jump to navigation

Grillo, chiedi scusa a Napoli per la tua demagogia! 24 febbraio 2008

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Ecologia, Politici.
Tags: , , ,
trackback

Grillo finge di chiedere scusa a Napoli con un discorso in cui la demagogia umilia la storia, trasformandola in una storiella a beneficio degli ascoltatori, adulati all’inverosimile.

In realtà Beppe Grillo dovrebbe chiedere scusa perché, avendo lottato contro la legittima costruzione degli inceneritori previsti, è uno dei primi responsabili per la crisi della spazzatura a Napoli.

L’ultima cosa di cui i Napoletani hanno bisogno, è il solito demagogo il quale, per conquistare il loro appoggio, dice loro che la colpa è sempre tutta degli altri.

Grillo vacci tu!

Annunci

Commenti»

1. franco aniballi - 24 febbraio 2008

non mi sembra che grillo abbia mai ricoperto cariche politico decisionali finora. Idioti camorristi

2. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

1) Ha fatto di tutto per fermare la costruzione del Termovalorizzatore di Acera.
2) Ha dato pieno supporto ed incoraggiamento a chi illegalmente bloccava l’apertura delle discariche.

Secondo te la spazzatura non potendo andare in discarica o essere incenerita, che fine poteva fare?

3. Fabrizio - 24 febbraio 2008

I responsabili sono i tuoi amici politici conniventi della camorra, fanno affari insieme sulle nostre spalle.

Lo sai che la gest-line è di bassolino?
Lo sai che ha numerosi appartamenti di proprietà, che cn lo stipendio da sindaco nn si comprerebbero in 3 vite?

2 sono le cose, o non sei di napoli o, se lo sei, hai qlc interesse ad infangare Beppe Grillo, che è l’unico che dice cose RISCONTRABILI(io nn credo a prescindere a nessuno).
Verifica ciò che dice e poi parli, il demagogo disinformato mi sa proprio che sei tu.

4. Fabrizio - 24 febbraio 2008

@ antibeppe grillo: mah mi viene in mente che in gran parte potrebbe essere riciclata…tu ke dici?

5. Il Sofista - 24 febbraio 2008

@antigrillo
l’ho già detto in altri post e lo ripeto, le discariche sono state bloccate con il consenso di DE GENNARO che ha DICHIARATO INUTILIZZABILI dopo i controlli effettuati da tecnici di sua nomina.
http://www.rinascita.info/cc/RQ_Politica/EkpFukpkElaMYhhzIf.shtml
per quanto riguarda l’inceneritore di Acerra non lo vuole completare nessuno, non esistono imprenditori che si vogliono accollare un debito
http://www.giornaleweb.it/index.php?option=com_content&task=view&id=131&Itemid=44

INFORMATI ANTIGRILLO INFORMATI

ANTIGRILLO è UN DEMAGOGO DISINFORMATO
RIPETO
ANTIGRILLO è UN DEMAGOGO DISINFORMATO

6. Il Sofista - 24 febbraio 2008

perchè invece di queste chiacchiere da bar non parli di quello che hanno detto i tecnici e non dici le informazioni che non hai condiviso?

7. Roberto S - 24 febbraio 2008

E daje con le accuse di populismo, stai esaurendo gli argomenti. Ma in che senso il suo discorso umilia la storia? Io sono professore di storia, e a parte la necessaria generalitá dell’esposizione non vedo nessuna manipolazione di fatti. Rispetto agli inceneritori ecc. ti consiglio di guardarti la trasmissione Anno Zero del 22 febbraio, non si smette mai di imparare….

8. Nicola - 24 febbraio 2008

Che la politica in quelle zone non sia stata in grado di dare risposte e che proprio su di essa aleggi l’ombra della camorra è un dato oramai abbastanza assodato, ma non si può far finta di niente perchè il problema è anche culturale.
Difatti non ho ancora letto di cittadini che manifestano contro una discarica abusiva se non in qualche rara circostanza dove il promotore di tali manifestazioni era GreenPeace.

9. Il Sofista - 24 febbraio 2008

@antigrillo
ANCHE SU ANTIGRILLO SI FA CENSURA
è sparito un mio intervento, non dirmi che anche qui applicate il metro dei moderarori di Grillo, comunque non c’è problema…
ricapitolando i concetti fondamentali erano questi:
DE GENNARO dopo le manifestazioni contro le discariche ammette che LA GENTE AVEVA RAGIONE
http://www.napolionline.org/index.php?option=com_content&task=view&id=9537&Itemid=95
l’inceneritore di Acerra non è stato bloccato da Grillo, il problema è che nessuno si vuole accollare un debito
http://www.giornaleweb.it/index.php?option=com_content&task=view&id=131&Itemid=44

ANTIGRILLO è DISINFORMATO E DEMAGOGO
RIPETO
ANTIGRILLO è DISINFORMATO E DEMAGOGO

10. Il Sofista - 24 febbraio 2008

@antigrillo
TROPPO FACILE RIMETTERLO ADESSO CHE LO FACCIO NOTARE

11. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

@ sofista, scusami non capisco bene quali informazioni non ho condiviso e cosa è “troppo facile rimetterlo”

12. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

@ fabrizio, certo che gran parte dei rifiuti dovrebbe essere riciclata, ma pure in Lombardia (o in Germania) dove si ricicla molto, gli inceneritori sono una parte fondamentale del sistema di smaltimento dei rifiuti.

13. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

@ il sofista. Scusami, solo ora ho capito a cosa ti riferivi. Ho visto solo ora i tuoi due commenti nel cestino dello Spam e li ho approvati.

Putroppo ci sono spammer che piazzano milioni di commenti sui Blog di tutto il mondo con link a siti commerciali che in questo modo ricevono visite extra e vendono i loro prodotti.

WordPress ha un sistema Askimet Antispam che intercetta questi commenti. Io ogni tanto vado a vederli per riapprovare quelli che non sono di spam.

Mi sono accorto che in genere i commenti che contengono più di un link sono filtrati come spam.

Sofista, se devi pubblicare due link in un commento, è meglio che lo dividi in due commenti con un link ciascuno.

14. markon - 24 febbraio 2008

Grillo ha fatto benissimo, forse una delle poche cose buone che ha fatto. Ma vi rendete conto? Ve la prendete contro chi dice di non volere la discarica nella PROPRIA città. Cosa vogliono quindi di male? Nulla. Il problema è questa classe politica del ca*** che finge solo di interessarsi. E sapete i primi chi sono? Quelli che comandano dall’ alto, non il semplice Bassolino (anche lui sicuramente un idiota corrotto camorrista e quant’altro..). Parlate perchè non state a Napoli. Che vi devo dire? Volete fare la notizia per il blog ? Fatela pure, ma non rompete le palle.

Ciao.

15. fra e carlo - 24 febbraio 2008

mah…. proponi contenuti fondati sull’aria fritta

16. Matteo Maratea - 24 febbraio 2008

L’Antigrillo dice:
1) Ha fatto di tutto per fermare la costruzione del Termovalorizzatore di Acera.(Falso)
2) Ha dato pieno supporto ed incoraggiamento a chi illegalmente bloccava l’apertura delle discariche.(Falso)

L’Antigrillo lavora in RAI!!
ripeto:
L’Antigallo lavora in RAI!!

Matteo Maratea

17. Il Sofista - 24 febbraio 2008

@antigrillo
dicevo che è troppo facile rimetterlo perchè dopo aver postato la ripetizione improvvisamente il commento che ho ripetuto è ricomparso

se poi mi chiedi quali informazioni dovresti condividere è chiaro che stavi commentando una cosa che non hai visto in toto, perchè l’argomento rifiuti è stato affrontato durante la manifestazione da varie personalità

il tuo livello di informazione sull’argomento è ai minimi storici, leggi il post di Grillo, non approfondisci, scrivi le prime cose che ti vengono in mente, sei un DEMAGOGO POPULISTA capace solo di cavalcare l’onda di color che cercano di screditarlo.

hai sollevato due questioni è se stato smentito su entrambre, nel post costi e ricavi hai fatto calcoli che non stanno ne in cielo ne in terra.

TI PREGO CERCA DI STIMOLARE QUEL CHE RIMANE DEL MIO CERVELLO ALTRIMENTI INIZIO AD ANNOIARMI, TI FACEVO PIU’ ABILE

18. padano veros - 24 febbraio 2008

Terun de merda andate a lavurà

19. Matteo Maratea - 24 febbraio 2008

L’Antigrillo difende quest’Italia
http://www.repubblica.it/2008/02/sezioni/cronaca/canone-rai-pc/canone-rai-pc/canone-rai-pc.html
ripeto:
L’Antigrillo difende quest’Italia
lo stesso link, poichè WordPress è un pò paranoico.

Matteo Maratea

20. io - 24 febbraio 2008

antigrillo o comu cazzu ti chiami:
NDU CULU A TIA E A TUTTA LA TO RAZZA!
PUUUUUUUU ( TI SPUTU E TI IMPROFUMU )
VASTASU

21. Daniele - 24 febbraio 2008

per tutti quelli che accusano bassolino….chi fu a RI-votare bassolino dopo il fallimento della sua politica?? NON i napoletani, vero?? saranno sicuramente scesi in massa i padani a rivotare bassolino….

non fate la differenzia.
non volete discariche.
non volete inceneritori.

ma poi bruciate i rifiuti per strada….certo gli inceneritori intossicano, mentre bruciare i rifiuti per strada PURIFICA L’ARIA!!!!

dovete smetterla di aspettare sempre che il governo faccia tutto per voi. Rimboccatevi le maniche e siate VOI PER PRIMI a voler mettere le cose a posto. Discariche o inceneritori SONO NECESSARI, i rifiuti non spariscono per magia e dopo un po la gente si rompe il ca@@o di cacciar soldi per aiutarvi e vederli buttare via.

22. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

Credo che non sarà facile rispondere agli argomenti chiari e concreti di Daniele.
O peggio… temo che potrete rispondergli solo con insulti.

23. antibeppegrillo - 24 febbraio 2008

@Matteo,

1) Matteo, come fai a negare che Beppe Grillo faccia da anni la guerra contro tutti gli inceneritori compreso quello di Acerra?
Vediamo se riesci a smentire perfino l’evidenza di Beppe Grillo che arringa la folla SOTTO L’INCENERITORE DI ACERRA IN COSTRUZIONE.
Beppe Grillo – Intervento all’inceneritore di Acerra – n°1

2) ma lo hai letto il Post il Cile è vicino?
Beppe Grillo assimila a degli squadristi cileni i poliziotti che fanno il loro lavoro per consentire l’apertura di discariche. Invece i manifestanti, che vogliono illegalmente impedire queste riaperture, sono assimilati da Grillo alle povere vittime degli squadristi cileni.

24. Matteo Maratea - 24 febbraio 2008

L’Antigrillo è un imprenditore con i soldi degli altri
poichè di tasca sua non finanzierebbe mai una cazzo di fabbrica di nanoparticelle che è controproducente!!!
ripeto:
L’Antigrillo è un imprenditore con i soldi degli altri
poichè di tasca sua non finanzierebbe mai una cazzo di fabbrica di nanoparticelle che è controproducente!!!

Matteo Maratea

25. arwen_h - 25 febbraio 2008

sara’ un demagogo, sara’ un ignorante in materia di immondizia.. pero’ in questo momento in cui i politici dovrtebbero essere vicini alla gente, e mobilitarli, e parlare a loro per dare risposte… e’ l’unico che fa qcosa, invece di nominare l’ennesimo commissario o pensare alla campagna elettorale e’ l’unico che fa qcosa di politico

26. pm - 25 febbraio 2008

Cito il Sig. Maratea :

L’Antigrillo lavora in RAI!!.

Ma se lo conosce, perche’ non ce lo presenta.
E comunque anche se cosi’ fosse, l’unico neo dell’Antigrillo sarebbe quello di lavorare in uno dei buchi neri mangiasoldi dei contribuenti italiani, non quello di aprire un blog nel quale io e lei possiamo smentire o dissentire quando vogliamo.

27. antibeppegrillo - 25 febbraio 2008

pm, non lavoro in RAI nè sono dipendente pubblico. Mi piacerebbe molto conoscere personalmente il 99% di voi. Però in passato alcune volte il dibattito è stato così acceso che sono stato contento di aver mantenuto l’anonimato. La mia riflessione è che, poichè non ho nessun beneficio a tenere questo Blog, non voglio nemmeno riceverne seccature a casa che potrebbero spaventare i miei tre figli piccoli o far infuriare mia moglie, la quale già considera questo Blog un mio passatempo infantile…

28. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@antigrillo
sei al limite della vergogna l’inceneritore di Acerra si è fermato da solo, nessuno lo vuole finire.
per quanto riguarda le discariche sono illegali pure quelle lo dice DE GENNARO

ANTRIGRILLO NON RISPONDE AI POST SCOMODI
RIPETO
ANTRIGRILLO NON RISPONDE AI POST SCOMODI

29. Un Inglese - 25 febbraio 2008

Antigrillo, per quanto sono d’accordo con te su buona parte delle cose che dici, il video dei poliziotti che manganello persone disarmate è disgustoso. Non si può vedere. Non è accettabile. Questo non è uno “scontro”. Questo è abuso di potere.

30. Alessandro S. - 25 febbraio 2008

In effetti dire che Grilo sia uno dei primi responsabili è un po’ esagerato.
Lo ritengo uno dei responsabili ma fra i primi metterei i politici campani, seguiti dai politici statali e, come diceva Daniele, dai Napoletani stessi.
Poi in seconda fascia Grillo e i suoi seguaci perchè senza gli errori dei primi non esisterebbero i secondi.
E’ facile dire riciclare, ma chi cerca di riciclare quotidianamente come sto cercando di fare io nel mio piccolo sa che del totale di rifiuti che produco solo il 40% (approssimativamente ogni busta di vetro da riciclare ne faccio 2 di plastica da riciclare e circa 4 di rifiuti generici eliminando l’organico che abitando in campagna utilizzo ) è realmente riciclabile.
Ma è piu’ semplice per il popolo il concetto “ricicliamo tutto”.
Cmq Antigrillo piano piano ti accuseranno di aver fornito notizie false sulle armi di distruzione di massa agli americani e di aver causato la guerra in Iraq.
Mi diverte come i seguaci sempliciotti invece di rispondere a tono alle affermazioni postino a caso motivazioni non pertinenti. Vi do un suggerimento: Antigrillo ha torto perchè noi vogliamo la pace nel mondo. Ora capisco perchè Grillo ha aperto un blog e non un forum.
Così puo’ scremare gli esseri pensanti dai seguaci che ogni giorno attendono la voce del messia scegliendo solo argomenti selezionati dai suoi “apostoli”: è interessante notare come il problema della sicurezza dei cittadini (uno degli interventi di Grillo che ho apprezzato di piu’ fra l’altro), affrontato in un suo vecchio post e per questo criticato dalla maggior parte dei suoi fedeli, non sia mai più stato preso in considerazione.
Non è molto diverso dall’attuale informazione…

31. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@DANIELE

forse non conosci la legge elettorale, i napoletani hanno votato una coalizione, bassolino è stato deciso a tavolino dal suo partito.
battute a parte non è un problema di bassolino o meno visto che in ogni direzione ci sono responsabilità, ti ricordo che esistono commissari straordinari incaricati anche dal centro destra che non hanno risolto nulla…
i rifiuti bruciati per strada si limitano a casi sporadici con il solo scopo di innalzare i toni della protesta, chiedi a chi vive a Napoli cerca di filtrare quello che ti viene detto ai telegiornali, se fosse come dici avremmo Napoli in fiamme…
si cono più di 100 comuni comuni campani dove viene fatta la raccolta differenziata, il problema sono i mezzi per farlo…
SE NON ESISTONO LE STRUTTURE PERCHE’ I SOLDI STANZIATI FINISCONO NELLE TASCHE DI POCHI COM’E’ POSSIBILE RIMEDIARE AL DISASTRO?
come puoi pensare di fare la raccolta differenziata se non vengono forniti i contenitori ed i mezzi per raccoglierla?

32. ilcrociato - 25 febbraio 2008

Antibeppegrillo….da che parte stai?Da quanti partiti sei pagato?Vergognati. Sei l’antipopolo per eccellenza. Non si può a favore di un sistema che sta da 50 anni impoverendo tutti noi arricchendo la solita nicchia di “furbetti”. E’ un’Italia che non sa più guardare al futuro perchè nessuno ce l’ha insegnato. E tu mi vieni a raccontare che Grillo mistifica la realtà. Uno come Mastella in Giappone si sarebbe suicidato. Invece lui non solo non riconosce le colpe, ma continua a lavorare! Fortuna che esiste una persona come Grillo che ci racconta come vanno le cose realmente. Sfortunatamente c’è gente come te….

33. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@alessandro
mi hai già accusato di rispondere a caso in un altra occasione, ti assicuro che è facile accusare i Campani senza conoscerne la reale situazione, in questi post ho letto demagogie di ogni genere contro i campani, frasi che sento da quando sono nato, se non è qualunquismo questo quali argomenti suffragati da dati certi stiamo parlando?
provate a leggere quello che dice De Gennaro stesso delle discariche che si volevano utilizzare, provate a capire Impregilo cosa ne ha fatto dei soldi stanziati per l’inceneritore di Acerra che avrebbe dovuto costruire in 300 giorni…
TROPPO FACILE DARE LA COLPA AI CAMPANI, TROPPO FACILE

34. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@alessandro
RICICLARE IL 70% DEI RIFIUTI NON SOLO è POSSIBILE MA è REALE
http://www.consorziopriula.it/

35. alessandroingegno - 25 febbraio 2008

non mi sembra che Grillo abbia il potere di decidere le politiche da attuare in campania sui rifiuti,e se le avesse dubito che avrebbe svenduto il territorio alle ditte del nord e alla camorra. Grillo è stato l’unico a prendersi la responsabilità di chiedere scusa ai napoletani,quando altri al posto suo avrebbero dovuto farlo ma se ne sono fottuti. E l’ha fatto nonostante se ne sarebbe potuto fottere anche lui, soprattutto lui, che non ha responsabilità. L’inceneritore non è la soluzione, ma la raccolta differenziata, e la riduzione dei rifiuti a monte sicuramente lo sono. Altrimenti tra bruciare l’immondizia x le strade o mandarla a bruciare nell’inceneritore non ci sarà differenza:PIu Diossina per tutti!

36. ilsanta - 25 febbraio 2008

Un minimo di chiarezza si impone.
Primo: mi pare ovvio che nessun privato intenda investire laddove a causa dell’ostilità della popolazione o della presenza di forze occulte il suo investimento non venga garantito. Per lo stesso motivo non mi pare che ci sia una corsa ad ultimare nemmeno le strutture per il reciclaggio dei rifiuti, non si tratta quandi di un problema di opportunità tecnico\ambientale.
Secondo: le discariche di Napoli non sono tutte illegali, alcune sono autorizzate ma vi è stato conferito illegalmente materiale illecito. Non è puramente una questione di forma.
Naturalmente De Gennaro parla delle discariche esistenti che si sarebbero dovute riaprire, ma cosa si dice sulle nuove discariche, quelle da creare ex novo? Qualcuno immagina che ci saranno i comitati di benvenuto per i camion della spazzatura oppure assisteremo alle solite manifestazioni?

@ MARKON
Hai proprio ragione, come si fa a pretendere che chi produce i rifiuti se li smaltisca pure … sai cosa facciamo? La discarica la costruiamo a Treviso, tanto quei fessi che perdono tempo a reciclare e che hanno già dimestichezza con l’immondizia se ne staranno zitti!!
PS: a scanso di equivoci ho preso Treviso come esempio POSITIVO.

37. Alessandro S. - 25 febbraio 2008

@ Il Sofista
Non sono riuscito a vwedere dove dice il 70% è riciclabile ma ho trovato il seguente elenco degli oggetti riciclabili:

Vetro

* bottiglie di vetro
* vasetti e contenitori in vetro
* bicchieri

I tappi e i coperchi vanno svitati e conferiti comunque nel contenitore blu.
Non vanno conferiti con il vetro: lampadine (vanno nel contenitore verde del secco non riciclabile), neon, lastre di vetro, specchi e ceramiche (vanno portati al Ce.R.D.).

Plastica

* bottiglie in plastica di acqua e bibite
* flaconi in plastica di detergenti, detersivi e shampoo
* vasetti in plastica dello yogurt
* vaschette sagomate in plastica o polistirolo per alimenti o altro

Non si possono conferire con gli imballaggi rigidi e semirigidi in plastica:
I contenitori sporchi (prima bisogna lavarli), i contenitori con sostanze pericolose (ad esempio barattoli di vernici, colle, solventi), gli oggetti in plastica che, non essendo imballaggi, vanno nel contenitore del secco non riciclabile (ad esempio posate, piatti e bicchieri in plastica, appendiabiti, giocattoli, bacinelle, videocassette).

Alluminio

* lattine in alluminio (ad esempio di bibite)
* scatole e contenitori in banda stagnata per alimenti (pelati, tonno, ecc.)
* tappi e coperchi metallici
* carta stagnola e vaschette in alluminio
* tubetti metallici vuoti (per maionese, lucido per scarpe, ecc.)
* bombolette spray vuote di prodotti per l’igiene personale e della casa

Altri tipi di oggetti metallici (ad esempio pentole, mensole..) possono essere conferiti al Ce.R.D.

Questo per me non raggiunge il 40% del totale dei miei rifiuti (noterai che di plastica si puo’ riciclare ben poco).
In casa siamo in 2 e non penso di comprare nulla di più e nulla di meno di una famiglia comune…

38. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@IL SANTA
questo tuo intervento mi ha dato uno spunto, invece di continuare con le solite polemiche che purtroppo non portano da nessuna parte perchè chi condivide la politica degli inceneritori non cambierà idea e chi al contrario vorrebbe il riciclo nemmeno (specifico, so bene che vorresti bruciarne solo una parte, è un discorso generale)
proviamo concretamente a disegnare una proposta con il solo fine di risolvere il problema.
Vista la miriade di argomenti trattati ad esempio proporrei un minireferendum solo per la Campania con alcuni spunti di riflessione:
1) sei favorevole al o contrario al completamento dell’inceneritore di Acerra ed alla costruzione di nuovi?
2) sei favorevole o contrario alla raccolta differenziata con lo scopo di non bruciare il residuale seppellendolo in una discarica dove i controlli vengano effettuati e garantiti mensilmente?
3) sei favorevole o contrario a bruciare il solo residuo della raccolta differenziata?
4) se favorevole o contrario a contribuire per la spesa dello smaltimento per la sola parte che produci?
i punti naturalmente potrebbero essere ampliati e modificati, se la cosa vi aggrada mi posso prendere il compito di fare un piccolo test tra le persone conosco personalmente e che vivono in campania.
CHE NE DITE?

39. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@ALESSANDRO
se parli di cose concrete possiamo proseguire, con ipotesi potremme continuare all’infinito.
l’esempio di casa tua non fa testo perchè non tieni conto delle industrie che produce la maggior parte dei rifiuti

40. Alfredo - 25 febbraio 2008

In effetti non andare a votare è qualcosa di molto molto stupido. La democrazia è una conquista che è costata anche migliaia di vite umane ed è la più alta espressione del popolo.

Io non capisco cosa vorrebbe far Grillo al posto degli inceneritori. Vorrebbe fare in un attimo la riciclata al 90%? Dove diavolo le ammasseremo le 5 tonnellate di immondizia prodotte al minuto a Napoli?
Mi pare che in effetti la demagogia non porti a soluzioni reali. Si crede davvero che sia possibile campare di energie rinnovabili quando lo stesso Rubbia dice che non ci si può sostentare col solare e l’eolico e basta?

Ci vogliono gli inceneritori come ci vogliono le centrali nucleari. Noi compriamo l’energia prodotta in Europa proprio con questi metodi, è inutile continuare a fare i ciechi e i sordi per cercare di fermare quello che è stato il progresso tecnologico degli ultimi decenni.

Le rinnovabili sono cosa utile è vero, ma sapete che per un investimento di 80000 € in fotovoltaico forse ci si rimediano 2 € in bolletta fra 20 anni?

Qui si vuol dare l’impressione che Grillo sia il bene assoluto e il ricercatore indefesso che studia da una vita i problemi energetici. Grillo è un COMICO genovese. Tutte le vostre speranze le state mettendo in mano ad un comico? Ma cercate una persona che abbia studiato, vicina a voi o nel comprensorio dove abitate e di cui vi fidate, fatela candidare e votatela. Sappiate però che dopo poco tempo anche lui sarà a tutti gli effetti “un politico di merda schifoso e corrotto che ruba soldi alla povera gente”, anche se non è davvero così.

La demagogia e il qualunquismo non risolvono i problemi reali, come non li risolvono le persone che da un palco mandano affanculo altre persone.

Io poi non ho ben capito il discorso delle liste civiche. Ma quante sono? Esistono? Io non ne ho vista una. C’è qui qualche candidato di una lista civica o grillino che mi smentisce? Se ci si affida solo ed esclusivamente alle parole di un comico fra poco ci sarà Bisio ad amministrare la Giustizia, senza nulla togliere a Bisio, per carità di Dio.

41. Alessandro S. - 25 febbraio 2008

@ il Sofista
Se conoscessi il mondo dell’industria sapresti che ogni minimo scarto, ove possibile, è riciclato e soprattutto commercializzato.
Il mondo dell’industria sa bene che il rifiuto è un costo e come tale va ridotto al minimo e ove possibile trasformato in guadagno.
Ti assicuro che le discariche sono pieni di immondizia di privati ai quali viene solamente imposta una bolletta rifiuti generica a prescindere dai rifiuti fatti o meno.
Se i comuni (ma penso che alcuni già lo facciano) facessero pagare la TARSU in base alla quantità di rifiuti generici di ogni famiglia allora vedrai gente che farà attenzione a riciclare e soprattutto prediligerà prodotti confezionati con materiali riciclabili.
Il primo a dover riciclare è il cittadino.Sarei curioso di vedere quanti grillini che lo seguono fedelmente fa la raccolta differenziata…
Ma Grillo se ne guarda bene di dirlo, è più facile dire che tutto fa schifo un bel vaffanculo generale, dare le colpe a entità superiori e aizzare la folla (ignorante) a seguire le sue idee che non porteranno a nulla se non all’acclamazione dello stesso Grillo e all’aumento dei suoi guadagni (istruito fedelmente dal buon Travaglio che ci campa da anni).

42. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@alfredo
forse hai dimenticato di dire che Grillo stesso fa riferminto spesso e volentieri a persone che hanno conoscenze nel campo, è lui il primo a dire che siamo ridotti talmente male da essere costretti a fidarci di un comico…

l’eolico ed il solare non sono la soluzione finale, ma non sono nemmeno le uniche energie rinnovabili, invece di costruire nuove centrali nucleri perchè non sostituirle con fonti rinnovabili?
pensi forse che una centrale nucleare inizi ad avere una rendita dopo 6 mesi?
non dico di chiudere quelle esistente ma evitiamo di costruirne di nuove.
il fotovoltaico non costa 80.000€, forse nella tua fantasia si ma nella reltà assolutamente NO

http://www.ecorete.it/solare-kit-fotovoltaico-5000-bandi.php

http://www.enel.it/enelsi/offerta/casa_risp_energetico/imp_fotovoltaici/

LA SOLUZIONE NON è GRILLO, GRILLO DEVE ESSERE LO SPUNTO E DI SPUNTI NE HA DATI TANTI

43. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@ALESSANDRO
vogliamo numeri, dati, ricerche, persone che appoggiano il tuo pensiero non supposizioni, Grillo le ha trovate, TU?

44. Il blog di Alfredo - 25 febbraio 2008

Qualunque qualunque è qualunque in qualche modo.

Si può seriamente pensare che il comico Beppe Grillo risolverà i problemi dell’Italia dal suo blog? Ci vuole davvero un comico per smuovere le coscienze politiche della gente? Io mi chiedo se chi si avvicina a lui e lo segue come leader di un p…

45. Alfredo - 25 febbraio 2008

Alessandro S. ha scritto:
[…]Il primo a dover riciclare è il cittadino.Sarei curioso di vedere quanti grillini che lo seguono fedelmente fa la raccolta differenziata…
Ma Grillo se ne guarda bene di dirlo, è più facile dire che tutto fa schifo un bel vaffanculo generale, dare le colpe a entità superiori e aizzare la folla (ignorante) a seguire le sue idee che non porteranno a nulla se non all’acclamazione dello stesso Grillo e all’aumento dei suoi guadagni […]

Io posso dire di non seguire Grillo per il semplice fatto che seguo solo la mia coscienza. Io faccio la differenziata da anni. Certo non a livelli alti, ma la faccio. La carta, le bottiglie e la plastica non le butto nella indifferenziata. Metto tutto da parte e le consegno anche pulite. Mio padre ormai è in là con l’età. Appena gli hanno dato i sacchetti della differenziata ha iniziato subito, senza il minimo sforzo a farla, dopo decenni di indifferenziazione…

Grillo è stato innalzato a simbolo indebitamente. Ognuno faccia la sua parte e si informi, legga e ascolti, invece di mandare tutti a fanculo.

46. carla - 25 febbraio 2008

@alfredo
qui francamente l’unico ignorante in materia mi sa che sei proprio TU.
da quello che leggo hai dato numeri a caso sul fotovoltaico, hai detto cose su Grillo che dice lui per primo da qualche anno…
quante volte hai mandato a quel paese politici che ne hanno combinato di tutti i colori? se ti mancano gli spunti posso darti una mano, così ti informi e leggi.
sul web puoi trovare
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/
come letture prima di dormire
Uliwood Party
Mani Sporche
La Casta
La scomparsa dei fatti

per concludere mi chiedo, qual’è la differenza tra Grillo e Alfredo che da dell’ignorante a qualcuno solo perchè condivide certe battaglie?

meditate gente meditate

47. Daniele - 25 febbraio 2008

@ il SOFISTA.

la legge elettorale fa schifo e siamo d’accordo, ma credi che prima ci fosse tutta sta libertà di scelta? Credi che prima non fosse comunque le segreterie di partito a decidere chi candidare?? Credi davvero che un “uno qualunque” se messo come scelta al posto di bassolino avrebbe vinto???
Si è visto con le primarie del PD…tutti a votare il più conosciuto!!!
è ora di svegliarsi un po caro mio….
Inoltre ti ripeto che non c’era solo Bassolino da votare. EPPURE HANNO SCELTO LA SUA COALIZIONE!!!

inoltre è ora di smetterla di dire che i campani non sono responsabili! I CAMPANI SONO I PRIMI RESPONSABILI DEL LORO MODO DI VIVERE!! Se non vogliono cambiare loro, nemmeno Ghandi ci riuscirebbe nell’impresa!!! Nemmeno 1000 miliardi di Euro ce la farebbero!!

48. Daniele - 25 febbraio 2008

@ Alfredo

Grillo è stato innalzato a simbolo indebitamente. Ognuno faccia la sua parte e si informi, legga e ascolti, invece di mandare tutti a fanculo.
——————
su questo, purtroppo, ti devo dare ragioni. Molti grillini vogliono solo seguire qualcuno, un “leader” senza capire che Grillo, al di là dei discorsi giusti/non giusti che può fare, vuole solo SVEGLIARE le persone..
ed i grillini invece fanno?? Lo implorano di dire cosa devono fare, cosa devono votare, come devo vivere….che tristezza…

49. Umberto - 25 febbraio 2008

@il blog di Alfredo
forse ti sfugge che Grillo invita i liberi cittadini ad impegnarsi politicamente con le Liste Civiche

http://www2.beppegrillo.it/listeciviche//

prova a leggerti le condizioni per ottenere la certificazione e dimmi cosa non condividi e spiegaci il perchè

http://www2.beppegrillo.it/listeciviche//certifica.php

50. iu - 25 febbraio 2008

A mi censuri antigrillo di sta minchia?
NDU CULU A TIA E A TUTTA LA TO RAZZA!!!!
TI SPUTU E TI IMPROFUMU : PUUUUUUUUUUUUU!
VASTASU!

51. iu - 25 febbraio 2008

A mi censuri antigrillo di sta minchia?
NDU CULU A TIA E A TUTTA LA TO RAZZA!!!!
TI SPUTU E TI IMPROFUMU : PUUUUUUUUUUUUU!
VASTASU e curnutu!

52. Stefano - 25 febbraio 2008

@daniele
frequento da qualche tempo uno dei tanti meet-up e ti assicuro che nessuno di noi 3000 iscritti ha mai implorato qualcuno di indicarci la retta via…

non ci credi? cerca il meet-up più vicino a casa tua e porva a frequentarlo poi torna da noi a raccontarci quello che senti…

fatti non parole…

53. spacimm - 25 febbraio 2008

ROMA – «Berlusconi si è alleato con il peggiore dei traditori, Gianfranco Fini». Lo ha detto Daniela Santanchè ” Corriere della ….”
COME GODO A VEDERLI CHE SI AMMAZZANO TRA LORO
GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

54. antibeppegrillo - 25 febbraio 2008

@iu,
nessun commento è mai stato censurato su questo Blog. I commenti con più di un link sono considerati spam da wordpress, perciò vengono pubblicati con ritardo, quando io ho il tempo di andare a controllare la cartella spam e indicarli a WordPress come “Not Spam”

@sofista,
abbi pietà, metti un solo link in ogni commento, altrimenti i tuoi li ritrovo quasi tutti nella cartella spam e li devo ripubblicare a mano!

55. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@antigrillo
ok ne metterò solo uno

56. Alfredo - 25 febbraio 2008

@alfredo
qui francamente l’unico ignorante in materia mi sa che sei proprio TU.

Non ho mai detto di non esserlo, solo di provarci. 🙂

da quello che leggo hai dato numeri a caso sul fotovoltaico, hai detto cose su Grillo che dice lui per primo da qualche anno…

Veramente mi pare che sia così. Mi dici, stando ai tuoi dati, quanto costa installare i pannelli? Quale risparmio netto si ha? A me risultano quei dati dalla mia personale esperienza e informazione, a te quanto? Se conviene me li installo immediatamente, ma devi dirmi come fare.

quante volte hai mandato a quel paese politici che ne hanno combinato di tutti i colori?

Mai mandato nessuno. Io critico, non insulto. La differenza ormai non appare tale purtroppo. Io in prima persona sono impegnato in politica da anni e credo nei valori liberali, che in questo caso si concretizzano nel discutere con te e non affermare la mia idea come assoluta. Sono contento di poter parlare con qualcuno che possa magari insegnarmi qualcosa che, da ignorante qual, sono non conosco. Amo la dialettica.

se ti mancano gli spunti posso darti una mano, così ti informi e leggi.
sul web puoi trovare
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/
come letture prima di dormire
Uliwood Party
Mani Sporche
La Casta
La scomparsa dei fatti

Grazie mille. Non conoscevo Uliwood Party. La casta è una mia attuale lettura come ho scritto ieri sul mio blog.

per concludere mi chiedo, qual’è la differenza tra Grillo e Alfredo che da dell’ignorante a qualcuno solo perchè condivide certe battaglie?

Io sono un libero cittadino che non dà spettacolo e cerca di migliorare le cose col sudore della propria fronte senza guadagnare un singolo centesimo. Lui è un comico strapagato anche solo per aprire un congresso politico (accadeva anni fa). Il benefattore dell’antipolitica non è che fosse del tutto estraneo a manifestazioni di tal genere per sbarcare il lunario.
Lui è un comico, io al massimo posso esserlo senza volerlo e non mi pagano per questo, né per le mie personalissime idee. 🙂

P.S.
Non vorrei offenderti ma qual’è dovrebbe, mi pare, essere un errore grammaticale e da non è un verbo a quanto ne so.
Siamo tutti ignoranti in fondo.

P.P.S.

meditate gente meditate

Serve sempre.

57. Alfredo - 25 febbraio 2008

@il blog di Alfredo
forse ti sfugge che Grillo invita i liberi cittadini ad impegnarsi politicamente con le Liste Civiche

http://www2.beppegrillo.it/listeciviche//

prova a leggerti le condizioni per ottenere la certificazione e dimmi cosa non condividi e spiegaci il perchè

http://www2.beppegrillo.it/listeciviche//certifica.php

Sono convinto che tu non abbia letto quello che ho scritto qui, perché ho linkato proprio il sito che hai citato.

58. Alessandro S. - 25 febbraio 2008

@ il Sofista

Se devo metteree i link come fai tu genericamente (un esempio su tutti quel link dove sostenevi che il 70% è riciclabile non da alcuna percentuale) allora ti linko

http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale

Le tesi di quello che ho scritto prima le trovi in un qualsiasi testo di merceologia.
Poi fai tu, se pensi che la mondezza che brucia a Napoli sia quelle delle industrie sei libero di crederlo.
Sinceramente combattere contro l’ignoranza e la presunzione non è nelle mie aspirazioni e soprattutto rincorrerti fra un argomento all’altro.
Mi hai accusato di supposizioni quado ti ho portato l’esempio pratico di casa mia.
Mi dici che non porto documenti quando ho copiato-incollato una parte di un sito da te stesso linkato.
Continui a rispondere fischi per fiaschi.
Mi aspetto prima o poi il link dell’unicef…
Le prove di Grillo?
Un foglietto dell’ARPA che diceva solamente che sono aumentati i tumori e la presenza di impianti di termovalorizzazione li’ vicino.
Se ci mettevo anche l’incremento della produzione di patate nella provincia magari riuscivo a trovare anche un nesso fra le patate e i tumori, o magari come i termovalorizzatori aumentano la produzione di patate…
Fra l’altro ho cercato su internet questa famosa richiesta di moratoria del consiglio nazionale dei dottori francesi contro i termovalorizzatori nuovi (avessimo noi la metà dei termovalorizzatori che hanno loro saremmo a cavallo) non ho trovato un link al testo originale…

59. ilsanta - 25 febbraio 2008

@ILSOFISTA
L’idea di un “referendum” non è male, diciamo solo che le domande poste come hai fatto tu sono leggeremente di parte, ma ci si può accordare per un testo comune, perchè no …
Aggiungerei una domanda sulla quantità di materiale che ciascuno di noi ritiene, applicando le tecniche migliori, di poter differenziare in casa.
Sulla quantità di rifiuti di origine industriale sono abbastanza daccordo con quanto affermato da Alessandro, nella maggior parte dei casi le industrie producono rifiuti ben differenziati e spesso riutilizzabili. Fanno specie a se alcune industrie chimiche.
Sul fotovoltaico e rinnovabile in genere posso fornire la mia misera esperienza: preventivo per un impianto da 3kw di picco, euro 20.000, durata stimata 20/25 anni, tempo di rientro (con mutuo presso banca etica per l’intero ammontare e conto energia) 20 e passa anni. Secondo voi ho un impianto fotovoltaico sul tetto?
Sul nucleare ricordo che non si tratta di porlo in alternativa alle rinnovabili, ma di porlo in alternativa ai combustibili fossili.
PS: in francia è attivo questo impianto http://www.conto-energia.biz/news/in-francia-la-prima-centrale-geotermica-hdr-html.html
anche se i francesi non mi sono molto simpatici (mi scusino eventuali lettori d’oltralpe) invidio tantissimo un paese in grado di costruire impianti come questo e contemporaneamente un reattore veloce da 1200 Mwe.

60. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@alessandro
bastava fare un minimo sforzo
http://www.consorziopriula.it/servizi_dati.php

riguardo alla tesi su qualsiasi testo di merceologia ti assicuro che lavoro con circa 700 aziende in tutta Italia e di riciclaggio ne vedo veramente poco e nel mio settore il 90% dei rifiuti sono toner e carta, ma del resto la mia è vita lavorativa non fa testo mentre l’esempio di casa tua e di tuo padre a confronto lo sono…

61. Il Sofista - 25 febbraio 2008
62. Il Sofista - 25 febbraio 2008
63. Il Sofista - 25 febbraio 2008
64. Il Sofista - 25 febbraio 2008

alcune riflessioni sui costi dell’energia nucleare
http://www.ecoage.it/energia-nucleare-costi.htm

65. Don - 25 febbraio 2008

Qualcuno vuole capire che gl’inceneritori producono diossina?
Ci sono altri metodi per togliersi di mezzo i rifiuti (in primis: farne di meno, e qui c’entriamo tutti quanti), altrimenti tra un po’ non sapremo cosa cavolo comprare da mangiare (v. latte Granarolo alla diossina grazie all’inceneritore che spara veleni sui prati dove pascolano Lola e le sue sorelle …)

66. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@alessandro
non capisco a cosa ti riferisci sulla parte copiata da un link mio, puoi specificare?

se poi ritieni che rispondo fischi per fiaschi è evidente che non capisci quello che scrivo, in questo blog ho sempre trovato persone pronte a rispondere ad ogni mio intervento e sei l’unico a non comprendere…

ritieni che non sia verosimile? fammi un esempio concreto

per il resto ripeto vogliamo numeri, dati, ricerche di persone che appoggiano il tuo pensiero

67. Daniele - 25 febbraio 2008

@ stefano

Caro stefano, io mi baso sul BLOG di Beppe, non su un meetup di 3000 persone. E quello che vedo nel Blog non è nient’altro che una massa di gente pronta a seguiro Grillo ovunque, che chiede da giorni cosa fare alle votazioni.
Mica dico che tutti i grillini siano così sia chiaro! Dico solo che molti grillini sono per “partito preso” vanificando così gli sforzi di chi cerca di svegliare i loro cervelli sopiti…(grillo stesso)

@ il Sofista
non ho idea di quante società facciano la differenziata (nella mia sì ed in quelle poche che conosco anche), però mi piacerebbe sapere che lavoro fai per ficcare il naso nella raccolta rifiuti di oltre 700 aziende……perchè sembra un numero un po troppo elevato per essere reale!
Per quanto riguarda l’energia solare è da anni che spero si faccia qualcosa in quanto l’unica che veramente permette di risparmiare sul lungo periodo in tutti i sensi (economicamente e “ambientalmente”)….
indubbiamente ora come ora è parecchio costosa
http://www.elettronicanet.com/eshop/pannelli_fotovoltaici.htm

giusto un link dove c’è già un piccolo schemino per un impianto fotovoltaico casalingo….9 anni per far rientrare il costo dell’impianto non sono pochi (stima già compresa degl incentivi statali)!!!!!

ma come dicevo prima…speriamo che qualcosa cambi a riguardo!!!

68. Daniele - 25 febbraio 2008

@ Il sofista.

nel link al “consorzio priula” vorrei però farti notare che su 23 comuni ci sono 220.000 abitanti!!!! Circa 10.000 abitanti di media!!!! Sono pochissimi……è abbastanza ovvio che su comuni piccoli la raccolta differenziata si riesca a fare bene, ma su medie grandi città, permettimi di avere parecchi dubbi!!!

69. Alfredo - 25 febbraio 2008

Don ha scritto:
Qualcuno vuole capire che gl’inceneritori producono diossina?
Ci sono altri metodi per togliersi di mezzo i rifiuti (in primis: farne di meno, e qui c’entriamo tutti quanti), altrimenti tra un po’ non sapremo cosa cavolo comprare da mangiare (v. latte Granarolo alla diossina grazie all’inceneritore che spara veleni sui prati dove pascolano Lola e le sue sorelle …)

Tu dici che gli inceneritori producono diossine. Ciò è vero, ma viene sottaciuto il fatto che le diossine prodotte devono sottostare ad un determinato limite di legge e che gli inceneritori non possono bruciare tutto indiscriminatamente e a temperature inferiori ad una certa soglia che consente di bruciare moltissime sostanze altrimenti facilmente disperdibili nell’ambiente e altamente tossiche. Il non costruire ed utilizzare un impianto del genere non risolve il problema che è sostanzialmente riassunto nella domanda: «dove mettiamo la spazzatura prodotta?».

Inoltre c’è da dire che non fare gli inceneritori ha portato nei fatti ad una maggiore dispersione nell’ambiente di diossine e furani. Se vi state chiedendo come mai pensate a quello che viene liberato dando fuoco, a basse temperature, ai cassonetti. Sapete cosa viene liberato nell’aria? Poi vorrei anche capire cosa accadrebbe se arrivasse la stagione calda e i rifiuti fossero in mezzo alla strada.

Tu dici che dovremmo produrre meno immondizia. Questo non risolve ancora il problema anche se è qualcosa di auspicabile per avere una vita più salubre. Per far questo potremmo ad esempio rinunciare a comperare cibi confezionati e detersivi e andare direttamente alla fonte a prendere l’acqua o andare a coltivare in massa la terra. Potremmo, ad esempio, eliminare l’utilizzo di fibre sintetiche, plastiche, gomma e simili. Si potrebbe evitare di produrre ogni materiale derivante dal petrolio. Si potrebbe, insomma, tornare anche al 1800 e controllare le nascite per far sì che la popolazione rimanga in numero contenuto. Fare a meno di corrente elettrica, riscaldamento e tutto ciò che di superfluo possa inquinare l’ambiante.
Potremmo seguire questa strada e il problema sarebbe risolto in pochi anni. Ma io mi chiedo se tu sia davvero disposto a non condurre più una vita agiata o a fare solo un numero precisato di figli.

Ora vorrei capire quali sarebbero i molti altri modi per evitare di costruire gli inceneritori ed eliminare il problema dei rifiuti in un breve periodo. Sono proprio curioso di sapere come si può fare una cosa del genere senza inceneritori. Di certo il comico Beppe Grillo sa come risolvere il problema e io vorrei che mi indicaste dove egli abbia spiegato per filo e per segno la sua strategia risolutiva rivoluzionaria.

Qui signori ci vogliono delle azioni concrete per risolvere il problema; non ci si può affidare ciecamente al parere o all’idea di un comico. Io mi fiderei di più degli scienziati o dei ricercatori. Di sicuro mi rivolgerei al CNR per avere degli studi dettagliati e delle possibili soluzioni attuabili nel futuro, ma intanto costruirei gli inceneritori, anche perché i rifiuti di Napoli finiscono in Germania proprio in impianti del genere.

La città tedesca di Bremerhaven smaltirà 30000 tonnellate di rifiuti in arrivo da Napoli. Questi verranno completamente inceneriti.
Se ne parla anche sul Corriere del Mezzogiorno.

70. Il Sofista - 25 febbraio 2008

@Daniele
sono consulente per la certificazione di ISO 9001, 626 ecc…. fidati che di aziende ne conosco parecchie e profondamente…
sarà per questo che mi firmo il sofista ahahahahhaa

per quanto riguarda il rientro in 9 anni non è comunque male…
posso dirti che alcuni meet-up stanno organizzando un acquisto di massa per abbassare i costi…

qualcosa di concreto si sta muovendo indipendentemente da Grillo che a mio avviso serve da imbuto… controllate quello che si dice nei meet-up, sono la parte attiva…

71. xerses81 - 25 febbraio 2008

Grazie al Sofista che ha postato il link al sito del Consorzio Priula.
Quel sito è la dimostrazione che è possibile conciliare raccolta differenziata e termovalorizzazione. L’impianto di raccolta dei rifiuti secchi non riciclabili infatti li vaglia, tritura e poi invia agli inceneritori che ne ricavano energia.
Purtroppo non so linkare, ma la seguente è una citazione dal sito del Consorzio, dalla sezione sull’impianto di Spresiano, vicino a Treviso, se non sbaglio:

“IMPIANTO DI SPRESIANO
In un’area di circa 115.000 m2, situata in via Vittorio Veneto, 6 in località Lovadina di Spresiano, si trovano l’impianto di trattamento del rifiuto secco non riciclabile e la stazione di travaso per l’umido e il verde.

Presso l’impianto di trattamento arriva il rifiuto secco non riciclabile di tutta la provincia di Treviso per un totale di circa 84.000 tonnellate all’anno.

Il rifiuto che entra viene triturato, deferizzato e vagliato.
Si produce così il combustibile da rifiuto (C.d.R.) che verrà inviato agli inceneritori per essere bruciato.
Dal calore generato durante la combustione del C.d.R. si ricava energia.

Invece, umido e vegetale raccolti nei comuni del Consorzio Priula, una volta arrivati vengono trasportati presso impianti di compostaggio. “

72. Daniele - 25 febbraio 2008

@ il Sofista

scusa per la poca fiducia, ma in giro per la rete ho trovato di tutto, perciò prima di poter credere a qualcuno preferisco andarci cauto 🙂

per il discorso del rientro…9 anni sono un’eternità se pensi che si riferisce al solo costo dell’impianto “fisico”. Ci sono da aggiungere tutti i costi poi di lavorazione per l’allacciamento e cavolate varie. Su case nuove magari non costa nemmeno più di tanto, su case vecchie insomma, mi sa che sia una mezza stangata!
Pero’ anche solo parlando di case nuove, 15.000€ da investire così sull’unghia non so quanti possano permetterseli visto il già alto livello di strozzinaggio dei mutui.

73. Il Sofista - 26 febbraio 2008

@Alfredo
ho letto il tuo blog ma continuo a non trovare la risposta, per capirci meglio presupponiamo che abbia scritto di mio pugno le condizioni per ottenere la certificazione e dimmi cosa non condividi e spiegaci il perchè

http://www2.beppegrillo.it/listeciviche//certifica.php

74. Il Sofista - 26 febbraio 2008
75. Il Sofista - 26 febbraio 2008

http://it.youtube.com/results?search_query=Conferenza+stampa+Beppe+Grillo+Napoli+Monnezza+Day&search_type=

se c’è libertà di parola e siamo in democrazia perchè milioni di persone interessate avrebbero dovuto pagare SKY per vedere questo?

76. ilsanta - 26 febbraio 2008

@ILSOFISTA
Scusa se ti paiono pochi 20.000 euro per un impianto da 3 kw, tempo di rientro oltre 10 anni, secondo i calcoli riportati nel tuo link, senza tener conto del finanziamento pubblico, nel senso che il rientro è previsto in 10 anni perchè altri cittadini contribuiscono con i soldi delle loro tasse. Un bel articolo sulla strada che ancora deve essere fatta dal solare è su LESCIENZE di maggio 2006. Nel link da te citato non si tiene conto di un picolissssimo particolare, il rendimento; inoltre un sistema con il 69% dell’elettricità prodotta con il solare sarebbe decisamente instabile (della serie, se ti devi operare d’urgenza spera che nel mentre il cielo non si annuvoli).
Sul nucleare ed i suoi costi mi stupisco di te, dove sarebbero i conti per dire che è antieconomico? Non vedo cifre o calcoli che dimostrino tale antieconomicità (pensa che per l’Italia il nucleare francese è economico ancorchè gravato dal costo aggiuntivo di acquisto).
No te preocupe provvedo subito: http://www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/Costi.pdf
qui parlano i numeri così chi vuole contestare dovrà farlo su dati concreti e non sulla pura IDEOLOGIA.
Sulle altre problematiche legate al nucleare, se interessa, ho molto altro materiale a disposizione.
@xerses81
Malgrado l’esempio del consorzio Priula sia spesso citato come esempio da seguire da chi contesta gli inceneritori e malgrado lo stesso consorzio mandi alla combustione il CDR ci sono persone che non ritengono l’incenerimento una soluzione valida.
Purtroppo il concetto di impatto 0 e rischio 0 come obbiettivo idilliaco da raggiungere è ancora ben radicato.

77. Matteo Maratea - 26 febbraio 2008

Ilsanta è proprietario di un giacimento di uranio!
ripeto:
ilsanta è proprietario di un giacimento di uranio!

Matteo Maratea.

78. ilsanta - 26 febbraio 2008

@Matteo
Cacchio …. mi hai sgamato!!
… serve un po di Uranio?

79. Alfredo - 26 febbraio 2008

Grazie a te sofista per i dati sul costo del fotovoltaico e a te ilsanta per l’interessante pdf dell’Università di Pisa. 🙂

80. Il Sofista - 26 febbraio 2008

@il santa
sicuramente non sono pochi 20000€, posso anche dirti che rateizzando la cifra in base alla tua bolletta hai il vantaggio che finito il periodo è tutto guadagno…
quindi spendi gli stessi soldi per 10 anni, mettiamo anche 20, quindi per te non cambia nulla, con la differenza che dall’11 non spendi praticamente nulla
ho sentito che in Germania esistono società che offrono il pacchetto completo, paghi la bolletta direttamente all’azienda per 10 anni e poi l’impianto è tuo, ho sentito che anche in Trentino esistono aziende di questo genere…
per quanto riguarda i casi dove il tuo impianto non è autosufficiente interviene il sistema con l’inverter
http://www.enel.it/sportello_online/elettricita/sicurezzarisparmio/efficienza/fotovoltaico/
per il geotermico esiste anche per uso abitazione ma sembra sia ancora troppo caro

81. Il Sofista - 26 febbraio 2008

@il santa
PS se riesco a trovare un attimo di tempo vedo se riesco a fornirti anche i nomi delle Aziende

82. ilsanta - 26 febbraio 2008

@ILSOFISTA
Grazie per l’interessamento, attendo volentieri i nomi appena riesci a trovarli.
In realtà ti dico che se i 20.000 euro li avessi avuti in tasca, un bel pensierino lo avrei fatto pure io, solo che dovendo finanziare almeno 15.000 euro (l’anno scorso era periodo di vacche magre) anche ricorrendo ad una banca etica che aveva già predisposto il piano di rientro, sarei riuscito a pareggiare i conti in circa 20 anni (il finanziamento del conto energia se ne andava in interessi) e 20 anni sono circa il periodo di vita utile dell’impianto FV. Unica speranza per guadagnare qualcosa era sperare in un aumento del prezzo dell’energia molto superiore all’inflazione corrente (quando si dice gufare!!!)
Faccio notare tuttavia come, da un punto di vista puramente etico, il FV sia appetibile solamente perchè qualcun altro paga di tasca sua la differenza fra costo di mercato dell’energia e prezzo agevolato.
Insomma chi stà usufruendo del conto energia ora se lo può permettere grazie a me (e molti altri immagino) che non avendo soldi per entrare nel “gitro del FV” paga gli impianti altrui.

83. Il Sofista - 26 febbraio 2008
84. Il Sofista - 26 febbraio 2008

@il santa
per quanto riguarda il ragionamento sul contributo lo stesso discorso vale per le ristrutturazioni, le spese mediche, le auto (per chi può farlo) ecc…
in più con tutti i soldi che si sono presi per il CIP6 siamo a credito di 37 miliardi di euro…

85. Resoli Giuseppe - 26 febbraio 2008

Interessante articolo sulla spazzatura e Beppe

Il Buffone colpisce ancora

Di Lola Zorza del Canna-Power Team

su
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce “il sito anti-italiano per eccellenza”

86. ilsanta - 26 febbraio 2008

@ILSOFISTA
La somma di più errori non fa una ragione, ne fa del fotovoltaico attuale una fonte di energia economicamente sostenibile.
A dire il vero mi è stato riferito che proprio il conto energia con la sua elevata richiesta di impianti ha fatto schizzare il prezzo di un impianto come il mio dai 15000 euro di 3 anni fa agli attuali 20000 e rotti attuali.
Sulla durata dell’impianto mi riferisco a quanto detto dalla ditta installatrice, potremmo fare una media dei 25 anni oltrei quali, sia a causa del calo di rendimento fisiologico stimabile nell’1% all’anno, sia per la necessità ogni 10 anni circa di sostituire l’inverter, 1500 euro escluso montaggio, (ecco perchè una durata di circa 20/25 anni) risulta antieconomico tenersi l’impianto.

87. Alfredo - 26 febbraio 2008

@ilSofista:

@Alfredo
ho letto il tuo blog ma continuo a non trovare la risposta, per capirci meglio presupponiamo che abbia scritto di mio pugno le condizioni per ottenere la certificazione e dimmi cosa non condividi e spiegaci il perchè

Scusami, ma ho difficoltà a tenere sotto controllo questo blog. E i commenti si moltiplicano. Se vuoi possiamo discuterne direttamente qui.

Non capisco come diavolo si possa fare a monitorare i commenti di risposta su un blog non tuo con WordPress. 😦

88. Il Sofista - 26 febbraio 2008

@IL SANTA
non sono errori, gli sgravi fiscali esistono da sempre, servono per far girare l’economia, vedi la rottamazione, le ristrutturazioni ecc.
quella dei CIP6 era palesamente una provocazione..
tornando all’impianto fotovoltaico ho visto prezzi di ogni genere, ho trovato un azienda su ebay
http://www.impsolari.com/page_1192188545868.html
che parte da una base d’asta di 4200€ per un kit da 3 KW, chiaramente da montare ecc…
ho chiesto un preventivo per l’installazione di 100 impianti vediamo cosa rispondono…
se il prezzo è interessante la porto in consiglio comunale ed inizio a raccogliere le adesioni…
credo che con un pò di ingegno qualcosa di buona possa venir fuori

89. riccopesto - 26 febbraio 2008

antigrillos ma chi vi paga???

90. antibeppegrillo - 26 febbraio 2008

il plurale è fuori luogo: sono solo. Nessuno mi paga per scrivere le quattro cose che leggi su questo Blog, privo di pubblicità. Non vendo nulla, nemmeno DVD o libri.

91. Alfredo - 26 febbraio 2008

Nessuno mi paga per scrivere le quattro cose che leggi su questo Blog, privo di pubblicità. Non vendo nulla, nemmeno DVD o libri.

Se iniziassi a venderli e a calcare il palcoscenico? Ci hai pensato?

92. ilsanta - 27 febbraio 2008

@ILSOFISTA
Ho capito la tua provocazione, solo che per me è un errore dare incentivi a tecnologie che non sono in grado di reggersi in piedi, economicamente intendo, da sole. E’ una mia opinione e giustamente vale anche per altri settori, termovalorizzatori inclusi.
Credo che l’incentivo, lo sgravio, ecc. dovrebbero essere strumenti per vincere una resistenza “ideologica” o per incentivare una diffusione sul mercato che renda un bene o un servizio, accessibile a prezzi più bassi, senza prescindere dal fatto che tale bene/servizio debba essere già competitivo sul mercato.
La Provincia di Bolzano ad esempio già propone degli sgravi sulle accise sul metano e contribuisce all’acquisto di una apparecchiatura in grado di rifornire l’auto nel garage di casa. Tuttavia l’alimentazione a metano delle auto sarebbe comunque conveniente già ora anche senza incentivi.
Sull’acquisto di gruppo ben venga, farei molta più attenzione ad ebay, ma dalla mia, unica ribadisco, esperienza riesci solo a spuntare un prezzo più basso per l’installazione ma ben poco sul prezzo del pannello. Il problema sembra essere la limitata quantità di silicio per la maggior parte ricavato dagli scarti dell’industria elettronica.
PS: comunque facci sapere le news, la speranza … (-;

93. Alessandro - 9 marzo 2008

FA BENE GRILLO A FERMARE GLI INCENERITORI IN CAMPANIA!!!!!!!!! PRODI HA DATO IL VIA LIBERA ALLA TERMODISTRUZIONE NELL’ INCENERITORE DI ACERRA DELLE ECOBALLE FINO AD ORA COMPLETAMENTE FUORI NORMA… IMPROVVISAMENTE DIVENTATE A NORMA CON UN COLPETTINO DI DECRETO LEGISLATIVO!!!!!

in quelle “eco”balle c’e’ di TUTTO, persino rifiuti radioattivi ospedalieri e tossici!

Non esistono solo gli inceneritori ma anche altri tipi di impianti di trattamento a freddo come
http://www.arrowbio.com
che costano la meta’, si costruiscono piu’ velocemente e sono intrinsecamente piu’ puliti!
Oltre chiaramente ad una sana raccolta differenziata PORTA A PORTA
STATE FACENDO UNA PERICOLOSA DISINFORMAZIONE!

Sono sempre stato MOLTO CRITICO nei confronti di Grillo ma
Ho cpaito che anche VOI dell’ antigrillo non la raccontate giusta!

94. Daniele - 9 marzo 2008

beh se fa bene a fermare gli inceneritori allora che si tengano i rifiuti in strada per altri 14 anni…..

95. ilsanta - 10 marzo 2008

@Alessandro
Mi dispiace ribadire sempre le stesse cose, ma gli impianti di “trattamento a freddo” che per l’ennesima volta vengono proposti, servono a trattare solamente la frazione biologica del rifiuto, il rimanente deve essere trattato diversamente (differenziazione e combustione dell’indifferenziato ad esempio).
Quando cominceremo a capire che non esiste LA SOLUZIONE al problema rifiuti ma che occorre un approccio integrato forse cominceremo ad uscirne.
PS:per quanti ieri sera hanno visto REPORT faccio notare come nel commento finale, oltre a richiamare la responsabilità indubbia delle amministrazioni, si sia finalmente accennato alla responsabilità della popolazione locale che con un atteggiamento menefreghistico verso le piccole illegalità quotidiane, ha permesso la devastazione di vaste aree del territorio e il perpetuarsi della situazione gestionale odierna.

96. raffaele rambov - 1 luglio 2008

auhauhauhauhauha
bella questa, la colpa mo è di grillo…

fa una cosa molto semplice, STUDIA il problema e poi scrivi…
se NON SAI evita queste brutta figure.

97. gaia - 24 luglio 2008

Complimenti a chi ha creato questo sito: fare proseliti facendo i demagoghi come fa Grillo è facile ma anche pericoloso…

98. NO-INCENERITORE, NO_NUCLEARE - 27 settembre 2010

Premesso ke ki ha carisma e notorietà inevitabilmente attira su di se simpatie ed antipatie…cmq beppe grillo è l’unico (ad ora) che tenta di fare qualcosa di buono…questi articoletti che tentano di screditarlo mi sanno tanto di robbaccia.
Perchè affidare il nostro futuro ad un inceneritore ?!?! DOBBIAMO FARE LA DIFFERENZIATA !!!!!!
Ad oggi (27 Sett 2010) posso testimoniare che al centro direzionale di napoli (dove lavoro) quasi NESSUNO fa la differenziata !!!….e la soluzione qual’è secondo te ?!?…bruciamo tutto ?!?! o forse facciamo + buche e + grosse !!! poi quando si riempiranno ne riparliamo !!!
O sei disinformato, o hai una errata idea del problema rifiuti….o sei in malafede.
Io non dico di seguire ciecamente grillo….ma informatevi, pensate al futuro non solo al presente.
P.S.
Cmq Bassolino a mio avviso è risalito per via di brutti giochi politici…sappiamo tutti che i voti “a volte” si possono comprare no ?!?

antibeppegrillo - 28 settembre 2010

Scusami, ma non ti rendi conto che i cumuli d’immondizia lasciati un mese per strada sono stati un fenomeno di Napoli talmente unico che ne hanno parlato i TG di tutto il mondo?

Bassolino e la Jervolino sono anche loro fenomeni d’incapacità unici al mondo. Perciò Bassolino è stato cacciato e la Jervolino lo sarà presto.

Detto questo, non c’è dubbio che la raccolta differenziata sia la soluzione più avanzata per il trattamento dei rifiuti, ma è un traguardo a cui giungere per gradi. Ci vogliono anni per educare una popolazione come quella napoletana che non é isitintivamente portata al rispetto delle regole. Persino gli Svizzeri, che fanno la raccolta differenziata molto meglio di noi, hanno lo stesso bisogno di ben 31 termovalorizzatori!

Capisco Grillo che a fare il demagogo ci guadagna molto bene.

Ma tu che vivi a Napoli pensi veramente che non avete bisogno dei termovalorizatori perchè di botto il senso civico dei Napoletani supererà quello degli Svizzeri?

Oppure non vuoi i termovalorizzatori perchè ti piace vivere nella monnezza?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: