jump to navigation

Il blog dell’Antigrillo è una necessità 18 maggio 2008

Posted by denpulsante in Beppe Grillo, Blog, internet, Italiani, Uncategorized.
Tags:
trackback

La prima volta che ci si imbatte in questo blog si può rimanere sorpresi dal fatto che qualcuno abbia aperto un blog solo per far da contraddittorio a Beppe Grillo (a volte con critiche, a volte con provocazioni, a volte con brillanti osservazioni), ma questa è internet e la libertà di espressione concede anche questo. Ci permette di comunicare tra noi anche quando non siamo d’accordo su tutto.

E poi di preciso dov’è il problema? Davvero vogliamo semplificare la complessità dividendo l’Italia in due: quelli che sono supporter di Grillo, da una parte, e quelli cattivi dall’altra?

Eh? Scusate… ragioniamo un attimo con calma, perchè le cose non stanno affatto così.

E’ tipico per molti di noi vedere in un’altra parte dei suoi concittadini l’origine di tutti i mali (a volte è tutta colpa dei comunisti, a volte è tutta colpa di quelli che guardano il grande fratello, a volte è tutta colpa di quelli che dicono sempre NO, a volte è tutta colpa di quelli che fanno così, a volte è tutta colpa di quelli che votano così o colà)… alla fine noi siamo sempre quelli giusti, quelli che durante le elezioni fanno la scelta giusta, siamo sempre quelli che guardano la tv giusta, siamo sempre quelli che si informano dai canali giusti… E chi non la pensa come noi? Sono sempre disinformati, pecoroni, ignoranti. Mai viene conteplata la possibilità che persone intelligenti e informate come noi, possano avere opinioni diverse dalle nostre, diverse visioni del mondo.

Questo modo di pensare è molto, troppo diffuso in tutta Italia e non tutti lo digeriscono, perchè è un modo di pensare che impone le sue verità e aggredisce tutti coloro che hanno un modo diverso di vedere le cose. E’ un modo di pensare che semplifica la complessità solo per mettersi la coscienza a posto, per ricordarci che i buoni siamo noi.

Ma se in una discussione ci si pone come “quelli giusti” la discussione sarà orientata necessariamente allo scontro, più che al confronto. Ci si chiuderà nelle proprie posizioni, si fuggirà dal dubbio, si andrà alla ricerca scrupolosa sempre e solo di quelle informazioni che confermano le nostre tesi.

Questo modo di parlare e di pensare è perfettamente incarnato dal linguaggio che possiamo trovare nei post di Beppe Grillo, e dato che, a detta di molti, egli dice tante, troppe cose giuste, non tutti riusciamo a perdonargli il modo arrogante (sempre), superficiale (spesso) ed estremista (sempre) di porsi.

Questa non è solo una questione di “forma” o di “linguaggio”, anzi per molti di noi questo è considerato un problema profondo, radicale, perchè può segare le gambe in partenza ad ogni movimento, ad ogni progetto e ad ogni tentativo di dialogo.

Siamo concittadini di una stessa nazione, vogliamo tutti lasciarla meglio di come l’abbiamo trovata. Impariamo a dialogare tra noi, impariamo a fidarci l’un dell’altro anzichè mandarci a fanculo a vicenda. Non mi va più di giocare a “tutti contro tutti”, dalla mia parte i buoni e dall’altra gli Italiani cattivi. Da una parte chi ha capito tutto, dall’altra una categoria omogena che non ha capito niente…. proprio come a volte Beppe Grillo sembra pensare….

Mi sono stufato di trovare ad ogni vicenda una spiegazione basata sul fatto che gli altri sono più stupidi di me, perchè gli altri siete voi e non mi sembrate per niente stupidi. Dall’altra ci sono io e anche se non brillo di intelligenza, non credo che merito insulti solo per il fatto che non riesco ad identificarmi con il Grillo-pensiero.

Ben venga allora il blog dell’Antigrillo che provoca e ci fa discutere tra noi.

Questa è la mia modestissima opinione. Ansioso di sentire la vostra.

Con rispetto
Den Pulsante
(il post coincide con le mie opinioni, riprende alcune cose che ho già scritto nei commenti di questo blog in questi ultimi giorni, mi scuso per la ridondanza, l’immagine è mia)

Annunci

Commenti»

1. Gokikko - 19 maggio 2008

News dall’Italia
Noi non abbiamo bisogno della commissione antimafia,
abbiamo bisogno della commissione antistato.

Le fragole sono mature…
La cocorita non canta più…
___
News from Italy
We did not need the antimafia commission,
we need the antistate commission.

The strawberries are ripe …
The cocorita not sing more …

2. Jareed - 19 maggio 2008

@Gokikko, piccolo particolare, senza stato rimane solo la mafia…

3. Cecco - 19 maggio 2008

we did not need???

4. popinga - 19 maggio 2008

quoto tutto
bonavventura

5. Alfiere - 20 maggio 2008

Per Jareed: ah perchè sono ancora due enti separati? 😀

Comunque concordo pienamente con l’articolo…

6. denpulsante - 20 maggio 2008

@5. Alfiere
>perchè sono ancora due enti separati?

disfattista! 😀

Ben tornato, Alfiè, pensavo che avessi deciso di boicottare questo blog!

7. denpulsante - 20 maggio 2008

mamma mia che sfigato che sono, uno non scrive per un paio di giorni su un blog e io gli dico “bentornato”. Sei tu quello strano, Den, la gente ha una vita! C’è chi non scrive sul blog per un po’. capita.

8. Alfiere - 20 maggio 2008

specialmente nel weekend 😉

9. Max72 - 20 maggio 2008

Concordo in pieno con l’articolo…avrei alcune considerazioni interessanti su Beppe Scienza, ma le riservo per un futuro post economico. Complimenti Den.

10. Feliks - 20 maggio 2008

Bellissimo.

Non conoscevo questo blog, da ora sono diventato un supporter.

11. Oscar - 21 maggio 2008
12. pixel - 25 maggio 2008

A mio avviso non esistono italiani buoni e cattivi, esistono italiani che conoscono la verità dei fatti ed altri a cui invece fa comodo ignorare ciò che capita loro intorno. Non si tratta di sentirsi superiori intellettualmente, si tratta di informarsi. Ormai per qualunque intervento politico-giornalistico si reclama il contraddittorio, perchè abituati ai salotti di Vespa, in cui ogni partecipante ha la propria controparte di fronte, il “contraddittorio” (che dovrebbe essere dialogo e non una “dura opposizione”) ha necessità di esistere unicamente di fronte ad opinioni e non a verità oggettive.
Grillo non è secondo me un opinionista, è un comico, sicuramente dotato di carisma, che sfrutta i suoi strumenti per dare degli spunti di indagine, di riflessione al suo pubblico
quale è la contraddizione?

13. denpulsante - 25 maggio 2008

@12. pixel
>esistono italiani che conoscono la verità dei fatti ed altri a cui invece fa >comodo ignorare ciò che capita loro intorno.

E’ proprio questo che io critico nel mio post. Non dico che esistono italiani buoni e italiani cattivi, dico che non possiamo sempre pensare di essere noi quelli informati e gli altri quelli disinformati. Il mio post era proprio contro questo modo di pensare.

>il “contraddittorio” (che dovrebbe essere dialogo e non una “dura >opposizione” ; ) ha necessità di esistere unicamente di fronte ad opinioni > e non a verità oggettive

D’accordo sul fatto che dovrebbe essere dialogo, non d’accordo che di fronte a verità oggettive non ci debba essere dibattito. Basta andare a qualsiasi convegno scientifico per rendersene conto. Ahimè, neanche la scienza può dire di avere verità oggettive.

In ogni modo concordo che questa ossessione sul fatto che ci debba essere contraddittorio sia molto “Vespiana”…. tant’è che ora mi hai appena fatto odiare la vignetta che ho fatto io stesso…. .sei contento ora? 😉

>Grillo non è secondo me un opinionista, è un comico, sicuramente dotato >di carisma, che sfrutta i suoi strumenti per dare degli spunti di indagine, >di riflessione al suo pubblico quale è la contraddizione?

Secondo me è un opinionista E un comico, MA ANCHE leader e guru. D’accordissimo sul fatto che offre spunti di indagine e di riflessione al suo pubblico. Nessuna contraddizione. Io ho stima di Beppe Grillo come persona, non ho stima del Grillo-pensiero. Quel mostro che emerge da questa semplice equazione: post di Grillo + commenti del blog di Beppe Grillo + migliaia di commenti lasciati sui video di youtube + tanto fanatismo + tanta fede cieca – i meetup. (sì,avete letto bene, “meno” i meetup).

Non ci vedeo niente di male se un comico / un politico / un opininista (chimatelo come volete) abbia un blog e dica la sua, ma rimango fortemente perplesso riguardo tantissime altre cose del Grillo-pensiero, che poi magari a volte non dipendono neanche da Grillo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: