jump to navigation

La stampa tradizionale, internet e il Grillo-pensiero – 1/4 15 giugno 2008

Posted by denpulsante in Beppe Grillo, Blog, Giornali, internet.
Tags: , , ,
trackback

Secondo il Grillo-pensiero:

  1. La stampa tradizionale è controllata dai potenti (banche, politici, industrie, ecc..).
  2. Quindi tutte le informazioni che provengono dalla stampa tradizionale sono da considerare inattendibili.
  3. La gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè non subisce la stampa tradizionale.
  4. Internet siamo noi e una volta che tutti useranno internet il mondo sarà libero e democratico.

Questo è il primo di 4 post in cui vi invito a discutere di questi pilastri del Grillo-pensiero.

Partiamo con il punto tre:

La gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè non subisce la stampa tradizionale

Internet ci offre senza dubbio una pluralità di informazioni indipendenti fornita dagli utenti stessi a cui prima non potevamo accedere. Mi riferisco, ad esempio, a quelle testimonianze che non trovano troppo spazio nei media tradizionali, come quella del ragazzo italiano che attraversa un checkpoint israeliano con la telecamera “nascosta”, come quella del ragazzo cinese che carica su You Tube una testimonianza del terremoto del Maggio 2008, come quella della protesta avvenuta dentro il parlamento europeo o come la testimonianza odierna (15 giugno) del Blog di Beppe Grillo sui disagi di un ragazzo disabile.

Tuttavia internet non è la Bibbia: tutti almeno una volta siamo stati vittima di una bufala. Le informazioni girano tramite il passaparola e non sempre abbiamo la possibilità di verificarle. Come quella notizia che è apparsa anche nel Blog di Sabina Guzzanti, secondo la quale stando alla legge elettorale le schede nulle o bianche sarebbero state contate come schede valide a favore della coalizione vincente.

Inoltre siamo davveri sicuri che la gente che utilizza internet abbandona completamente le tradizionali fonti di informazioni?

Diamo un’occhiata alle statistiche che provengono da Google Trends e da Alexa per rispondere a questa domanda.

Il sito del Corriere della Sera, ad esempio, continua ad essere molto più visitato del sito di Beppe Grillo.

(clicca per ingrandire) il sito del

E anche analizzando il comportamento degli utenti sui motori di ricerca ci accorgiamo che la parola “Corriere della Sera” continua ad essere più ricercata della parola “Beppe Grillo” (tranne il giorno del primo V-day).

(clicca per ingrandire) la parola

A mio avviso dire che “la gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè non subisce la stampa tradizionale” non è del tutto corretto sia perchè viene sottovalutata l’influenza che i canali tradizionali di informazione hanno anche qui su internet, sia perchè viene sopravvalutata l’effettiva veridicità delle informazioni che provengono da internet.

Vorrei anche farvi notare che, stando a queste statistiche, se il Corriere della Sera non ricevesse più fondi statali avrebbe comunque un largo bacino di utenti che ne garantirebbero la sopravvivenza e l’influenza anche qui su internet.

con dati alla mano😉
vostro
Den

(sono stato logorroico anche questa volta? Feedback, please!)

Commenti»

1. popinga - 15 giugno 2008

Il problema, come sempre è stato e sempre sarà, è il modo con cui usiamo gli strumenti a nostra disposizione.
Chi dice che nei giornali non ci sia pluralità d’informazione? (discorso diverso per le televisioni). In fondo, se uno vuole, le notizie le trova anche sui giornali (ci sono giornali di ogni tipo e misura). La forza di internet stà essenzialmente nella comodità e, spesso, nella gratuità dell’accesso alle informazioni.
Non credo che le testate giornalistiche scompiano con l’avvento di internet perchè svolgono un lavoro essenziale di selezione delle notizie ed hanno un certo grado di affidabilità. Non tutti, cari miei, sono in grado di cercare le notizie o rielaborare le fonti come fanno molti di noi su internet. Per costoro, avere un quotidiano da leggere (sia cartaceo che digitale) rappresenta una sicurezza difficile da intaccare. La gente comune non legge sia “l’unità” sia “il giornale” e dopo si forma una opinione. Le gente comune, se è di destra legge “il giornale”, se di sinistra legge “l’unità”. E così anche per quanto riguarda i siti.
Internet offre l’opportunità di andare a cercare direttamente la fonte, e farsi una opinione propria sugli argomenti. Tuttavia, solo chi ha una corretta formazione alle spalle può utilizzare bene questo strumento, rielaborando con la propria testa l’input fornito dalla rete. Chi non ce l’ha si fida ciecamente del corriere della sera o del sito di beppe grillo.
Detto questo il vero problema dell’italia è, secondo me, la scuola.
Il nostro paese è agli ultimi posti della classfica OCSE per quanto riguarda la qualità degli studenti sfornati dalle scuole, non è rassicurante.
Internet è solo uno strumento, se lo usiamo male, non è molto differente dagli altri.

2. Matteo Maratea - 15 giugno 2008

Non sei stato logorroico ma secondo me confusionale.
Non capisco, il discorso riguarda internet e la stampa tradizionale (suppongo i quotidiani cartacei), o cosa?
Tu paragoni due SITI INTERNET per numero di visite e ci infili anche il comportamento degli utenti sui motori di ricerca…
Spiegati meglio per favore, perchè se il dibattito riguarda internet -stampa tradizionale, questi esempi non vano bene.

“Inoltre siamo davvero sicuri che la gente che utilizza internet abbandona completamente le tradizionali fonti di informazioni?”
Tradizionali fonti di informazione???
Chi http://www.corriere.it/ ?
Tradizionali da quanto tempo???

P.S:e per favore non te ne uscire con la scusa che i proprietari sono sempre gli stessi perchè sai meglio di me che l’approccio al cartaceo e completamente diverso da quello che offre la sfera internettiana.

3. denpulsante - 15 giugno 2008

@2. Matteo Maratea

>Non sei stato logorroico ma secondo me confusionale

Bhe, consideriamolo un piccolo passo in avanti

>Tradizionali fonti di informazione???
>Chi http://www.corriere.it/ ?
>Tradizionali da quanto tempo???

.😀 Non avevo colto questa mia contraddizione. Comunque io consideravo (usando un termine inappropriatissimo) il corriere.it come “stampa tradizionale”, forse avrei dovuto dire “testata tradizionale”…. l’approccio e il linguaggio sono molto diversi, ma le notizie che vengono date sono fondamentalmente le stesse della carta stampata.


>e per favore non te ne uscire con la scusa che i proprietari sono >sempre gli stessi perchè sai meglio di me che l’approccio al >cartaceo e completamente diverso da quello che offre la sfera >internettiana.

:-\ ehm…. a dirla tutta volevo usare proprio questa scusa. Forse hai trovato un punto debole del mio post. Potresti spiegarti meglio?

Io sto mettendo in dubbio che se il corriere.it è così popolare e se si crede che il corriere della sera è controllato non vedo come si possa confidare poi così tanto su internet. Fondamentalmente la gente che si informa sul corriere.it riceve le stesse notizie che riceverebbe se andasse a comprare il corriere.

Spiegami meglio il tuo punto di vista…. secondo me non abbiamo pareri poi così diversi su questo punto.

4. pippo - 15 giugno 2008

visto che nel precedente post non sono stato considerato lo ripropongo coinvolgendo anche denpulsante

musica e parola di antigrillo “Non devi sopravvalutarmi o aspettarti troppo da me.”

troppo facile, ancora una volta beccato a dire inesattezze ti barrichi dietro al fatto che non puoi seguire tutto oppure non hai tempo ecc. ecc.

non capisco perchè tu sei scusabile mentre Grillo non lo è…

siamo sempre in attesa di conoscere quello che condividi del famigerato BG…perchè non apri una paio di paginette con i pro ed i contro?
azzzzzz dimenticavo, qui le proposte anche se condivise sia dai grillinini che dagli antigrillini non possono avere seguito

nasconditi anche stavolta dietro al fatto che sei un lazzarone così per l’ennesima volta andrà bene solo quello che ti fa comodo

5. denpulsante - 15 giugno 2008

@4. pippo
Questo mio ultimo post l’ho scritto proprio ripensando a quello che hai scritto tu in quel commento.

6. denpulsante - 15 giugno 2008

@4. pippo

Comunque mi spiego meglio:

>“Non devi sopravvalutarmi o aspettarti troppo da me.”

Anche io sono d’accordo con l’antigrillo su questo punto. Io temo che tu stia sopravvalutando questo blog. Non credo che questo blog possa veramente cambiare chissà che, non credo che la gente che legge questo blog arriva qui e improvvisamente cambia idea su Grillo. Non sono certo le due o tre critiche che vengono mosse da questo blog a poter impedire a Beppe Grillo di dire la sua nel suo blog (nè sarebbe mia intenzione).

>non capisco perchè tu sei scusabile mentre Grillo non lo è…

Bhe, direi perchè Beppe Grillo porta la gente in piazza, e perchè è una specie di leader di una specie di movimento… capisco che è un uomo e può sbagliare, ma il fatto che egli influenzi l’opinione di centinaia di migliaia di lettori che credono in lui lo dovrebbe responsabilizzare.

>perchè non apri una paio di paginette con i pro ed i contro?

Io non posso farlo… e comunque…perchè è così necessario? Questo è uno spazio critico nei confronti del mondo di Grillo, la pagina a cosa dovrebbe servire? Per mostrare ai lettori che non siamo fanatici? Quanta influenza ha questo blog? Quanto è necessario dover fare le dovute precisazioni? Non so… posso cambiare idea, ma a me non convince troppo… (e quando dico: “posso cambiare idea” significa: “sono disponibilissimo a cambiare idea, se mi dai una buona ragione per farlo….prego, tocca a te”).

E poi sono convinto come l’Antigrillo che il pezzo forte di questo blog sono i commenti.

Den
PS. se ti va lascia anche un commento riguardo il post di oggi..

7. antibeppegrillo - 16 giugno 2008

@ pippo,

la frase che riporti, inserita nel suo contesto aveva un significato diverso da quello che le attribuisci:

“Non devi sopravvalutarmi o aspettarti troppo da me. Ho ritenuto di mettere in evidenza l’astio che secondo me ha Beppe Grillo nei confronti delle forze dell’ordine. Gli altri spunti che hai indicato tu sono forse più interessanti. Su questo Blog c’è tutto il libero spazio per parlarne.”

Quello che volevo dire era ” Matteo, non mi sopravvalutare, non sono in grado di studiare tutti gli aspetti di ogni post di Grillo. Ne scelgo uno che ritengo interessante, gli altri potete analizzarli voi.”

Quindi la mia frase non era affatto una scusa per essere stato “beccato a dire inesattezze”. Matteo, in quel suo commento a cui rispondevo, non aveva beccato nessuna inesattezza. Aveva semplicemente fatto rilevare che io non avevo affrontato una serie di temi importanti.

8. pippo - 16 giugno 2008

@antigrillo e den

nascondersi dietro al fatto che lui ha migliaia di sostenitori e voi no perdonatemi non fa testo, cosa mi volete dire?
che se mi ascoltano 10 persone posso dire tutte le stupidate che voglio perchè il mio danno è limitato?
e se un giorno scoprite che Grillo aveva ragiona cosa raccontere?
mi hanno detto in tutte le lingue di scrivere anche quello che condividevo ma non l’ho fatto?
dire inesattezze credetemi vi è capitato in più di una occasione e ne abbiamo riscontro, non è forse questa cattiva informazione?
se siete tanto democratici come mettete in prima pagina le cose che non condividete dovete fare altrettando con le altre…

datemi un parere sulla nuova proposta di legge sulle intercettazioni, oppure visto che ne parla BG non è degna di essere commentata?
non vi sembra gravissimo quello che stanno proponendo?
questa secondo me è una grave mancanza da parte vs, oppure preferite parlare di italia olanda?

9. Matteo Maratea - 17 giugno 2008

@denpulsante

Per spiegare il mio punto di vista, inizio leggendo questo:

Secondo il Grillo-pensiero:
1. La stampa tradizionale è controllata dai potenti (banche, politici, industrie, ecc..).
– In questo punto, penso che non ci debbano essere troppe obbiezioni se affermo che per il 70 – 80% è vero.

2. Quindi tutte le informazioni che provengono dalla stampa tradizionale sono da considerare inattendibili.
– Falso! Sono da considerare inattendibili, invece tutte quelle notizie che interessano i potenti;
se io sono un potente e in parte sono proprietario di un quotidiano, come minimo pretendo un pò di rispetto… e che caccio sono soldi miei!! Non mi si sputtana con i miei soldi! Se proprio la si deve dare la notizia datela con dignità, con una mano scrivete il pezzo mentre con l’altra toccate il potafoglio e pensate che oggi è il 27.

3. La gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè non subisce la stampa tradizionale.
– In parte è vero perchè impiegando un pò di tempo se si è bravi si può arrivare quasi alla fonte della notizia.
Il quotidiano cartaceo ha limiti ben definiti oltre i quali ti resta solo il collega al bar, la sua opinione e il suo punto di vista.
Una notizia appresa i rete non ha confini: si va dalla bufala fino alla verità certa, entrambe nate dalla stessa notizia.
Poi è questione di cultura e buonsenso, il bello di internet è proprio questo!
Ti faccio l’esempio di una notizia apparsa su Repubblica il 9 giugno 2008:
Repubblica (cartaceo) da la notizia in due articoli a pagina 16 e nella prima pagina dell’inserto regionale campano che la Cava di Chiaiano è idonea per ospitare una discarica. Leggo la notizia al bar e la commento con il mio collega il quale mi dice: e che cacchio finalmente la smetteranno di rompere i coglioni!
Repubblica.it da la stessa notizia,
http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/cronaca/rifiuti-11/ok-discarica/ok-discarica.html?ref=search
la leggo e utilizzando lo strumento INTERNET, faccio una piccola ricerca con Google e trovo che il professor Franco Ortolani, Ordinario di Geologia all’Università di Napoli Federico II e componente del Comitato Tecnico proposto dai Comuni e autorizzato a seguire gli accertamenti tecnici relativi alla idoneità geologica del sito della cava del poligono di Chiamano, quindi uno che conosce tutta la situazione e per giunta uno che dovrebbe relazionare i lavori svolti, denuncia che “La Repubblica” odierna (9 giugno 2008) in ben due articoli a pagina 16 e nella prima pagina dell’inserto regionale campano, il giornale che ha letto l’altro IO al bar, preannunciati in prima pagina nazionale, diffonde notizie palesemente false circa i risultati delle indagini geologiche in corso nella cava del Poligono di Chiaiano inserita tra i siti in cui realizzare una discarica per rifiuti urbani e pericolosi nell’ambito del DL 23 maggio 2008, n. 90.
La notizia come previsto fa il giro della rete
http://www.allarmerifiutitossici.org/rifiutitossici/articles/art_980.html
e approda anche sul blog di Grillo naturalmente
http://www.beppegrillo.it/2008/06/monnezzopoli_4.html#comments
Quindi continuo a fare ricerche è trovo che ci sono altre notizie correlate che il cartaceo “per forza di cose” non aveva inserito.
http://www.vasonline.it/home/archivio/rifiuti/chiaiano_idonea_il_geologo_ortolani_smentisce_la_repubblica_di_eleonora_formisani_
E, con i dati raccolti, mi faccio una opinione in proposito.
Repubblica da una notizia
e subito dopo
una che la notizia l’ha vissuta e la sta vivendo in prima persona
la smentisce.
Cerchi di capire chi è il prof. Ortolani e rafforzi le tue opinioni.
http://www.google.it/search?hl=it&client=firefox-a&rls=org.mozilla%3Ait%3Aofficial&hs=Puh&q=Chi+%C3%A8+il+prof.+Franco+Ortolani&btnG=Cerca&meta=
Quindi i due strumenti (cartaceo – internet) danno la stessa notizia, ovviamente, ma l’approccio finale è completamente diverso.
Poi prova a spiegare al collega al bar che forse repubblica si sbagliava.
http://campania.peacelink.net/rifiuti/articles/art_1072.html

4. Internet siamo noi e una volta che tutti useranno internet il mondo sarà libero e democratico
– Qui hai fumato qualcosa di buono e con i Jefferson Airplane come sotto fondo desidereresti un mondo libero e democratico perchè in fondo lo sai che è l’unica via di uscita.

10. Matteo Maratea - 17 giugno 2008

il mio commento, please!!

11. Maury - 17 giugno 2008

@pippo
…e se, al contrario scopri che grillo non aveva ragione?Io credo che con i “se” e i “ma” non si arrivi a nulla!Grillo e’ un personaggio pubblico importante e come tale e soggetto a critiche.Non capisco perche’ deve essere esente da qualsiasi commento negativo! Faccia il suo mestiere( non si capisce, ancora,se faccia il politico o il comico,censuri meno i commenti contro di lui nel suo blog,si informi sullle buffale che le propinano (vedi : i telefonini cuoci uova,la lettera di Papa Ratzinger,le nano scorie sulle merendine ect. ect.),accetti le critiche che gli fanno, e forse potremo fare veramente qualcosa per italiani.Siamo sempre in un paese democratico,fortunatamente!

12. antibeppegrillo - 17 giugno 2008

@ pippo,

perchè non rispondi al mio commento 7. ?

@ Matteo
l’Antispam aveva beccato il tuo commento 9. L’ho marcato come buono adesso.

13. antibeppegrillo - 17 giugno 2008

@ pippo 8.

Sono contrario alla proposta di legge del governo sulle intercettazioni. Se questa proposta fosse approvata così com’è, io firmerei eventuali referendum abrogativi.

14. denpulsante - 17 giugno 2008

@9. Matteo Maratea
>il mio commento, please!!

?????🙂 Temo di non capire

@8. pippo
>e se un giorno scoprite che Grillo aveva ragiona cosa raccontere?

ahi, ahi. Qui c’è qualcuno che punta tutto sul fatto che la storia gli darà ragione. Scusa ma se un Tizio dicesse: “Secondo me Grillo si comporta come il classico italiano che non vuole dialogare, che sbraita e che fa un melodramma ogni qual volta il governo fa qualcosa che non lo aggrada, che è convinto che tutti gli altri sono stupidi e che i problemi sono tutti facili da risolvere, praticamente è un estremista del malcontento”…. di preciso cosa dovrebbe accadere per convincere questo Tizio che “Grillo aveva ragione”?

>Cosa racconterete? mi hanno detto in tutte le lingue di scrivere anche >quello che condividevo ma non l’ho fatto?

No, io racconterò: “pippo mi ha detto in una sola lingua e senza dare una robusta argometazione di scrivere in questo blog quello che condividevo, ma io non l’ho fatto. Strano, eppure in famiglia, con gli amici, con i colleghi lo faccio. Strano perchè in giro per internet, nei forum, in altri blog lo faccio. Strano perchè quando ero andato al primo V-Day l’avevo fatto. Chissà perchè a Pippo non gli bastava? D’altronde, come poi si è visto, non è morto nessuno”

>dire inesattezze credetemi vi è capitato in più di una occasione e ne >abbiamo riscontro, non è forse questa cattiva informazione?

No. Sarebbe cattiva informazione se fossimo giornalisti. O anche dei leader di un moviemento semi-politico.

E poi, dipende, di quale inesattezze parli?

>se siete tanto democratici come mettete in prima pagina le cose che non >condividete dovete fare altrettando con le altre…

Ma che concetto di democrazia è questo? Mica questo è il parlamento! Libertà di espressione significa che io sono libero di esprimere i miei pareri, non che sono obbligato a mostrare anche quelli contrari ai miei.

>datemi un parere sulla nuova proposta di legge sulle intercettazioni,

Io l’ho fatto qui. L’antigrillo l’ha fatto qui.

>oppure visto che ne parla BG non è degna di essere commentata?

Sì, certo, perchè noi siamo ossessionati da BG, vero?

>non vi sembra gravissimo quello che stanno proponendo?

No, mi sembra una cosa su cui io non mi trovo d’accordo, non credo che sia gravissimo. Questo, per me è più grave, ad esempio. Lo vedi, è una questione di gusti. Che ne dici di iniziare a rispettarci a vicenda? E cercare di capire che esistono persone intelligenti e informate che non la pensano come te.

15. romebigbrother - 17 giugno 2008

antigrillo censura matteo, e’ l’unico di cui i commenti non vengono pubblicati subito? antispam mi convince poco!

16. Ennio - 17 giugno 2008

@ romebigbrother
Ormai snche i muri sanno che se si inseriscono piu’ di 2 link nel post vene bloccato dall’antispam….

17. Alfiere - 17 giugno 2008

La cosa veramente angosciante è che non ci si renda conto della deriva che sta prendendo l’Italia. Qui si tratta di logica, non più di idee o di prese di posizioni… è sufficiente usare semplicemente la logica per accorgersi in che cosa si sta tramutando la nostra democrazia.

Credo sarebbe il caso di mettere da parte gli stupidi bisticci…

Andate sul blog di stefano montanari; c’è un simpatico link che illustra la guerra per l’acqua avvenuta a cochabamba. Era vietato anche raccogliere l’acqua piovana per bere…
Cose dell’altro mondo? No, l’acqua verrà privatizzata anche in Italia. Cercatevi la notizia su google news.

Leggetevi il blog di marco travaglio, in cui pino corrias fa una lucida analisi ti tutti i legacci che si stanno mettendo ad ogni minima forma di controllo del potere. Informazione, giustizia, ecc ecc ecc….. ormai non si potrà sapere più nulla di ciò che accade nei palazzi. Non trapelerà nulla.

Andate a leggervi il blog di “verrà un giorno”, o di “pape satan aleppe”, e guardate un pò quale sarà il roseo futuro di noi bloggers, dato che anche voi fate parte di questa categoria.

Andate a leggere il comunicato numero 14 appena postato sul blog di Grillo.

Andate a leggere un pò di altri blog a parte il vostro, andate su
http://www.italiadallestero.info/
e rendetevi conto di ciò che viene scritto sull’Italia da giornali esteri….

Toglietevi i paraocchi, mettete da parte la vostra paranoica fissazione con beppe grillo e rendetevi conto della situazione. Smettetela di dividere il mondo in “grillini” e in “antigrillini”, siete semplicemente ridicoli.

Più la situazione in Italia (e non solo) degenera, più questo blog assume connotati grotteschi. Tra un pò diventerà paragonabile al Giornale o a Libero, dove per esempio affermano che se non si irrora diserbante sulle mandorle queste diventano tossiche per l’uomo.

Lo scenario è quello di una guerra, o magari quello di un film di fantascienza del genere “post apocalittico”.

Divide et impera; l’unione fa la forza; el pueblo unido jamas serà vencido… sono tutte frasi che ci esortano a dimenticare le nostre divisioni e ad unirci. Ne va del nostro futuro.

Pensate a ciò che ho scritto… ciao e buona serata.

18. Alfiere - 17 giugno 2008

Anche i miei messaggi vengono bloccati…

non lo riscrivo perchè era troppo lungo.

Vi invito solo a dare un’occhiata ai seguenti blog, magari vi aiutano a rendervi conto di com’è la situazione, dato che a quanto pare non ve ne state accorgendo.

“voglio scendere”
“verrà un giorno”
“pape satan aleppe”
“il blog di stefano montanari”
http://italiadallestero.info/

buona lettura.

19. Matteo Maratea - 17 giugno 2008

@ denpulsante

“Spiegami meglio il tuo punto di vista…. secondo me non abbiamo pareri poi così diversi su questo punto.”

https://antigrillo.wordpress.com/2008/06/15/la-stampa-tradizionale-internet-e-il-grillo-pensiero-14/#comment-3671

Secondo te abbiamo dei pareri diversi?

20. Matteo Maratea - 17 giugno 2008
21. Matteo Maratea - 17 giugno 2008

@ Antigrillo

Ho sbagliato a postare dei link, se vuoi, puoi cancellare questo commento insieme al n. 17 e 18?
Grazie.

22. Matteo Maratea - 17 giugno 2008

@ denpulsante

“Spiegami meglio il tuo punto di vista…. secondo me non abbiamo pareri poi così diversi su questo punto.”

https://antigrillo.wordpress.com/2008/06/15/la-stampa-tradizionale-internet-e-il-grillo-pensiero-14/#comment-3666

Secondo te abbiamo dei pareri diversi?

23. Matteo Maratea - 18 giugno 2008

@ Antigrillo

iiio ooodio l’antispam!!!!

24. Matteo Maratea - 18 giugno 2008
25. romebigbrother - 18 giugno 2008
26. romebigbrother - 19 giugno 2008
27. Vittorio - 19 giugno 2008

@denpulsante

Torno all’origine del doscorso citando il terzo punto del tuo post:

“La gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè non subisce la stampa tradizionale. ”

Che tu critichi
Dopodichè ti lanci in un, a mio parere confuso, paragone tra ricerche su google e visite ai siti, paragonando Beppe Grillo al Corriere.

Sinceramente, qual’è il nesso?

Quando Grillo dice che la vera informazione sta su internet, intende Tutto internet, non certo solo sè stesso. come potrebbe vedere chiunque, il suo sito non ha certo le pagine sufficienti per dare un informazione degna di un giornale. il proposito del blog di beppe è di essere un Integrazione alla normale informazione.
Tra l’altro, è chiaro che su internet si trovano delle bufale. se ne trovano molte di più di quante se ne trovano in tivù, e migliaia in più di quante se ne trovano sui giornali. però internet ha un decisivo vantaggio: quando leggi una notizia ti insospettisce, ci metti cinque minuti a fare un paio di ricerche su vari siti, fino a che non arrivi direttamente al fatto in questione e riesci a carpirne la verità. e l’attività di questo blog nello smontare bufale dette da grillo e politici mi pare che sia una prova evidente.
Internet è la vera forma di informazione, non perchè tutto quello che ci è scritto sia Dogma, ma semplicemente perchè solo attraverso di esso si riesce a risalire alla verità di un fatto.

Detto questo, modificherei il tuo punto tre:

La gente che si informa su internet riceve informazioni affidabili perchè può contare su una molteplicità di fonti che non ha eguali.

P.S. Mi pare che in questo sito ci siano un sacco di Grillini🙂

28. Maury - 19 giugno 2008

@ Vittorio
Assolutamente d’accordo con te,anche sui grillini che oramai sono come il prezzemolo…C’e’ da dire che il buon Beppe sono anni che predica di navigare in rete per avere la vera forma d’informazione.In questa maniera,forse,si e dato la zappa sui piedi,perche’ ha dato la possibilita’,a chi e’ in grado di navigare in internet,di scoprire qualche sua bella bufala.(vedi le nanoscorie sulle merendine,la lettera di papa Ratzinger,i telefonini che cuociono le uova ect.).Internet e’ anche questo,e bisogna accettarlo e,magari,ogni tanto chiedere scusa ai propri fan(atici).Saluti Maury
p.s. devo dire che sono stato anche io un fan del “comico” Grillo

29. romebigbrother - 19 giugno 2008

comunque scusate perche’ ridurre tutto a grillo? tipo non so, se io condivido cio’ che dice grillo sulla polizia sono un grillino o un fan-atico. poi lascia perdere che le stesse cose le dicevo venti anni fa……

30. Matteo Maratea - 19 giugno 2008

Le Menzogne di Stato.
http://toghe.blogspot.com/2008/06/le-menzogne-di-stato.html

@ Maury
…o come diavolo ti chiami: scusami se esisto.

“…anche sui grillini che oramai sono come il prezzemolo… “

31. Seclet - 20 giugno 2008

Ragazzi, ma è il mio browser o nel blog di grillo da alcuni giorni sono scomparsi i trackback di technorati (mi pare si chiamino così, quel link in verde che dice quanti blog hanno citato il post).
E grazie a quelli che io ho scoperto questo blog e immagino anche molti altri, che grillo se ne sia accorto e li abbia censurati?

32. pippo - 20 giugno 2008

“Che ne dici di iniziare a rispettarci a vicenda? E cercare di capire che esistono persone intelligenti e informate che non la pensano come te.”

mi fa piacere che sapere che ti autoproclami intelligente ed informato, assomigli sempre di più a BG, inoltre per lo stesso principio vanno accettate anche le informazioni che passa lui,
cosa che tra parentesi, non risulta visto se esordite con titoli tipo “Una gravissima dimenticanza, un’inspiegabile omissione” “Grillo cerca di far credere che la Germania non bruci i rifiuti italiani. Sarà la solita bufala alla Grillo?”

per finire mi spieghi quando ti avrei mancato di rispetto?

33. freccia - 21 giugno 2008

BEPPE GRILLO: PARACULO O SEMPLICEMENTE….GENOVESE?
http://www.pieroricca.org/index.php?s=grillo+visto+da+vicino

34. Vittorio - 24 giugno 2008

@Freccia

Dovete smetterla.

1) Il tuo commento non ha assolutamente niente a che vedere con il post. Qui si parla di internet e di stampa tradizonale, se vuoi parlare male della persona di beppe grillo, vai in un post apposito.
2) Perchè voi antirgrillini continuate ad attaccarvi alla persona di Beppe Grillo (senza contestare mai niente di particolarmente grave, tra l’altro) senza mai dire una parola sui suoi argomenti? Credevo che questo sito si distinguesse dagli altri proprio per questo fatto. Mi sbagliavo?

Per concludere, ti invito di leggere il titolo del post, prima di lasciare link a vanvera

35. Matteo Maratea - 24 giugno 2008
36. freccia - 25 giugno 2008

@ Vittorio

Scusa se ho messo in evidenza una piccola contraddizione di Grillo e cioè quella che il suo sito è libero da qualsiasi potere.
Se ancora non sai di quale potere è soggetto Grillo non è certo colpa mia.
Per te è normale che una persona come Piero Ricca venga trattato in quel modo da Grillo?
Prima lo usa e poi lo manda a cagare, pagandolo pure una miseria.
Invece grillo si fa i soldi alla faccia di chi lotta veramente.

Per quanto riguarda gli argomenti di grillo sono talmente qualunquisti che solo chi ha poche idee e pochi ideali riesce ad accettare come “IDEE RIVOLUZIONARIE” senza stare a ragionare se quello che dice è giusto o sbagliato, l’importante è dire Vaffanculo, anche a Piero Ricca.

“Per concludere, ti invito di leggere il titolo del post, prima di lasciare link a vanvera”

nel post si parla di informazione.
io ho messo un’indirizzo dove è possibile verificare la falsità che grillo dice su internet.
Grillo sfrutta internet per fare i soldi, dicendo che nel suo blog c’è democrazia e informazione.
La democrazia non c’è perchè ci sono molte persone che vengono censurate e se tu ritieni che la censura è una cosa democratica….
Per quanto riguarda l’informazione, spesso dice le solite cose che vengono dette nei bar, criticando spesso senza dare soluzioni. Troppo facile dire alle persone quello che le persone vogliono sentirsi dire.
Se ad un uomo eterosessuale dici che la fica è bella, è normale che l’uomo condivida la tua affermazione. Questa è la tecnica di Grillo.

Ps: scusate ma io ho un problema tecnico. Continuo a ricevere email da Grillo anche se ho cancellato la mia registrazione. Ho provato a cliccare su “DISISCRIVITI” che sta sulle mail che mi arriavano, ma mi indirizza sul sito di grillo “Gli spettacoli di Grillo” “Area riservata ai negozi”. In pratica continuo a ricevere posta. Voi sapete un metodo più sicuro per “DISISCRIVERSI”?

37. freccia - 25 giugno 2008

@Vittorio
“1) Il tuo commento non ha assolutamente niente a che vedere con il post. Qui si parla di internet e di stampa tradizonale, se vuoi parlare male della persona di beppe grillo, vai in un post apposito.”

scusa, dimenticavo
Qui si parla di internet e di stampa tradizionale.
Grillo critica la stampa tradizionale perchè è soggetta a poteri forti e quindi censura quelli che danno fastidio.
Grillo dice che su internet tutto questo non succede
Questo cos’è? http://www.pieroricca.org/index.php?s=grillo+visto+da+vicino

Berlusconi capì che si potevano fare un sacco di soldi con le televisoni private, perchè all’epoca era una rivoluzione mediatica.

La stessa cosa sta facendo Grillo, ma con internet.

38. Vittorio - 25 giugno 2008

@ Freccia

Quindi, fammi capire bene…
Qui si parla di internet e di stampa tradizionale. Quindi tu critichi Grillo perchè, a tuo parere, nel suo Blog non gestisce un informazione libera.

Tanto per incominciare, si parlava di internet in generale, e non del solo blog di Grillo. per fare un commento azzecato al 100% dovresti dimostrarmi che l’informazione sull’intera rete è controllata. Però, dato che siamo in un sito su Beppe, questa te la faccio passare.

“Qui si parla di internet e di stampa tradizionale.
Grillo critica la stampa tradizionale perchè è soggetta a poteri forti e quindi censura quelli che danno fastidio.
Grillo dice che su internet tutto questo non succede”

Qui bisogna riflettere sulla parola censura. Censura, è quando una notizia non viene lasciata trapelare perchè è scomoda. Ho letto e riletto l’articolo da te linkato, e non ho visto traccia di tutto questo.
Ho visto semplicemente come un giornalista è stato trattato, in maniera effettivamente scorretta, a causa di una discussione sui soldi. Che i giornalisti sono sfruttati, è una cosa che sanno tutti. Ma non è un problema di censura, mi pare, piuttosto, un problema di sindacati.

Dire che sul blog di Beppe Grillo viene effettuata censura perchè cercano di pagare i giornalisti di meno, mi pare sbagliato.

“Per quanto riguarda gli argomenti di grillo sono talmente qualunquisti che solo chi ha poche idee e pochi ideali riesce ad accettare come “IDEE RIVOLUZIONARIE” senza stare a ragionare se quello che dice è giusto o sbagliato, l’importante è dire Vaffanculo, anche a Piero Ricca.”

Renditi conto che è QUESTA la frase facile e qualunquista. Se avessi letto i contenuti dei V-Day, sapresti che dietro ci sono delle proposte di legge elaborate e ben fatte, studiate da professionisti. E non si limita certamente ad un vaffanculo.
Per quanto riguarda la Rivoluzione, beh… mi pare effettivamente esagerato. diciamo che per il momento basterebbe tornare alla situazione di 50 anni fa, per lo meno per quanto riguarda il concetto di gustizia e informazione.

“io ho messo un’indirizzo dove è possibile verificare la falsità che grillo dice su internet.”

E qui metti decisamente un piede in fallo. Il tuo articolo non parla assolutamente di presunete falsità scritte nel blog di Grillo.

“Per quanto riguarda l’informazione, spesso dice le solite cose che vengono dette nei bar, criticando spesso senza dare soluzioni.”

Ti invito a citarmi un solo argomento criticato da Grillo in cui non abbia esposto le sue soluzioni al problema. uno solo. Scoprirai che ogni volta che Grillo lancia la critica, propone, o ha già proposto, una possibile soluzione.

Per quanto riguarda il fatto che siano “chiacchiere da bar”, ti faccio notare che sul blog di grillo ci fa le inchieste Travaglio, e non mi pare che dica in giro “la fica è bella”, anzi, i suoi Passaparola hanno una profondità e una precisione che difficilmente vedrai nelle chiacchiere da bar.

Un saluto

39. antibeppegrillo - 25 giugno 2008

“Ti invito a citarmi un solo argomento criticato da Grillo in cui non abbia esposto le sue soluzioni al problema. uno solo. Scoprirai che ogni volta che Grillo lancia la critica, propone, o ha già proposto, una possibile soluzione.”

L’immondizia nelle strade di Napoli. Per quella Beppe Grillo non ha proposto nessuna soluzione possibile.

40. Vittorio - 25 giugno 2008

Non è vero

Prima di tutto riciclaggio. Per evitare che se ne accumuli altra. Per quanto riguarda la monnezza che sta già per le strade, di metterle in discariche, diverse da quella di chiaiano. E bloccare la costruzione di altri inceneritori.

41. freccia - 26 giugno 2008

@vittorio
“Prima di tutto riciclaggio. Per evitare che se ne accumuli altra.”
e ti sembra una cosa che si puo fare in poco tempo?

“Per quanto riguarda la monnezza che sta già per le strade, di metterle in discariche, diverse da quella di chiaiano.”
e in quale altro sito ha proposto di fare la discarica?
e se ne viene scelto un’altro, i cittadini che abitano nelle vicinanze staranno zitti?

“E bloccare la costruzione di altri inceneritori.”
qual’è l’alternativa agli inceneritori?

“E qui metti decisamente un piede in fallo. Il tuo articolo non parla assolutamente di presunete falsità scritte nel blog di Grillo.”
la falsità sta nel fatto che grillo dice che nel suo sito c’è informazione libera, ma libera fino a quando fa comodo a lui

“ti faccio notare che sul blog di grillo ci fa le inchieste Travaglio”
c’era anche Piero Ricca.
fino a quando durerà Travaglio?

“Se avessi letto i contenuti dei V-Day, sapresti che dietro ci sono delle proposte di legge elaborate e ben fatte, studiate da professionisti”
con le due legislature oggi anche Di Pietro starebbe fuori o per lui possiamo fare un’eccezione?

“Dire che sul blog di Beppe Grillo viene effettuata censura perchè cercano di pagare i giornalisti di meno, mi pare sbagliato”
vengono censurati anche i commenti degli utenti
anche le critiche servono, solo che a grillo non piacciono

42. Matteo Maratea - 26 giugno 2008

@ Freccia

Tu la fai la Raccolta differenziata?

P.S: Ricca scrive: Vedo che Grillo lancia una “Gita su Roma” per il 25 luglio e, al di là delle rievocazioni del ventennio, la sostengo

http://www.pieroricca.org/2008/06/24/svegliati-italia/

Possiamo dire ciò che vogliamo ma poi i fatti inevitabilmente ci fanno aprire gli occhi.
Ed i tuoi come sono?

43. Matteo Maratea - 26 giugno 2008

2 post fermati dall’antispam.

44. freccia - 26 giugno 2008

@matteo maratea

cerco di essere abbastanza attento per quanto riguarda la mia monnezza.

Si possono appoggiare molte iniziative di Grillo, ma non per questo non lo critico quando sbaglia.
Censurare per me è un difetto che Grillo ha, se per te non è un difetto, sei tu che hai gli occhi chiusi.

45. Matteo Maratea - 27 giugno 2008

@ freccia

“cerco di essere abbastanza attento per quanto riguarda la mia monnezza”

Che significa?!?

Ti ho posto quella domanda per rispondere indirettamente
ad una tua frase tua riferita a Vittorio:
– “E bloccare la costruzione di altri inceneritori.”
qual’è l’alternativa agli inceneritori? –

Se mi rispondevi SI per me significava che TU SEI PARTE INTEGRANTE DELL’ALTERNATIVA ALL’INCERIMENTO SELVAGGLIO
Se mi rispondevi NO per me significava che TU SEI LA CAUSA INTEGRANTE DELLA COSTRUZIONE ANIMALESCA DI INCENERITORI.

differenziare=alternativa
non differenziare=tantitanti inceneritori

Non è una questione di appoggiare tizio o caio, lui è Beppe Grillo con l’io Beppe Grillo mentre io sono io con l’io Matteo Maratea, diciamo, due mondi diversi; è una questione di logica, di gestione del rifiuto, di gestione di risorse finanziare collettive (I MIEI, I TUOI E I VOSTRI SOLDI per capirci), di avere le idee chiare e di amministrare la cosa pubblica con diligenza e scrupolo cosa che puntualmente non aviene anche se sei sommerso dalla cacca fino allo scalpo; tematiche che Grillo, insieme ad altri, denuncia da tempo e che io, nel mio piccolo, cerco di approfondire.
Se bruci 10 tonnellate di merda te ne restano 3 di merda bruciata, che è la più schifosa, che devi mettere da qualche parte.
Non me ne frega un’ akka di come trattano la merda bruciata gli altri paesi che adottano anche l’incenerimento come risoluzione rifiuti, fatto stà che è nociva dovunque la metti, e càzz ‘nnc’ n stàan!

Se mi bruci 2 MILIARDI DI EURO senza risolvere un cazzo, questo ti deve interessare; qui qualcosa sicuramente non va, altro che occhi chiusi!

Il fatto che Grillo o chi per lui censuri dei commenti sul blog sinceramente non frega una kakka: possono fare quello che vogliono oramai la scintilla c’è stata.
All’inizio 2008, scissi alcuni commenti e postai alcuni link sul blog di Grillo relativi ad un’articolo apparso su Disinformazione.it il quale si chiedeva se Grillo era/è controllato dalla Casaleggio Associati
http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm.
Lo postai senza subire censura. Volevo semplicemente capire.
Se pure me lo censuravano non mi sarei fermato lo stesso.
Mi sa che lo postai anche sul blog di Ricca e su quello di Daniele Martinelli per vedere la reazione degli autore e degli utenti.
Comunque, ho fatto una ricerca sulla Casaleggio Associati, ho letto il libro di Gianroberto Casaleggio Web Ego Sum poi ho letto anche quel libro apparso in rete Webbe Grillo e così mi sono fatto una mia idea in proposito.

Quindi, concludendo, io volevo semplicemente capire se tu sei la causa all’incenerimento dei rifiuti o se cerchi l’alternativa come me;
e poi per favore non pensare che ce ne stiamo qui, con gli occhi chiusi,a fare i belli addormentati, perchè il messaggio di Caparezza è chiarissimo:

“Svegliati
bimbo
dal limbo degli assonnati
che sei
tra i suoi
oggetti
più desiderati.

46. Vittorio - 27 giugno 2008

@freccia

Senti un po’

La proposta sui rifiuti è una proposta. Di conseguenza, valutare se è valida o meno, deve esser fatto nell’apposita sezione, ossia quella dei rifiuti.

Qui non si parla di rifiuti.

Comunque, come vedi, Grillo ha proposto una soluzione anche a quel problema, quindi la tua dichiarazione che lui critica e basta senza mai proporre è falsa.

Inoltre, per quanto riguarda la censura del sito di Beppe, dovresti sapere bene che c’è un meccanismo di autocensura, in cui un commento viene eliminato quando raggunge una certa quota di voti negativi da parte degli stessi utenti. non è Beppe Grillo che censura, ma gli stessi frequentatori del blog, attraverso un voto. Questo viene fatto perchè altrimenti cani e porci scriverebbero dei commenti inappropriati magari dando al blog di grillo delle connotazioni politiche che niente hanno a che vedere con il Grillo pensiero.
Quindi, ripeto e confermo che nell’articolo che tu hai postato non c’è nessuna falsità di Beppe Grillo.

Tu mi chiedi quanto durerà Travaglio, e in questo modo eludi la mia domanda orginale, ossia se i contenuti del blog di Grillo sono seri o meno. Deduco, corregimi se sbaglio, che secondo te saranno seri finché rimarrà Travaglio, ossia non a lungo. Io, dico che la collaborazione Grillo Travaglio durerà ancora per molto, e in ogni caso, finché ci saranno giornalisti seri, non puoi dire che gli articoli del suo blog si limitano a dire “la figa è bella”.

“”Se avessi letto i contenuti dei V-Day, sapresti che dietro ci sono delle proposte di legge elaborate e ben fatte, studiate da professionisti”
con le due legislature oggi anche Di Pietro starebbe fuori o per lui possiamo fare un’eccezione?”

Vedo che non perdi l’abitudine di rispondere fuori dall’argomento. I contenuti del V-Day sono seri o no? Non lo hai detto. Comunque, dopo due legislature, dovrebbero andarsene via tutti, compreso Di Pietro. Nessuna Eccezione.

47. Vittorio - 27 giugno 2008

P.S.: Ho fatto un giro sul blgo del tuo beneamato Ricca, e guarda un po’, è d’accordo su tutte le linee generali del programma di Grillo.

48. freccia - 27 giugno 2008

@vittorio
“P.S.: Ho fatto un giro sul blgo del tuo beneamato Ricca, e guarda un po’, è d’accordo su tutte le linee generali del programma di Grillo”
Allora spiegami perchè, se Ricca è d’accordo con Grillo, per quale motivo Grillo lo ha escluso dal suo team? Questione di soldi?
Se è una questione di soldi, e mi sembra che non ne chiedeva cosi tanti, allora cio mi fa pensare che il blog di grillo esiste puramente per un semplice motivo economico. Far vedere che si occupi di temi importanti è solo una presa in giro.
Ce ne sono tante di persone che hanno detto, ancor prima di grillo, quello che grillo dice oggi.

“dopo due legislature, dovrebbero andarsene via tutti, compreso Di Pietro. Nessuna Eccezione.”
quindi se un ottimo amministratore fa due legislature con ottimirisultati, dovremmo mandarlo a casa lo stesso?!? E cmq mi sembra una linitazione della democrazia.

“Quindi, ripeto e confermo che nell’articolo che tu hai postato non c’è nessuna falsità di Beppe Grillo.”
la falsità non lo trovi nell’articolo, ma dal fatto che grillo predica l’informazione libera e poi fa fuori persone che fanno informazione libera e non lo ha fatto fuori perchè Ricca dice le bugie.
Grillo si lamenta perchè non danno spazio ai giornalisti seri e poi lui fa fuori Ricca!?! ti sembra normale?
Come di dice “PREDICA BENE E RAZZOLA MALE”

“Comunque, come vedi, Grillo ha proposto una soluzione anche a quel problema, quindi la tua dichiarazione che lui critica e basta senza mai proporre è falsa.”
Con l’emergenza rifiuti che c’è, non si puo proporre la differenziata.
La colpa è pure dei napoletani che si sono lamentati prima (ovviamente non tutti).

49. freccia - 27 giugno 2008

@matteo maratea

“differenziare=alternativa
non differenziare=tantitanti inceneritori ”
io riesco a differenziare solo le pile e il vetro, le altre cose potrei separarle ma sarei costretto a buttarle tutte nello stesso contenitore.

Vorrei poter fare molto di più, tipo poter comprare prodotti che non hanno un’imballaggio esagerato; vorrei sapere meglio che tipo di materiale sto buttando così che possa facilmente capire in quale contenitore metterlo senza avere nessun dubbio;
vorrei poter comprare i dvd con il semplice download e non mettendo in moto un catena che coprende: dvd con confezione, messo in un pacco, spedito via corriere che inquina la mia, la tua e le vostre città (ops, non ricordo bene dove ho visto questo modo di vendere dvd che aiuta molto ad inquinare e produrre immondizia)

“Quindi, concludendo, io volevo semplicemente capire se tu sei la causa all’incenerimento dei rifiuti o se cerchi l’alternativa come me”
non mi sembra che grillo abbia cercato un’alternativa al suo modo di vendere i suoi prodotti via internet.

Ps: per chiarici, io non ce l’ho ne con te ne con vittorio ne con chi come voi porta avanti le idee di grillo. Io critico semplicemente degli aspetti che a me non piacciono di grillo

50. Matteo Maratea - 27 giugno 2008

@ freccia

– io riesco a differenziare solo le pile e il vetro, le altre cose potrei separarle ma sarei costretto a buttarle tutte nello stesso contenitore. –

Ho capito: tu sei la causa!!

51. freccia - 27 giugno 2008

@ matteo maratea

forse non hai capito, ma nel mio paese la raccolta differenziata si fa solo per le pile e per il vetro.

Ho capito, non solo hai gli occhi chiusi, ma anche la mentalità non è molto aperta ai pensieri diversi da quelli di Grillo.
Dire semplicemente sono la causa è come se mi avessi insultato, ma questo non dovrebbe meravigliarmi perchè questa è la politica di Grillo: INSULTARE CHI NON LA PENSA COME GRILLO

49. freccia
“vorrei poter comprare i dvd con il semplice download e non mettendo in moto un catena che coprende: dvd con confezione, messo in un pacco, spedito via corriere che inquina la mia, la tua e le vostre città (ops, non ricordo bene dove ho visto questo modo di vendere dvd che aiuta molto ad inquinare e produrre immondizia”

QUESTO COME MAI NON LO HAI COMMENTATO?

MI SEMBRA CHE QUI GRILLO E’ “LA CAUSA” DI QUEST’IMMONDIZIA
O GRILLO PUO?

52. Matteo Maratea - 27 giugno 2008

@ freccia

Nel tuo paese non si fa la differenziata e a te sta bene cosi.
Dopotutto hai ragione, perche preoccuparsi di una questione quando paghi gl’altri per occuparsene.
E poi non ti scaldare, non volevo essere offensivo. Se lo sono stato ti chiedo scusa.
Poi per i dvd fai una bella cosa: non comprarli!!

53. freccia - 27 giugno 2008

@ matteo maratea
è da pochi anni che riusciamo a differenziare il vetro e le pile
ma il cambiamento deve essere culturale e qui sono gli italiani che si dovrebbero impegnare, ma spesso gli italiani sono occupati a guardare chi vince il grande fratello.

Mi sono offeso perchè tu non sai quanto sono ambientalista io
e quando vedo che Grillo si atteggia adambientalista ma poi continua a vendere dvd senza l’alternativa del download(sempre pagando) e non solo, mi riesce difficile non criticarlo.

Dire semplicemente “non comprali” non risolve.
Da parte di Grillo non vedo “IL BUON ESEMPIO”

Ps: una provocazione: http://www.it.net/ questo è il provider di Grillo.
Non voglio pensare male, però tra tanti….chissà come mai?

54. Vittorio - 27 giugno 2008

@frecccia

Allora, rispondo punto per punto:

“Allora spiegami perchè, se Ricca è d’accordo con Grillo, per quale motivo Grillo lo ha escluso dal suo team? Questione di soldi?”
Esatto. questione di soldi.

“Se è una questione di soldi, e mi sembra che non ne chiedeva cosi tanti, allora cio mi fa pensare che il blog di grillo esiste puramente per un semplice motivo economico.”
Scusa, ma qui non vedo proprio il nesso. Sì, i soldi non erano tanti. ma i giornalisti sono sfruttati, da un pò di tempo a questa parte. Se conosci qualche giornalista, chiedigli se è così. Da qui però a dire che il blog esiste solo per motivi economici, è folle. Semplicemente, hanno deciso di contenere le spese. è il loro blog e se lo amministrano come gli pare. O devi essere tu a dirgli che giornalisti prendere e quanto pagarli? E poi, cosa c’entra tutto questo con la censura??

“quindi se un ottimo amministratore fa due legislature con ottimi risultati, dovremmo mandarlo a casa lo stesso?!? E cmq mi sembra una linitazione della democrazia.”
E invece non lo è! Due sole legislature sono l’unica cura alla corruzione politica. Infatti, un politico che resta solo per due legislature, ha meno interessi a farsi corrompere, visto che sa che comunque la sua carriera finirà tra 8 10 anni. ti faccio notare che in 8 10 anni si possono fare un sacco di cose. Mentre invece nella situazione attuale i politici si attaccano alla loro poltrona e fanno di tutto per rimanerci (vedi mastella), anche fino a 80 anni, senza più interessarsi alle leggi giuste per i cittadni, ma pensando esclusivamente a quello che può servirgli per rendere più solida la loro posizione e continuare a percepire quello stipendio pazzesco.
Capito? due legislature farebbero in modo che i politici italiani smettano di fare leggi solo per la loro casta, e inizino a pensare un po’ anche all’Italia.
Tra l’altro, la legge delle due legislature esiste anche in altri stati diversi dal’italia, e non mi pare che là si lamenti nessuno.

“la falsità non lo trovi nell’articolo, ma dal fatto che grillo predica l’informazione libera e poi fa fuori persone che fanno informazione libera e non lo ha fatto fuori perchè Ricca dice le bugie.”
Renditi conto che le tue motivazioni qui si fanno sempre più vaghe. Lo ha fatto fuori, ma non certo perchè era un dissidente o perchè diceva cose spiacevoli (come hai visto, Ricca e Grillo hanno lo stesso schieramento politico) ma semplicemente per motivi di soldi. Economia. Non c’entra nulla con l’informazione.

Visto che non mi hai risposto, do per assodato che almeno hai capito che i contenuti del blog e del V-Day sono seri, e che il sito non è censurato dall’esterno.

55. freccia - 27 giugno 2008

@vittorio

“Esatto. questione di soldi”
come la stampa tradizionale

“Sì, i soldi non erano tanti. ma i giornalisti sono sfruttati, da un pò di tempo a questa parte. ”
quindi o Ricca si faceva sfruttare da Grillo o niente

“O devi essere tu a dirgli che giornalisti prendere e quanto pagarli? ”
Ricca non mi sembra che era disprezzato dai grillini (il blog di Grillo esiste perchè esistono i grillini).
E se io non sono nessuno, Grillo chi è per poter dire alla stampa tradizionale come fare i soldi e quali giornalisti scegliere?

SOLDI SOLDI SOLDI
ma oggi onestamente grillo ha detto che non lo fa per i soldi
lo fa per il figlio Ciro

“Due sole legislature sono l’unica cura alla corruzione politica”
cosichè un politico ha due legislature a disposizione per riuscire a RUBARE il RUBABILE e fuggire ad HAMMAMET perchè tanto poi non dovrà mica farsi rieleggere.

“la legge delle due legislature esiste anche in altri stati diversi dal’italia”
sinceramente non so in quali altri paesi esiste questo tipo di legge (mia ignoranza)

“Lo ha fatto fuori, ma non certo perchè era un dissidente o perchè diceva cose spiacevoli (come hai visto, Ricca e Grillo hanno lo stesso schieramento politico) ma semplicemente per motivi di soldi. Economia. Non c’entra nulla con l’informazione.”
Quindi il blog di Grillo, uno tra i primi blog al mondo come Grillo stesso dice, non riesce a dare due soldi a Ricca?…..

…io sto iniziando a chiedermi cosa voglio per Natale. Che dici, gliela scrivo adesso la lettera a Babbo Natale? Sono indeciso, aiutatemi.

56. freccia - 27 giugno 2008

ANCHE QUESTA E’ (DIS)INFORMAZIONE

Dopo aver scoperto il provider di Grillo http://www.it.net/ società del gruppo Wind Telecomunicazioni, sono andato a cercare sul sito “La mappa del potere” che la Casaleggio Associati mette a disposizione gratuitamente come strumento che consente di visualizzare le relazioni esistenti tra le maggiori aziende italiane, ma del gruppo Wind nessuna traccia.

Ho cercato direttamente sul sito di Grillo, ma anche la non ho trovato niente, neanche il famoso furto che la wind fece quando vennero tolti i costi di ricarica (argomento che fu caro a Grillo).

Un caso o sono io che non riesco a cercare bene?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: