jump to navigation

Lotta Grillo-Veltroni. Resisterà l’incorruttibile Beppe? 26 febbraio 2008

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Berlusconi, Giornali, partiti, Politici, Prodi, Veltroni.
trackback

Cosa potrebbe fare Grillo a Veltroni…

L’attacco sferrato oggi da Grillo a Veltroni è violentissimo. Non me lo aspettavo. La campagna elettorale di Veltroni fatta a brandelli:

  1. Il programma del Partito Democratico? Copiato da Berlusconi!
  2. I candidati scelti dalla società civile? Insultati uno per uno, spesso ingiustamente!
  3. I tentativi fatti da Veltroni per strizzare l’occhio a Grillo (apparentamento con l’amicone Di Pietro, limiti di età e di mandati, niente indagati candidati)? Semplicemente ignorati!

Povero Veltroni. I tentavi di cui al punto 3. gli sono costati cari. Dopo aver contribuito ad affondare Prodi dicendo che il PD andava da solo alle elezioni, si scopre che… il PD non va da solo alle elezioni! Poi simboli (nel bene o nel male) del PD, come De Mita, Violante e Visco, non ricandidati.

Dopo tutto questo, cosa ha ottenuto Veltroni da Grillo? Il post di oggi, ovvero un pugno nello stomaco . La campagna elettorale, che dovrebbe contrastare Il PDL, fatta a brandelli!

Ora Veltroni ha due possibilità:

  1. Le buone maniere: continuare a corteggiare Grillo, tramite Di Pietro, o direttamente. Il PD oggi ha in mano l’Italia. I sindacati, i due più grandi giornali, la RAI, Banche, gran parte delle amministrazioni locali, il governo dimissionario, ma operativo. Sicuramente a Beppe potrebbero offrire molto. Magari con Di Pietro a fare da tramite, si potrebbe spiegare a Beppe che, se i Grillini non votano, ci guadagna Berlusconi. Ma il nostro Beppe Grillo è un osso duro. Sembra la persona più incorruttibile d’Italia. Allora potrebbero servire:
  2. Le cattive maniere: anche Grillo ha società, che fanno bilanci dove si può trovare qualche errore (falso in bilancio), attività economiche che devono consegnare dichiarazioni fiscali, attività editoriali dove sono espresse opinioni piuttosto decise… Chi è riuscito a fermare due magistrati importanti come la Forleo e De Magistris, potrebbe forse fermare anche Beppe Grillo.

Forse non sapremo cosa succederà veramente, ma vedremo se quest’ostilità di Beppe Grillo contro Veltroni durerà per tutta la campagna elettorale.

Voi che ne pensate dura o non dura?

Commenti»

1. antibeppegrillo - 26 febbraio 2008

Io, come Antigrillo, non posso che essere pessimista sulle capacità di resistenza di Grillo.
Sarà sottoposto a pressioni enormi.
In nostro eroico amico Grillo, dovrà cedere.
Gli attacchi a Veltroni si affievoliranno fino a diventare, a fine campagna elettorale, quasi un appoggio esterno. Vedremo.

2. Matteo Maratea - 26 febbraio 2008

L’Antigrillo non ha capito un caxxo e con questo post l’ha dimostrato in pieno!!
ripeto:
L’Antigranchio non ha capito un CAZZO e con questo post l’ha dimostrato in pieno!!

Matteo Maratea

3. Daniele - 26 febbraio 2008

se nessuno prima del post di grillo si era accorto dell’inciucio tra pd e pdl è ora che si svegli un po!!!! Si capiva già da tempo e dalle varie dichiarazioni che stanno puntando ad una coalizione tipo quella tedesca (anche perchè con sta legge elettorale per poter governare da solo devi avere un distacco abissale, e negli anni scorsi non mi pare di averne mai visti di abissali)

4. antibeppegrillo - 26 febbraio 2008

Daniele, non capisco perchè con questa legge elettorale sia necessario avere un distacco abissale. Alla camera c’è il premio di maggioranza, per cui non vedo problemi. Al Senato i premi di maggioranza su base regionale li prenderanno PD o PDL, per cui vincerà il più votato

5. Il Sofista - 26 febbraio 2008

francamente non capisco perchè ti stupisci dell’attacco a Veltroni, sono mesi che lo fa, questo è semplicemente l’ennesimo ed il più violento perchè avviene dopo l’uscita del programma ed i nomi della “nuova classe dirigente” sulla quale potremmo discutere ampiamente

COME SEMPRE PER AVERE CONFERMA BASTA ANDARE SUL SITO DI GRILLO E NELLA CASELLA “CERCA” SCRIVERE “TOPO GIGIO”

facciamo un riepilogo di quello che è successo in questi ultimi mesi,
da quando è nato il partito democratico, principale causa della caduta del governo (ipotesi confermata persino da Veltroni in quanto la coalizione non aveva più speranze), stranamente i due partiti principali decidono di correre da soli…
a questo punto già poteva nascere l’idea che i due avrebbero dato vita ad un governo per le sole riforme..

di fatto si inizia a parlare seriamente di nuova legge elettorale ed il governo cade perchè i due nuovi soggetti PD e PDL sembrano avere un accordo sullo sbarramento del 5% ed i partiti sia di destra che di sinistra iniziano indistintamente una guerra fratricida..

dopo il tentativo del presidente della repubblica di dar vita ad un governo istituzionale con il solo scopo di prendere tempo, Fini decide di buttare nelle discariche della Campania le firme per il referendum raccolte dal suo partito perchè la voglia di correre al voto sapendo di vincere è troppa ed il “porcellum” improvvisamente sparisce…

a questo punto si configurano due ipotesi
1) uno dei due schieramenti riesce in qualche modo ad avere la maggioranza abbassandosi agli ennesimi compromessi con i partitini

2) nessuno dei due raggiunge l’obiettivo, il programma elettorale dei partiti principali già è molto simile, perchè non imitare la Germania?
(ricorda tanto la parodia di Casini sul grande centro)

detto fatto assisteremo ad un governo Veltrusconi così saremo tutti contenti ed avremo preso l’ennesima fregatura…
pensate ad una maggioranza di quelle proporzioni, pensate cosa potranno fare insieme..

spero per tutti voi che questo non accada mai perchè sarebbe troppo triste tornare da queste parti a chiedere che fine ha fatto il voto…

vi lascio con una domanda, avreste votato nello stesso modo se la seconda ipotesi fosse stata chiara sin dall’inizio?

6. Gloria - 26 febbraio 2008

più cattive maniere di ignorarlo in tutti modi cosa devono fare?
meno ne parlano meno lo si conosce altrimenti sai quanti voti perderebbero?

7. Il Sofista - 26 febbraio 2008
8. Giulio - 26 febbraio 2008

E’ la prima volta che scrivo su questo interessante blog, che leggo da tempo…
Credo che l’equivoco di fondo sia confondere Grillo con l’Antipolitica… Grillo è contro il sistema attuale dei partiti (alimentato da una legge elettorale obbrobriosa), è contro i programmi di governo NON rispettati, è contro le proposte che minano gli interessi del Paese, è contro le leggi fatte per non essere rispettate (col pretesto dell’opposizione al “giustizialismo”). Per come la vedo io, Destra o Sinistra in Italia sono la stessa cosa: nessun leader di partito vuol fare gli interessi del Paese… si preferisce salvare la pelle e tenere il sedere incollato sul seggio parlamentare… i canali d’informazione “tradizionale” (armi di DISTRAZIONE di massa) sono uno strumento efficace per consolidare il potere… Quindi che senso ha criticare il comportamento di Grillo? Se per assurdo alle prossime elezioni TUTTI votassero “scheda bianca”, ne beneficerebbero non soltanto gli elettori di Sinistra (categoria a cui l’Antigrillo, se ho ben capito, non appartiene), ma anche quelli di Destra… Ci sarebbe finalmente una riforma elettorale, ci sarebbe finalmente spazio per gente con gli attributi (di Destra o di Sinistra ha poca importanza) che scende in politica AL SERVIZIO dei cittadini (e non per interessi personali)… Allora perché non abbracciarsi tutti, il 25 aprile, nelle piazze del V2Day, al di là delle divisioni apparenti?

9. Giulio - 26 febbraio 2008

Per me l’ostiltà di Grillo verso Veltroni durerà, a meno che “Uolter” non dichiari apertamente di voler varare una legge sul “conflitto d’interessi” e di voler negare il sostegno a TAV e inceneritori… Non credo che un Veltroni piuttosto che un Berlusconi sarebbe differente per il Paese, e Beppe Grillo (che ha a cuore il futuro dell’Italia) lo sa bene…

10. Un Inglese - 27 febbraio 2008

La legge per il conflitto d’interessi sicuramente gioverebbe anche al PD, visto che Mediaset gli ha sempre fatto cattiva pubblicità. Per cui se non lo vogliono agitare in campagna elettorale, probabilmente è perchè hanno capito che non serve a vincere le elezioni.

Consiglierei inoltre di stare attenti a pensare CHI ha a cuore COSA, perchè la verità dei fatti è che non possiamo saperlo. Quindi si giudica dai fatti.

11. PIRRO - 27 febbraio 2008

@ 5. Il Sofista – Febbraio 26, 2008

da quando è nato il partito democratico, principale causa della caduta del governo
————–
NON E’ STATO MASTELLA A FAR CADERE IL GOVERNO? E NON E’ STATO SEMPRE MASTELLA A DARE INSTABILITA’A AL GOVERNO?
————-

cMQ L’ITALIA STA MESSA MOLTO MALE E GRILLO CRITICA VELTRONI SOLO PERCHE’ HA PARLATO DI TERMOVALORIZZATORI.

è faicle criticare chi cerca di governare l’italia,
ma Grillo sarebbe in grado di governare?

spesso i critici musicali sono musicisti che non avevano talento e cosi vale per i critici d’arte, i critici cinematografici etc

Diciamo che doveva criticare Veltroni perchè ha detto che i partiti sono tutti uguali

12. PIRRO - 27 febbraio 2008

@ 8. Giulio – Febbraio 26, 2008

ci sarebbe finalmente spazio per gente con gli attributi (di Destra o di Sinistra ha poca importanza) che scende in politica AL SERVIZIO dei cittadini
———————————-
non ci si improvvisa politico dalla mattina alla sera
bisogna partire dal basso
non è che a 30 anni, esci dall’università e solo perchè ha preso 110 e lode puoi fare il politico.
Bisogna dimostrare di essere in grado di saper governare

13. PIRRO - 27 febbraio 2008

@ 10. Un Inglese – Febbraio 27, 2008

La legge per il conflitto d’interessi sicuramente gioverebbe anche al PD, visto che Mediaset gli ha sempre fatto cattiva pubblicità. Per cui se non lo vogliono agitare in campagna elettorale, probabilmente è perchè hanno capito che non serve a vincere le elezioni.
————————-
La legge per il conflitto d’interessi sicuramente gioverebbe al paese
e non mandano rete4 sul satellite, saremo costretti, dal 2009, a pagare 400mila euro al giorno con effetto retroattivo al 2006.

ma appena si parla di voler togliere una rete, si scatena il putiferio e si cerca in tutti i modi di far perdere credibilità a chi l’ha proposta e di consegueza perdita di voti e quindi perdere le elezioni.

Grillo vuole far perdere le elezioni per farle vincere a berlusconi
e dico berlusconi e non destra, perchè la destra non sarà mai libera fin quando non si libererà di berlusconi.

14. PIRRO - 27 febbraio 2008

@ antigrillo

scusa, volevo sapere se grillo ha mai parlato della legge che hanno messo nella finanziaria 2007 :
“La finanziaria 2007 prevede una serie di interventi volti alla diminuzione dei consumi, anche riguardanti la ristrutturazione di tetti, pareti, finestre e caldaie, che permettono di usufruire di una detrazione del 55 % in 3 anni.”

Mi sembra una cosa buona, una cosa ecologiaca.
In pratica si crea lavoro (perchè chi ristruttura e gente che lavora) facendo risparmiare a chi fa fare i lavori una bella cifra sia nell’acquisto dei materiali e della manodopera, sia per quanto riguarda il consumo energetico delle case che in italia è molto alto.

Se lo avesse detto ai suoi grillini (ma con un banner fisso come fa per i suoi DVD), molti avrebbero approfittato della finanziaria per rendere la loro casa più ecologica.

15. Nicola - 27 febbraio 2008

A mio modesto avviso, Grillo stia varcando addirittura la soglia dell’indecenza.
Scusate, probabilmente non sono così documentato come il comico in questione sull’attività svolta dai ministri di questo governo, ma quando leggo che Emma Bonino avrebbe “favorito la concessione di fondi europei alle mafie” si rafforza in me l’idea che l’azione di Grillo rientri in un’ottica prettamente populista. Un populismo, tra l’altro, di bassissima lega.
Voglio dire, quelle di Grillo sono supposizioni, quindi non suffragate da fatti probanti, oppure egli vuole mettere a nostra disposizione qualche documento che renda le sue tesi inconfutabili?
Lo chiedo senza l’intenzione di sollevare polemica, ovviamante.🙂

16. Antigrillo - 27 febbraio 2008

Sono d’accrdo con te Nicola.

Quando Grillo collega Emma Bonino alla “concessione di fondi europei alle mafie” è semplicemente disgostoso.

17. Il Sofista - 27 febbraio 2008

@antigrillo – nicola

scusate ma la frase è un altra

“La Bonino, che ha vigilato sul flusso incontrollato dei Rom in Italia e sui fondi europei alle mafie, continuerà la sua attività di ministro per la Comunità Europea”

dove avete letto favorito? a me sembra faccia notare l’inadeguatezza del suo ruolo visto i precendenti risultati….

il fatto che De Magistris sia stato defenestrato per aver indagato in quel settore non vi dice nulla?
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1802566

18. iononvotolombardo - 27 febbraio 2008

http://iononvotolombardo.wordpress.com
Visitalo e fallo visitare.
Sensibilizziamo i siciliani e diciamo no al Cuffarismo e al Lombardismo.
Diciamo no al clientelismo!
Io Non Voto Lombardo

19. Nicola - 27 febbraio 2008

Vedi, Sofista, per come la vedo io c’è modo e modo di esternare le proprie considerazioni. Sinceramente, per come è stata riportata da Grillo, non trovo sostanziali differenze tra la presunta inadeguatezza del ruolo con il quale è stata investita la Bonino e il favoreggiamento di associazioni di stampo mafioso. Sembra quasi che la Bonino “sapesse”, ma che si fosse dimostrata compiacente nei confronti di queste organizzazioni criminali. Insomma, diciamocelo con schiettezza, stavolta l’ha detta davvero grossa.
Ma ciò che mi avvilisce è il fatto che egli dia il via ad una campagna diffamatoria ai danni di quella donna sulla base di “ipotesi”, mentre non ha mai fatto cenno all’interno del suo blog delle battaglie che costei ha condotto nel corso della sua vita politica e dei numerosi progetti umanitari di cui ella stessa è fiera promotrice.
Quello che Grillo fa nei confronti di Emma Bonino è bieco cinismo.

Su De Magistris potremmo discutere, e sarebbe anche interessante, ma non certo partendo dal presupposto che esista questo inquietante intreccio tra Ministero per le politiche europee e Mafia.
Comunque, indipendentemente dal fatto che io condivida o meno i provvedimenti disciplinari adottati nei confronti di De Magistris, non mi sembra che il trasferimento cautelare sia stato disposto dal ministro Bonino, o sbaglio?

Un’ultima cosa, non mi è piaciuto neanche l’attacco a Ichino, anzi, per essere più precisi, non mi piace il modo con il quale porta avanti le sue idee e alzare il braccio dal suo imponente scanno virtuale per fomentare la folla può portare ad esiti drammatici, come la storia recente ci insegna. Ora, non voglio creare allarmismi ingiustificati, ma ritengo che uno stemperamento dei toni gioverebbe un pò a tutti i contendenti di questa campagna elettorale (lui compreso).

20. Il Sofista - 27 febbraio 2008

@PIRRO

in effeti poteva essere una buona idea quella del banner, peccato che l’agevolazione sia valida solo fino al 31.12.07…

propongo ad ANTIGRILLO di dedicare un angolino del suo blog a queste agevolazioni di cui stranamente nemmeno i politici parlano….

considerando che nonostante le divergenze sul personaggio Grillo quello che ci accomuna è il bene che vogliamo a questo paese disastrato, iniziamo a lanciare idee costruttive…
servirebbe un ANTIGRILLO propositivo, uno che risponde con proposte alternative, con le sole critiche non arriviamo da nessuna parte…

un altro argomento è la questione rifiuti, sarebbe interessante dedicare una parte del sito dove inserire i pro ed i contro per tipologia di raccolta e smaltimento…
stesso discorso vale per l’argomento fotovoltaico, per il geotermico ecc… tutto quello che può servire per renderci la vita più facile…

21. Il Sofista - 27 febbraio 2008

@Nicola
l’inadeguatezza secondo me è palese visto che non è mai stata accusata di coinvolgimenti…. se mio figlio attraversa la strada mentre passa un auto e non la vedo, sono un padre inadeguato, se la vedo e faccio finta di nulla oltre a meritarmi il rogo posso essere accusato di aver favorito l’incidente… a me non risulta che la Bonino sia stata accusata di connivenze…

per quanto riguarda i tuoi allarmismi mi preoccuperei più di Bossi viste le sue recenti uscite, tra i grillini di gente violenta non ne ho mai vista, se avrai occasione di guardare qualche manifestazione te ne renderai conto, prova a cercare V Day su YouTube…

la comicità difficilmente porta alla violenza, Grillo va preso anche in senso ironico, spesso sono provocazioni che nemmeno chi lo segue prende sul serio… possono sembrare più o meno pesanti ma questo è sempre stato il suo modo di fare… va capito come va capito Berlusconi quando racconta queste cose
http://it.youtube.com/watch?v=pmqj678ZuMI
personalmente trovo più irritanti tutti gli abusi che subiamo quotidiamente, trovo abominevole la legge sul falso in bilancio, trovo scandaloso che qualcuno si permetta di dire “le tasse sono belle”, forse lo sono per chi guadagna 100.000€ l’anno per chi ne guadagna 800 al mese forse lo sono un pò meno….
quante volte ognuno di noi ha fatto commenti ironici sulla bandana, sulla mordadella ecc..?

22. Matteo Maratea - 27 febbraio 2008

Hei Antigrillo! C’è il terzo comunicato politico in rete!
Dai, dacci dentro!!!
ripeto:
Hei Antigrillo! C’è il terzo comunicato politico in rete!
Dai, dacci dentro!!!

Matteo Maratea

23. antibeppegrillo - 27 febbraio 2008

@sofista,

ti ringrazio per il tuo ottimo suggerimento. L’ho seguito prontamente. Ho creato in alto, nel punto più visibile del Blog, le aree di dscussione.

Ho parzialemte coperto la frase di George Orwell che adoro:

” Se la libertà vuol dire veramente qualcosa, significa il diritto di dire alla gente quello che la gente non vuol sentire”

Dacci sotto Sofista!

24. Nicola - 27 febbraio 2008

Per quanto concerne gli attacchi alla Bonino resto della mia idea, anche perchè, come ti dicevo prima, dovresti spiegarmi come mai Grillo non ha mai dedicato spazio alle battaglie che Emma porta avanti da anni, mentre, secondo il tuo punto di vista, viene accusata dal comico di negligenza.

Sugli allarmismi, mai detto di annoverare il popolo Grillino tra i gruppi terroristici, ma il comico sta usando parole molto forti che, in occasione della giornata di Napoli in cui è intervenuto, hanno risvegliato un sentimento secessionista che, come hai giustamente fatto notare, era prerogativa di un soggetto politico come la lega.
Forse abbiamo dimenticato troppo in fretta l’ultima moda leghista in ambito di T-Shirt…

> la comicità difficilmente porta alla violenza, Grillo
> va preso anche in senso ironico, spesso sono
> provocazioni che nemmeno chi lo segue prende
> sul serio… possono sembrare più o meno pesanti
> ma questo è sempre stato il suo modo di fare…
No, è proprio questo il punto.
Io non riesco più a scorgere la minima traccia di ironia e infatti dubito che il post di cui stiamo discutendo sia riuscito a strapparti anche uno sparuto sorriso. Questa è mera propaganda, roba da far concorrenza a coloro che adesso ambiscono a governare questo paese.

> personalmente trovo più irritanti tutti gli abusi
> che subiamo quotidiamente, trovo abominevole la
> legge sul falso in bilancio, trovo scandaloso che
> qualcuno si permetta di dire “le tasse sono belle”,
> forse lo sono per chi guadagna 100.000€ l’anno
> per chi ne guadagna 800 al mese forse lo sono un
> pò meno….
Beh, sugli abusi come darti torto, mentre sottoscrivo ogni singola parola di Padoa Schioppa!🙂
Ma ne riparliamo, perchè in questo momento ho esaurito il tempo a mia disposizione.

25. priedavat - 27 febbraio 2008

Va beh, ora hai proprio svallato il buon senso.

26. Daniele - 27 febbraio 2008

@ antigrillo

devo tornare parecchio indietro nel topic per poter rispondere al tuo post. Con questa legge elettorale si è gia dimostrato come al senato la maggioranza risultante sarà risicata, e le “larghe intese” servono proprio al senato. Ricordiamoci che non basta avere larga maggioranza alla camera, ma bisogna anche averla al senato, cosa che questa legge (dopo la fantastica modifica di Ciampi) ha reso molto improbabile.

27. antibeppegrillo - 27 febbraio 2008

@Daniele

al Senato nel 2006 ci fu un sostanziale pareggio dei voti: 49,57% contro 49,16%. Per questo la maggioranza è stata risicata. Mi pare una coincidenza difficilmente ripetibile nel 2008.

28. Daniele - 28 febbraio 2008

al senato il premio di maggioranza è garantito su base regionale!!! è questo che rende e renderà anche alle prossime elezioni l’intero senato parità!

29. italiano - 5 agosto 2008

Beppe grillo o meglio l’uomo dei miracoli e’ un esempio per tutti italiani e non.
se voi ‘italiani’ aveste rischiato un suo pelo di culo, nello schierarvi a favore della giustizia sociale, Oggi avreste un paese migliore e non il paese prostituito dove entri chi puo’ e chi non puo’ si arrangia, perche’ chi non puo’ soffre…non esiste un sentimento civico, non esiste un sentimento patriottico che non sia politicamente costruito,
ormai vi comportate da schiavi, talmente ben abituati a baciare la mano che vi bastona che se non siete maltrattati ci rimanete male.
Spero che arrivino pedate sempre piu’ forti cosi’ magari un giorno vi sveglierete, invece di criticare l’etica di un uomo esemplare.

Non siete italiani, non siete piu’ in grado di esserlo, solo schiavi.

30. Italiano - 8 ottobre 2008

Ciao,

Per un’informazione meno “ritoccata” invito tutti a prendere notizie dall’Asca,
Agenzia di stampa quotidiana nazionale.

http://WWW.ASCA.IT (badate bene non http://www.Ansa.it)

riporto la stessa notizia citata da due fonti, fatevi un’idea…
il tema e’ la rivoluzione civile in Thailandia ,L’agenzia ansa riporta 2 articoli, mentre l’agenzia asca ne riporta 6.

ansa.it

Thailandia: proteste Bangkok, 1 morto
Vittima una giovane manifestante, premier rifiuta di dimettersi
(ANSA) – BANGKOK, 7 OTT – Una manifestante e’ morta oggi a Bangkok nelle violenze tra polizia e manifestanti antigovernativi fuori dal parlamento thailandese. Lo si apprende da fonti ospedaliere. La vittima sarebbe una donna di una ventina di anni. Gli scontri di oggi tra polizia e manifestanti hanno fatto 278 feriti, tra cui due poliziotti. Un uomo e’ stato anche ucciso dall’esplosione di una vettura. Intanto il premier Somchai Wongsawat ha detto che non intende dimettersi ne’ proclamare lo stato di emergenza. 2008-10-07 10:49.
———————————————————

asca.it

(ASCA) – Roma, 7 ott – Giornata di caos in Thailandia, dove le tensioni politiche in atto da mesi sono sfociate in episodi di violenza che hanno causato un morto e centinaia di feriti. Scene di panico fuori dal palazzo del Parlamento di Bangkok, dove si erano radunate migliaia di persone per protestare contro il governo del premier Somchai Wongsawat, genero di Thaksin Shinawatra, l’uomo forte che ha governato il paese dal 2001 al 2006, prima di essere deposto dai militari fedeli al re.

La polizia ha lanciato lacrimogeni per disperdee i manifestanti, che hanno invece reagito sparando con armi da fuoco e rovesciando alcuni veicoli delle forze di sicurezza.

Una donna che faceva parte del gruppo dei manifestanti e’ morta, mentre otto agenti sono stati feriti da colpi di pistola o coltellate.

Il vicepremier Chavalit Yongchaiyudh, che doveva trattare con i manifestanti, si e’ dimesso dopo aver ordinato la carica della polizia che ha innescato gli scontri. Somchai, al governo da sole tre settimane e in procinto di pronunciare il suo primo discorso sulle politiche del suo esecutivo, ha fatto sapere invece di non aver alcuna intenzione di lasciare il suo posto e di non voler dichiarare lo stato di emergenza.

L’atmosfera nel paese si e’ fatta via via piu’ tesa fin dallo scorso mese di maggio, quando l’opinione pubblica ha cominciato ad opporsi al governo in carica perche’ troppo legato all’ex primo ministro. Ma il PPP, Partito del potere al popolo vicino a Thaksin, ha vinto le elezioni dello scorso dicembre consentendo il ritorno al potere degli alleati del controverso politico e imprenditore thailandese, che dopo aver fatto ritorno nel paese lo scorso febbraio, e’ fuggito nuovamente in Gran Bretagna inseguito da un mandato di arresto della Corte suprema.

Il premier Samak Sundaravej era stato costretto alle dimissioni il mese scorso dopo che un tribunale aveva giudicato illegittimo il compenso da lui percepito per partecipare ad uno show televisivo. Il suo successore Somchai, genero di Thaksin, aveva iniziato dei negoziati con l’opposizione che si sono tuttavia bruscamente interrotti dopo l’arresto di Chamlong Srimuang, leader del PAD (People’s Alliance for Democracy).

Thitinan Pongsudhirak, analista politico dell’Universita’ di Bangkok, segnala i pericoli di un crisi che potrebbe prolungarsi nel tempo e segnare ”la fine della Thailandia che conoscevamo”.

uda.
_________________________________________________________________

Si parla in entrambi i casi di una donna morta, un appello ai giornalista in rispetto soprattutto a chi ci ha PAGATO con la vita e non c’e’ piu’ … non scrivete…
vittima una giovane manifestante…oppure e’ morta una giovane donna…
se questa giovane e’ stata una vittima, dite anche di chi e di cosa.
scrivere …questa donna e’ morta ( io non ho capito se e’ morta d’infarto oppure cosa?) non rende chiaramente l’accaduto… se questa donna e’ stata uccisa ditelo e scrivete chi l’ha uccisa.
Il problema e’ che voi giornalisti non state li’ in mezzo a quella gente … quindi scrivete e ritoccate quello che vi passano le agenzie…questo non e’ giornalismo, ma esercizio di copiatura e filtratura, di questo noi cittadini non abbiamo bisogno.
A questo punto io preferisco un traduttore almeno riporta senza filtrare o commentare quello che battono le agenzie, e soprattutto lo pago per il suo lavoro cioe’ la traduzione…
In cosa rappresenta il vostro lavoro giornalisti?

Buona giornata a tutti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: