81. Marco - 6 ottobre 2008

@ Italiano

Ho un solo consiglio per te: sparati!
Perchè sono stufo di gente come te. io sono precario da 8 anni, padre da 2 ho comprato casa con mutuo da 1 anno (prima ero in affitto), con mia moglie (precaria anche lei nemmeno a dirlo) raggiungiamo una discreta cifra che ci permette di vivere dignitosamente.
Per quanto riguarda il precariato non mi lamento, sono un buon lavoratore e non ho mai avuto problemi di lavoro (ho dovuto cambiare lavoro 6 anni fa ma grazie al cielo non e’ stato un trauma) mia moglie è stata un po’ meno fortunata di me (ha cambiato datore di lavoro 5 volte in 6 anni).
Sono stufo di guardare in giro e sentire che la gente non ce la fa, etc.. La vita è piena di difficoltà, lo è stata sempre ma non per questo sto tutto il giorno a lamentarmi, rimbocco le maniche e vado avanti.
Certo se poi lo stipendio lo spendo per i libri di Travaglio, i dvd di grillo e tc… certo che non mi basta (e per questo spero che travaglio e grillo possano vendere sempre piu’ libri -dvd , per portar cos’ la gente come voi all’estinzione.) se vogliamo aggiungere tutte le medicine che servono per non farvi venire l’ulcera ascoltando/leggendo la mondezza(si mondezza perche’ nel 10% di sacrosante verità che dicono viene abbondantemente servito un 90% di falsità populistiche atte al solo a raccimolare quanti più consensi possibili) prodotta dai suddetti individui.
Inoltre se solo capissi il 2% del reale significato del libro che tu citavi vedresti la vita in un altro modo.

Sperando che tu possa ascoltare il mio consiglio… a mai più.

82. Italiano - 6 ottobre 2008

Ciao,

Se ti da’ fastidio che io esprima le mie idee, non posso farci niente.
Forse vuoi solo provocare, comunque sia fai pure,
non voglio ne’ convincere ne’ cambiarti la vita , per quello hai gia’ un datore di lavoro; a quanto scrivi.

Il bello sai qual’e’? Io scrivo quello che voglio e tu non puoi farci niente…
Se lo condividi bene…se non lo condividi bene altrettanto…
parlare di estinzione, o di spararsi non serve …queste cose bisogna avere il coraggio di esternarle quando ti trovi davanti a qualcuno in carne ossa e forse detonatore, poi si che si puo’ affrontare l’argomento in maniera esaustiva.
In questo caso sono parole lanciate, per sfogo, senza valore, senza senso, senza peso.
te lo ripeto…
Il bello sai qual’e’?
Io scrivo quello che voglio e tu non puoi farci niente…inoltre lo dico con educazione e cognizione di causa.
Te lo ripeto ancora una volta:
Io scrivo quello che voglio ( ed eventualmente lo faccio anche) e tu, non puoi farci assolutamente nulla…
se questo ti da’ fastidio rileggi tutto ancora una volta,
fino a capire che…
Io scrivo quello che voglio e tu non puoi farci nulla…tuttalpiu’ puoi scrivere quel che vuoi, ma cerca almeno di non risultare sgradevole…chi legge si fara’ un’idea tutto qui.

83. Marco - 7 ottobre 2008

Sei libero di scrivere cio’ che vuoi ma il mio invito rimane valido,
Sai quale è il problema?
Che quello che scrivi non è quello che pensi, ma è quello che ti viene inculcato dalla coppia Grillo-Travaglio.
Perche’ nessuno può pensare quello che hai scritto prima a meno che non sia un politico populista a cui piace drammatizzare meglio del peggior Gigi D’alessio.
Sgradevole è il tuo disfattismo.
Il tuo “pensiero” puoi esprimerlo tranquilamente, ma non reagire come ad un bambino che hanno tolto le caramelle.
Io non ti ho invitato a non scrivere piu’ ho solamente detto che sono stufo delle persone come te che sicuramente non combineranno nulla di utile nella vita, senza una meta o una proposta solo con il solito disfattismo che ti auguro non ti accompagni per tutta la vita logorandoti.
Non capirete mai che bloccando il paese e divulgando proposte insensate e proclami populisti (tipo “voglio la pace del mondo” “no ai rifiuti” “si all’ambiente”) degni delle peggiori miss dei concorsi di bellezza non andrete avanti e per fortuna in Italia vige la democrazia, la stessa che alle ultime elezioni vi ha spazzato via dal panorama politico (stessa fine che presto farà Di Pietro che finalmente è uscito allo scoperto).
Continuate così, il paese ormai vi ignora: vedi il catastrofico rferendum di Vicenza che è stato fatto (nemmeno il 20% dei vicentini è andato a votare)
Cosa vi rimarrà? Internet dove potrete tranquillamente angosciarvi e logorarvi tra di voi aizzati da un guru che lentamente continuerà a spolparvi dandovi ciò di cui più avete bisogno: qualcuno che vi assecondi.

84. Italiano - 7 ottobre 2008

Ciao ,
siamo ancora in democrazia, quindi onore alla democrazia.
L’attuale presidente del consiglio e’ stato eletto democraticamente…nulla da obiettare a riguardo,
e chiara la ferma e veloce determinazione, della maggioranza, nel riformare il paese e quindi le leggi che ne ordinano il funzionamento, chiaro anche l’intento di modificare le leggi costituzionali, manovra necessaria per un intervento “radicale”.
Niente da obiettare su tutto questo…e’ il modo, le modalita’, la forma, in cui questi cambiamenti si mettono in atto, su cui si discuto.

E’ palese che la maggioranza dei cittadini italiani sono impreparati alla vita ed alle problematiche poste dalla politica, quindi e’ normale che i nostri rappresentanti agiscano autonomamente autonominandosi e quindi promulgando leggi , una volta superato lo scoglio delle “urne”
ma cio’ a mio parere e’ grave, il vero tesoro di una nazione e’ dato dal senso civico, la ricchezza di una nazione
dovrebbe essere i suoi abitanti, gli imprenditori dovrebbero puntare sulle persone, sulla loro formazione, sulla qualita’ intellettuale.
In Italia la popolazione farnetica, da molto tempo, prima acclama poi insulta, poi riacclama …insomma tutto il percorso che porta da craxi a Berlusconi inteso come fenomeno politico.
I politici hanno capito bene come sono gli italiani e hanno tracciato un’invalicabile linea di demarcazione ideologica tra quella che e’ la vita della classe politica-imprenditoriale ed il mero “umore” politico della popolazione.
Domanda; cosa si e’ fatto per migliorare la consapevolezza della gente comune rispetto alle problematiche politiche ?
A questa domanda credo si possa rispondere tanta informazione faziosa, poca informazione obiettiva…
gestire persone coscienti dei torti subiti , e’ sicuramente molto difficile.
Nel Libro Fontamara,
i personaggi raccontati da Silone, gli “eroi” sono ignoranti ed analfabeti, ma soprattutto sottomessi nella volonta’, piegati da anni ed anni di sopportazione e vessazioni ingiuste, tutti tranne uno, un grosso, generoso ma violento bestione d’uomo, che non sopporta le ingiustizie…il libro si dipana tra questi due estremi, sottomissione collettiva e reazionismo individuale che Silone esalta e punisce ponendo termine alla vita di questo personaggio in circostanze “poco chiare”, il tutto incorniciato da guerra poverta’, repressione.

Bene la domanda che ti rivolgo e’ questa…cosa faranno la maggioranza degli italiani, continueranno a subire tutte queste difficolta’ oppure si organizzeranno fino a dire basta…?
La prima ipotesi si appella allo spirito di sacrificio della carne e dello spirito degli italiani, cui il nostro pontefice richiamava l’attenzione un paio di giorni fa.
La seconda all’agitazione collettiva, al blocco delle attivita’ produttive , dei servizi e nella peggiore delle ipotesi alla rivoluzione civile,
ovviamente siamo lontani da tutto cio’…ma ci sono dei sintomi preoccupanti;
riguardo al disfattismo devo contraddirti, non partecipo a questo forum per denunciare i miei problemi, ma solo per dire la mia, chi legge poi si fa un’ idea.

85. Italiano - 7 ottobre 2008

Ciao,

Unione europea a rischio, qualora non vi fosse una risposta collettiva alla crisi di Eurolandia, l’euro potrebbe avviarsi alla fine, con ovvie terribili ripercussioni su quei paesi gia’ scossi dalle ultime bufere finanziarie.

Si prospettano tempi difficili nella Ue, tempi in cui la solidarieta’ finanziaria dell’Europa rischia di collassare in una veloce, corsa ai ripari.
La Germania avvia l’autotutela del proprio sistema bancario, prendendo le distanze “bei kollegen” Italia e Francia,
che invece benpensano di istituire tramite le voci dei rispettivi presidenti un fondo comune, al fine di constrastare la crisi…ma questa volta sembra che Berlino non ne voglia sapere dell’Europa.

l’Europa…ed i suoi fulgidi astri, non scintillano di certo nel firmamento occidentale, Europa desiderata, lanciata, aiutata.
Nessun piano Marshall per salvarla, questa volta. La crisi americana e non l’Lhc del Cern, crea il “buco nero” dell’economia mondiale.
Che fara’ il nostro presidente del consiglio?
Usera’ ancora una volta militari per difendere lemergenza democratica europea,… para’ a Berlin(o)?
la manovra tedesca, ricorda il “nascente federalismo fiscale italiano”
perche’ mai continuare a sperperare risorse a sud…ogni PIL regionale si perequa con il fondo … certo il fondo spirituale, cosi’ “divinamente” rimessoci dal nostro Pontefice, La banca dello “Spirito Santo” dove i movimenti dare e avere coincidono sempre.

Buona fortuna a tutti gli italiani.

86. Matteo Maratea - 8 ottobre 2008

@ Marco

Può essere stato anche catastrofico il referendum come affermi ma il risultato dovrebbe far riflettere.
http://www.globalproject.info/art-17162.html

87. Antonio - 8 ottobre 2008

Vorrei ricordare che alle ultime elezioni oltre ai voti di Variati (primo turno, 21481) erano presenti altre liste contro la Dal Molin, Vicenza Libera (la lista ufficiale del No Dal Molin con 3414 voti), gli Amici di Beppe Grillo (con 1774 voti) e la Sinistra Arcobaleno (con 1852 voti). Un totale di 28.358 voti contro i 23050 ottenuti al referendum.

Credo che “i voti mancanti” siano imputabili che alcune persone abbiano votato Variati indipendentemente dalla sua posizione sulla Dal Molin. Rimane il fatto che il referendum ha avuto un affluenza molto bassa, rispetto a quello che sarebbe il quorum necessario se fosse stato autorizzato, per cui non potrà essere utilizzato come prova del fatto che i cittadini non vogliono la base. Se io faccio un referendum tra i miei condomini per l’annessione dell’ intera Svizzera al nostro condominio, e ottengo il 100% dei voti, la Svizzera viene amministrata dal responsabile del mio condominio?

Marco, lascia perdere il sordo/troll “italiota”, è fermamente convinto che siamo sotto una dittatura, forse dovrebbe andare a vivere in Cina, ma con i diritti di un cittadino tibetano, allora forse si renderebbe conto che la maggioranza degli italiani non sono i quattro gatti che seguono Grillo e Travaglio. Scrive tanto senza dire nulla, classico di non ha argomenti, lascialo vivere nel suo logorio e nelle sue fantasie, non da fastidio a nessuno.

88. Matteo Maratea - 8 ottobre 2008

@ Tutti

Si marco ascolta il consiglio di antonio, lascia perdere.
Lui si che ha tatto e buon gusto, è un uomo di mondo!
E poi cosa saranno mai 23.050 persone con le loro idee, i loro sogni e soprattutto le loro tasse.
Loro non contano un caxxo e noi insieme a loro.

P.S. Antonio non vuole cambiamenti.

89. Italiano - 8 ottobre 2008

Ciao,

questa situazione di Vicenza, ha avuto una forte risonanza, nonostante la minimizzazione politica e giornalistica che e’ stata compiuta a riguardo.
Effettivamente le persone che si sono esposte impegnandosi in questa protesta non andrebbero trascurate, primo perche’ sono persone e secondo perche’ in numero sufficiente da indurre ad una seria riflessione o perlomeno ad una morbidissima mediazione.
Ma i nostri rappresentanti giudicano la questione diversamente,
loro preferiscono la linea dura…quella intransigente, tanto cosa hanno da rimetterci, mica stanno li’ a rappresentare la gente, si autorappresentano. In questo paese se non sei d’accordo conta qualcosa, esiste un contraddittorio?
Al massimo sei invitato a sloggiare, a saltare “la finestra”, queste e’ la “cattolica” considerazione che ci viene riservata.
L’esempio del condominio con annessione della svizzera era interessante, ma non l’ho capito fino in fondo, se intendevi dire che, le basi militari americane sono da considerarsi suolo non italiano chiamiamole ambasciate.

Mi auguro solo che la scontentezza Vicentina non si abbatta sui militari americani che sono solo pedine in questo momento.
Piu’ che preoccuparmi per la base mi prodigherei per la fine di questa legislatura che dispone ed impone.

@ Antonio,
Ho colto con profondo interesse Il suo simpatico intervento a riguardo del sordo-Troll-Italiota, un accostamento straordinario, davvero.
Questa sottile allusione la possono capire in pochi, cerco di renderla piu’ chiara a chi non l’avesse fino in fondo compresa.
Il Troll, creatura mitologica (folklore nordico) – fantastica (assimilata nel mondo fantastico di cui J.R.R. Tolkien e’ il capostipite ed in seguito adottata nello psicodramma e piu’ genericamente da tutti quei sistemi di regole che rappresentano i giochi di ruolo fantasy).
Creatura maligna Silvana, insaziabile, feroce, legnosa forte, grande, ostile e stupida, che puo’ essere uccisa del tutto solo bruciandola con la fiamma.
Alcuni pensano che i Troll di Tolkien siano un chiaro riferimento alla classe operaia inglese della rivoluzione industriale, la figura del troll viene introdotta ta Tolkien nello ” Lo Hobbit” ma appare anche nel “signore degli anelli”.
Questo a quanto ne so, ma il troll sordo italiota e’ qualcosa di unico creato dalla Sua brillante immaginazione devo mandare una mail a larry elmore, l’illustratore fantasy per antonomasia, devo assolutamente pregarlo d’ illustrare questo “sordo troll italiota” quindi La supplico aggiunga altri particolari sulle caratteristiche di questa tremenda creatura che si logora per poi rigenerarsi.
Ne ha fatto una descrizione straordinaria davvero.

p.s. ma la sordita’ e’ un tratto della razza o solo un handicap limitato a quel troll in particolare?

Un saluto a tutti i Troll Italioti (sordi)

Antonio devo farti i complimenti, a tua insaputa hai fatto un’accostamento davvero intelligente (non e’ ironia),
Sordo – troll – Italiota.

90. Italiano - 9 ottobre 2008

Ciao,

EUROPEE: FERRERO(PRC), PROPOSTA PDL E’ COLPO DI STATO. FAREMO BARRICATE (www.asca.it)
(ovviamente il Tg1 non riporta la notizia)

Premetto, io non sono un comunista, ma ho una grande stima e considerazione per Ferrero, il segretario del partito comunista lancia l’inno di battaglia ,
il motivo di questa simpatia e’ dovuto al grande ma vano progetto (nella scorsa legislatura) di liberalizzare la vendita di carburante, (stimolando la concorrenza, a vantaggio dei consumatori) e lo snellimento di quei lenti e macchinosi processi burocratici legati alle motorizzazioni, cioe’ quegli enti locali che regolamentano la circolazione di mezzi,esempio abolimento del pubblico registro automobilistico e quindi la rimozione della tassa sul passaggio di proprieta’ degli autoveicoli venduti (cosa non gradita ad i produttori di autoveicoli).
Che ovviamente penalizzano il mercato dell’usato in tutti i modi possibili.
Quest’uomo e’ l’esempio di come una sinistra rinnovata e dallo slancio liberale possa mettere a stecchetto, caste imprenditoriali, a favore della popolazione; ed invece no, l’incarnazione dello spirito liberale,anzi l’incarnimento dello spirito liberale progressista che dobbiamo tollerare, campare , subire, vedere e sentire e’ il verbo di “Giuda” Veltroni, che negli ultimi giorni ha iniziato a mimimare Beppe Grillo, cercando inoltre ,il mimetismo politico presso il pericoloso rifugio dei cannibali populisti, e l’antro dei forcaioli Dipietristi.
Veltroni accoglie tutti a braccia aperte adesso, anche quei “quattri”
gatti di Piazza Navona.

@ Antonio

Spero che l’ambizioso progetto di aggregare i blog, onde costruire l’ultima linea difensiva dell’antigrillismo stia avendo successo.
Dopo l’aggregatore di blog, mi raccomando, Lavori bene sul condensatore di utenza, che ultimamente sembra essere alquanto deficitaria.

Un saluto a tutti gli Italiani.

91. Italiano - 9 ottobre 2008

Ciao ,

Ho provato a cercare qualcosa che assomigliasse a quella entita’ che Antonio ha definito come:

Sordo – Troll – Italiota

Mi sembra che possa assomigliare a qualcosa del genere:

http://it.youtube.com/watch?v=pcjVg7gxvXM&feature=related

Saluti.

92. Oloffur Igyool - 10 ottobre 2008

Non ho letto tutti i commenti, ma a proposito di ecologia “alla Grillo” ;D potresti parlare di questo: http://www.beppegrillo.it/2008/09/dolcemente_viaggiare/index.html

93. Italiano - 10 ottobre 2008

Ciao,

l’alto costo del servizio autostradale in Italia e’ una delle tante vergogne che dobbiamo ogni giorno metabolizzare,
I pedaggi, al casello d’uscita e non solo,mi vengono in mente le barriere da Milano verso Chiasso, dove non ho mai capito cosa si paga e xche’.
Fare un viaggio usufruendo delle autostrade dal centro Italia per esempio fino alla frontiera Lombarda , viene a costare sull’ordine dei 30 euro, piu’ il pedaggio supplementare delle sopracitate barriere.
In altri stati con una cifra simile o inferiore te le sei pagate per un anno le autostrade, senza costi supplementari.
Pensate quanto denaro generano le autostrade, ogni giorno….e quando di questo denaro lascia l’Italia per andare a riposare altrove.
(a questo proposito spero che nella prossima legislatura si decidera’ di usare le forze militari per andare a riprendere tutti gli imprenditori che penseranno bene di allontanarsi dall’Italia dopo averla derubata, ed accompagnarli gentilmente in Italia, a dare qualche spiegazione.)
l’iniziativa di Beppe e’ molto interessante ma si dovrebbe trovare un modo ancor piu’ “ecologico” tanto per dirla… tutti i vecoli con targhe extracomunitarie essendo molto ecologici potrebbero tranquillamente “saltare” il pedaggio, a prezzo della penale certo, ma gliela spedissero la penale…sai quando gli arriva.
Inoltre se lo stato puo’ mettere le mani sulle banche, vuol dire che potrebbe farlo anche per le autostrade…sarebbe ora di smetterla con le concessioni… magari facendo un’offerta che non si puo’ rifiutare”.

Saluti

94. Italiano - 11 ottobre 2008

Ciao,

MERCATI: LETTA, INCONCEPIBILE CHE PREMIER SI TRASFORMI IN BROKER (19:21 http://www.asca.it)

Nella Fattoria italiana dei POLLI “TICA” , un altro ben noto animale esce dalla stalla per saltare, addirittura, quel recinto razionalmente riformato dal fattore italo-rumeno Beruschi Tonij,li’ dove raglia l’asino dal manto ombra ,agitato dalle primaverili fragranze femminili, di cui il ballatoio dell’allegra fattoria pare pervaso;
Il Cane volpino… che abbaia al mattino, per tornare a sera zerbino.
Batuffolo bianco e’ il suo suo nomignolo, e’ di correre per 3/4 a sinistra e’ suo difetto, ironia del destino batuffolo bianco non ‘e l’unico volpino nella fattoria…c’e’ anche batuffolo nero, la cagna che ama l’inceder sbilenco del 3/4 a destra, ma quando li vedi correr insieme capisci…”L’unione li fa’ forti l’unione li fa DRITTI”.

Qusta e’ la storiella del giorno, ma adesso le cose “serie” …
preso da Wikipedia…

Enrico Letta (Pisa, 20 agosto 1966) è un politico italiano.Nel 2006, viene nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del Governo Prodi, succedendo allo zio Gianni Letta e abbandona l’incarico europeo per accettare quello di deputato nazionale.
L’8 maggio 2008 restituisce l’incarico di Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio allo zio Gianni Letta a causa della caduta del Governo Prodi e della successiva elezione a Presidente del Consiglio di Silvio Berlusconi.
È sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara e ha due figli.

Scusate qualcuno mi spiega cosa vuol dire “seconde nozze”?
Si possono restituire le prime, a parenti ed amici per non darle proprio via, come i Letta fanno con gli incarichi?

Non ho mai sentito il nostro Pontefice parlare di seconde nozze…
nozze, sono dolci per caso? Dove si producono?
Gira una voce… Si dice che accompagnate in salsa piccante Pacs, siano l’eclissi della Bonta’.

Buona giornata a tutti gli Italiani.

95. Italiano - 27 ottobre 2008

(ansa) 22: 00 USA: SVENTATO COMPLOTTO PER UCCIDERE OBAMA

L’occhio della tecnologia e’ davvero potente e a volte si rivela anche utile.

Un saluto agli Italiani.

96. Beppe Grillo tira fuori 16000 Euro! L’Antigrillo aveva ragione. Travglio è stato condannato per diffamazione « Antigrillo: il populismo di Beppe Grillo e la mistificazione della Verità - 21 giugno 2010

[…] Beppe Grillo tira fuori 16000 Euro! L’Antigrillo aveva ragione. Travglio è stato condannato per diffamazione giugno 20, 2010 Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Rai, Travaglio. trackback Il Luglio 31, 2008, l’Antigrillo aveva scritto che Marco Travaglio sarebbe stato condannato pe… […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: