jump to navigation

Lucida sintesi di Grillo sul governo Prodi, tranne che per il proprio contributo al crollo 27 gennaio 2008

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Berlusconi, Prodi.
Tags: , , , ,
trackback

Scrive oggi Grillo: “La priorità del governo Prodi doveva essere la legge elettorale, andava cambiata nei primi 100 giorni insieme alla legge sul conflitto di interessi, e poi si doveva tornare subito al voto popolare. Non macerarsi in Senato con il ceppaloide. Fassino in un comizio, prima delle elezioni, disse che la priorità era il lavoro, il lavoro, il lavoro… e non il conflitto di interessi. Si è visto quale lavoro hanno creato. Sottopagato e mortale.
Oggi questa banda di deficienti, e non è un insulto, consegna il Paese al baratro berlusconiano. Per noi sarà dura, per loro è finita.”

Però Grillo dimentica che, sparando continue bordate su Mastella, l’anello debole della catena che teneva in piedi Prodi, ha dato personalmete un contributo importante alla riconsegna dell’Italia al Cavaliere. Come dicevo ieri, e come ho scritto molte volte in precedenza, Berlusconi in questi 20 mesi non ha avuto alleato più prezioso di Beppe Grillo.

Quello che forse non capisce Grillo, è che Berlusconi sarà sempre sostanzialmente immune agli attacchi di Grillo, per il semplice fatto che contro Prodi, Grillo è una voce fuori dal coro, mentre contro Berlusconi al governo, Grillo sarà solo una voce un po’ stonata dentro il solito vecchio coro della Sinistra e di Repubblica. E’ piuttosto difficile che gli elettori di Centrodestra si facciano convincere da un anticlericale, che vuole fermare la costruzione delle infrastrutture necessarie allo sviluppo del paese come la TAV, vuole cacciare gli alleati NATO dall’Italia, vuole dare ai magistrati pieno potere d’inibire la carriera politica a chiunque essi prendano di mira e vede libero mercato, commercio internazionale e multinazionali come nemici da combattere.

Per dare fastidio a Berlusconi ci vorrebbe un Grillo liberale in grado di criticare il Cavaliere per la sua scarsa efficacia, per le sue menzogne e per la sua difesa delle rendite di posizione parassitarie così diffuse in questo paese. Ci vorrebbe un Grillo che critica Berlusconi per aver fatto poco per armonizzare con l’Europa le età pensionabili dei lavoratori sindacalizzati. Ci vorrebbe un Grillo altrettanto onesto ed con le stesse grandissime doti comunicative per abbattere Berlusconi partendo da posizioni di Centrodestra, così come ha fatto Beppe, partendo da posizioni di Centrosinistra, contro Prodi.

Un simile Grillo, purtroppo oggi in Italia non esiste.

Commenti»

1. UMI - 27 gennaio 2008

Hai ragione Grillo ha contribuito alla fine del governo pressando Mastella, ma è anche vero che Grillo ha contribuito a mandarli al governo, forse sì è reso conto dello sbaglio …

2. antibeppegrillo - 27 gennaio 2008

Non credo che Grillo abbia contribuito a mandarli al governo. Il grande successo di Grillo è coinciso con il governo Prodi.

Personalmente, quando governava ancora Berlusconi, non avevo mai letto il Blog di Grillo e conoscevo Beppe principalmente per la vicenda Parmalat.

3. Dani - 28 gennaio 2008

si vede che non avete mai seguito uno spettacolo di Grillo.
Quando c’era berlusconi al potere faceva vedere i video di Berlusconi al parlamento europeo che faceva le figure di merda, ha parlato di come ha fatto quadrare i bilanci con i suoi trucchetti.
E non si tratta di dire piuttosto che venga berlusconi lascio stare Prodi ma si tratta di dire la verità. Tanto tra Berlusconi e Prodi lo schifo è sempre quello

4. Walter - 28 gennaio 2008

Prodi è caduto? peccato che non si sia fatto male!
Quando ero appena adolescente, un pupazzo entrava nel mondo dei nostri giuochi era “ercolino sempre in piedi”. Di ercolino sempre in piedi è piena la classe politica non cascano mai! Quindi non è il caso di essere malinconici non abbiamo guadagnato ma non abbiamo perso nulla.

5. pro-beppe grillo - 28 gennaio 2008

meno male che non c’è un simile Grillo in Italia…perchè non bisogna difendere nè Prodi né Berlusconi, visto che entrambi non hanno assolutamente portato benefici se non a se stessi!!
Ma come si fa a dire che la TAV ammodernizza un paese????o gli alleati della NATO!!! io sono di La Maddalena e garantisco che è una liberazione quella dell’addio della base USA-NATO, perchè l’economia era paralizzata da 35 anni!!! E la TAV è una tecnologia che sfrutta la benzina, derivati del petrolio che fra qualche anno sarà difficile permettersi per qualsiasi stato alla frutta come noi…
e ancora, dire che hai fatto una lucida sintesi è proprio tutto da dimostrare…i magistrati sono gli unici, un lumicino rimasto che cerca di far venire alla luce cose che in effetti spetterebbe all’informazione fare, spetterebbe a quei giornalisti corrotti o con le mani legate!!!lo sapevamo tutti che Mastella e tutto l’UDEUR erano quello che erano, cioè dei favoreggianti!!!
Basta parlare di cose vecchie e stravecchie, e non parlare invece di 350mila firme di una legge popolare di valenza popolare, con il cui disegno i politici, la casta, i dittatori democratici si sono puliti la bocca!!!
Penso che a tutti quelli che parlano così gli sfugga qualcosa di importante…il cervello.

6. Socrathe - 28 gennaio 2008

Adesso al “popolo di deficienti”, così chiama i suoi adepti, dirà di non andare a votare. Di astenersi. Di boicottare il voto.
Ha bruciato il suo vday2, non sa cosa fare!!
Il Messia de’ noantri ha bruciato al rogo delle minchiate il suo lavoro, tutto.
Complimenti Antigrillo, ti “linko”, (se lo desideri).

leggi qui: http://scicli.splinder.com/post/15683609/Il+contapalle

7. antibeppegrillo - 28 gennaio 2008

Grazie Socrate

8. antibeppegrillo - 28 gennaio 2008

@ pro-grillo,

Berlusconi e Prodi bisogna attaccarli. Ma bisogna attaccarli dove loro fa più male, ovvero facendo capire al loro elettorato quanto poco essi valgono.

9. Sonia - 28 gennaio 2008

caro Socrathe, non capisco perchè Grillo dovrebbe essersi bruciato il V_Day 2… ti piacerebbe forse?
Illuminaci tu pseudo Socrathe, perchè quello originale al suono delle tue parole si sta rivoltando nella tomba
http://it.wikipedia.org/wiki/Socrate
ho letto due tre cose di quelle che scrivi tipo “stupida italia, stupida gente” o come hai scritto qui “popolo di deficienti”
SEI VERAMENTE UN ESEMPIO PER TUTTI attendiamo con ansia letue verità ahhahahaha
pendiamo tutti dalle vs labbra, qualcuno ha trovato pure il tempo di ringraziarti… ahahhahaa
cos’è vi state associando? che bella coppia i miei complimenti

10. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

la cosa più corretta che ho letto oggi è stata scritta da antibeppe
“Personalmente, quando governava ancora Berlusconi, non avevo mai letto il Blog di Grillo e conoscevo Beppe principalmente per la vicenda Parmalat”
e questo la dice lunga sulle tue ultime affermazioni…. forse dovresti rivedere un attimino la storia di Beppe e molto probabilmente metà delle cose che dici le dovresti rivederle…
un consiglio, prova andare sul sito di Grillo e dove vedi scritto “cerca” metti la parola Berlusconi o psiconano forse qualcosa trovi….
anche stavolta mi hai deluso…. dai su, puoi fare di meglio

11. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

SCUSATE GLI ERRORI ANDAVO DI FRETTA

12. CIUPS - 28 gennaio 2008

Il V-day dell’otto settembre duemilasette fu organizzato per cambiare la legge elettorale. Tre punti:condannati fuori, due mandati e la preferenza diretta che nessuno cita: è diventata come il terzo segreto di Fatima.
Per la prima volta nella storia della Repubblica sono state raccolte 350.000 firme in un giorno. Il V-day fu seppellito dall’ignoranza politica e dagli insulti. Il centro sinistra lo criminalizzò. Il centro destra lo sbeffeggiò.
La settimana prima del V-day organizzai una conferenza stampa a Firenze. Invitai 500 giornalisti, solo 7 diedero la loro adesione. La annullai. Telefonai all’Espresso per proporgli un servizio sul V-day. Mi risposero che avevano “altre priorità”. Le uniche testate interessate furono straniere: americane, inglesi, francesi, tedesche, australiane, argentine… A cui rilasciai decine di interviste, quasi mai riprese in Italia.
Topo Gigio e il centro sinistra implorano adesso una nuova legge elettorale prima del voto. Questi spudorati in due anni di Governo hanno partorito, d’accordo con lo psiconano, la legge sull’indulto per evitare che gli amministratori di nomina politica e i bancarottieri finissero dietro le sbarre. Cuffaro e la signora Dini, tra gli altri, ringraziano.
Il centro destra, nel 2006, ha cambiato una legge frutto di un referendum, contro il volere dei cittadini, espropriando gli elettori del diritto di scelta del candidato. Questo, per me, costituzionale o meno, legale o meno, si chiama COLPO DI STATO. La modifica alla legge elettorale è stata illegittima. Votare in queste condizioni porterà a liste chiuse di condannati, di leccaculo e di parenti.
La priorità del governo Prodi doveva essere la legge elettorale, andava cambiata nei primi 100 giorni insieme alla legge sul conflitto di interessi, e poi si doveva tornare subito al voto popolare. Non macerarsi in Senato con il ceppaloide. Fassino in un comizio, prima delle elezioni, disse che la priorità era il lavoro, il lavoro, il lavoro… e non il conflitto di interessi. Si è visto quale lavoro hanno creato. Sottopagato e mortale.
Oggi questa banda di deficienti, e non è un insulto, consegna il Paese al baratro berlusconiano. Per noi sarà dura, per loro è finita.

13. antibeppegrillo - 28 gennaio 2008

Svegliabiricchina, interessante esperimento ora ci provo…

P.S.
se ti ho deluso… vuol dire che avevi aspettative alte🙂

14. Matteo Maratea - 28 gennaio 2008

Antigrillo è un fantasma!
ripeto:
Antigrillo è un fantasma!

Matteo Maratea

15. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

ho aspettative alte per ogni essere umano… non mi illudo che Grillo possa cambiare il mondo ma certamente può contribuire a lanciare idee diverse….
da lì a far cadere un governo la vedo veramente dura…
toglimi una curiosità antigrillo, ma in percentuale quanto sarebbe stato il suo contributo?
se una persona chiama i polici dipendenti da che parte sta?

16. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

ho aspettative alte per ogni essere umano….
toglimi una curiosità, in percentuale quanto avrebbe contribuito Grillo?

17. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

ho aspettative alte per ogni essere umano…
in che percentuale avrebbe contribuito Grillo alla caduta del governo?
se uno chiama i politici dipendenti è di sinistra?

18. dds - 28 gennaio 2008

che delusione…sei un “anti” senza cognizione di causa.
Sei un “anti” a priori.

19. marco I. - 28 gennaio 2008

beppe criticava il berlusca prima,perchè assendo al potere avev piu MEZZI x fare cazzate.
ora prodi aveva piu MEZZI x fare cazzate e criticava lui e il suo governo.
chè cè di strano?
dove sta la contraddizione?
beppe dp 5 di berlusconi ha detto chiaramente a prodi, nei suoi post, fila dritto e fai il tuo dovere altrimenti sarai uguale a berlusca. bene, il governo prodi ha fatto schifo proprio come quello berlusconi. che doveva fare?
@socrate, non ti commento nemmeno xke il tuo blog si commenta da sè.

20. antibeppegrillo - 28 gennaio 2008

@ sveglia,
mi inviti a sparare un numero… non mi sottraggo: un 15%

no, se uno chiama dipendenti i politici è un liberale. Se uno è contro multinazionali, chiesa cattolica, Nato, libero mercato, globalizzazione, costui è normalmente è di sinistra. Ma non è mica un difetto, spesso ha anche ragione.

21. Flavius - 28 gennaio 2008

Hai perfettametne ragione antigrillo, ti quoto alla grande. Con il disfattismo non si fa nulla e ora che ho appena letto un po’ di commenti sul blog del Grillo ho visto che questi fenomeni altro non riescono a fare se non mettersi d’accordo per non andare a votare! Come sono intelligenti loro, pensano che non andando a votare daranno un segnale di come gli italiani sono disgustati. Sai come gliene frega alla psiconano di quanta astensione ci sarà o quante schede bianche, a lui interessa andare al potere per continuare lo scempio! Il prossimo V-day sarà peraltro la loro disfatta, non ne parleranno semplicemente da nessuna parte e anche se saranno in 5 milioni non li cagherà nessuno. Il progetto Grillo è fallito ancora prima di nascere.

22. Matteo Maratea - 28 gennaio 2008

Flavius (o come diavolo ti chiami) sei un grande!!!
Immagina 5 milioni di cittadini che non cacciano più un euro.
Sicuramente non li cagherà nessuno!
Ciao e a presto.

Matteo Maratea

23. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008

certo Falvius aspettiamo con ansia qualcosa di costruttivo da parte tua visto che sono solo dei disfattisti…
spiegaci perchè dovremmo andare a votare, ma cosa più importante per chi……
sono passati 15 anni dalla “prima repubblica” mi sai dire cos’è cambiato andando a votare?
per antigrillo – il 15% ti sembra un contributo importante? da come parlavi sembrava fosse tutto merito suo…
mi permetto di suggerirti un piccolo sondaggio – cosa pensano o pensavano di mastella gli italiani? credo che l’85% non lo possa vedere così hai fatto il 100%….
se Grillo con un blog contribuisce per il 15% a far cadere un governo non oso immaginare cosa possa combinare candidandosi alle elezioni… pensa che qualcuno nel tuo blog qualcuno lo dava per finito…
poi ho scoperto che Grillo a tuo giudizio è un sinistroide-liberal… ricordalo nei tuoi prossimi commenti… aggiungo anche fascista visto che qualcuno l’ha associato a Mussolini quando nei suoi comizi osa dire “italiani!!!!” al loro posto proverei a guardarmi il buon Silvio in uno dei suoi comizi, forse qualche analogia in più la trovano…

24. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008
25. Neuro - 28 gennaio 2008

Facciamo un po’ di storia:
quando c’era Berlusconi al governo, Grillo, secondo chi gli dava contro, era di sinistra. Ora addirittura avrebbe fatto cadere un governo di sinistra?! quindi è di destra? Mastella (e consorte) è indagato dalla Magistratura, la stessa accusata di essere di sinistra da Berlusconi (che all’epoca indagava su di lui) quindi Grillo è talmente di destra che odia pure lui la Magistratura, ma ha lasciato fare perchè è pure talmente di sinistra da averla a morte con Berlusconi!
Sembra un film di fantascienza…
La demagogia scorre potente in voi, parola di Obi Wan Kenobi!😀

26. Neuro - 28 gennaio 2008

Facciamo un po’ di storia:
quando c’era Berlusconi al governo, Grillo, secondo chi gli dava contro, era di sinistra. Ora addirittura avrebbe fatto cadere un governo di sinistra?! quindi è di destra? Mastella (e consorte) è indagato dalla Magistratura, la stessa accusata di essere di sinistra da Berlusconi (che all’epoca indagava su di lui) quindi Grillo è talmente di destra che odia pure lui la Magistratura, ma ha lasciato fare perchè è pure talmente di sinistra da averla a morte con Berlusconi!
Sembra un film di fantascienza…
La demagogia scorre potente in voi, parola di Obi Wan Kenobi!😀

27. Flavio - 28 gennaio 2008

Caro Matteo Maratea, cosa intendi tu per non pagare più un euro, intendi quello che dice Bossi il malato quando istiga a non pagare le tasse? Perchè se non paghi più un euro, mio caro, non vai da nessuna parte. E poi dopo poco stai tranquillo che vengono a casa a prenderteli i soldi. Prova ad esempio a non pagare una multa e stai a vedere cosa ti succederà. Chi non vota non ha voce in capitolo, non conta nulla. Peraltro ogni non voto è un voto allo psiconano, quindi pensateci bene. Io capisco un voto di protesta, si candida Grillo, votatelo pure. Ma stai sicuro che Grillo non si candida.

28. Flavius - 28 gennaio 2008

x la sveglia biricchina: sono 15 anni che abbiamo un’emergenza democratica molto seria. Tu la risolvi non andando a votare? Io cerco di dare un voto a qualcuno che mi promette di cambiare qualcosa, che almeno non fa le leggi per taroccarsi i processi e che magari non mi rovina l’esistenza creando solo lavoro temporaneo tanto per dirne solo qulcuna. Vorresti cercare di risolvere i problemi non andando a votare? Perchè credi che il TG5 anche se 5 milioni di persone non andassero a votare lo farebbe notare? Il nano per 5 anni ripeterebbe alla nausea che lui è stato votato dalla maggioranza degli italiani e in nome di quella maggioranza si sentirà autorizzato come meglio crederà a fotterci. E il tuo non voto conterà un sega. Contento te…

29. yamamotokoji - 28 gennaio 2008

infrastrutture “necessarie” allo sviluppo del paese? Guarda che le cose necessarie sono altre!! Ma puoi essere sicuro che Grillo sia effettivamente di centrosinistra? Mah..

30. Alessandro S. - 29 gennaio 2008

Grillo non puo’ candidarsi in quanto andrebbe contro alla sua proposta di legge “parlamento pulito” essendo lui stato condannato in via definitiva.
Poi dopo il post di oggi non definirei Grillo di centrosinistra, ma di estrema sinistra. (come si fa a pubblicare una lettera di un fan di Bulow…) Mi aspetto prossimamente fra i suoi “santi laici” l’inserimento di san Giuseppe Stalin…

31. Matteo Maratea - 29 gennaio 2008

@Flavio.
Ti prego di non paragonarmi a quel coglione di Bossi!!
Il concetto è molto più semplice di quello che pensi.
Di solito uno paga per avere un servizio, visto che nessuno ti regala niente; ma quando questo servizio viene a mancare non ha più alcun senso investire i propri soldi per poi vederseli sperperare da individui che pensano ed agiscono solo per un tornaconto personale.
Il bollo auto, il canone RAI, l’ICI, la TARSU ecc. sono tasse che oggigiorno non ha più alcun senso pagare perchè con quei soldi tutto si fa, tranne che investirli nel loro campo di destinazione.
Chiediti dove vanno a finire i soldi di queste tasse e poi ne riparliamo.
Per concludere io è da un pò che non pago le prime due;
Pagare il bollo per camminare su strade colabrodo?
Pagare il canone per cosa?
Ricordati che fino a quando non ci renderemo conto che stiamo buttando nel cesso miliardi di euro per ritrovarci zero, non cambieremo un bel niente.
La gente si fa derubare in silenzio…
poi al supermarket, se non dai 1 centesimo di resto, il cliente vorrebbe lapidarti!
E’ proprio un mondo alla rovescia!
Saluti.

Matteo Maratea

32. Socrathe - 29 gennaio 2008

A Sonia, a tutti:

1) io non godo dei dispiaceri degli altri.

2) Socrathe non è pseudo e manco philosopho, è un semplice soldato dell’esercito delle parole, un mercenario.. al soldo delle attese verità. Nulla ha a che fare con quel pensatore imaginifico, che di scritto lasciò poco o niente. Non lo scordare.

3)nel mio articolo ho solo decantato verità consolidate

Ieri sera ho ascoltato l’intervista del messia de’ noantri su sky tg 24.
Intervista? Un monologo a dire il vero. Via telefono, a dirla tutta.
Grillo non ama il contraddittorio. Il confronto, in politica, è strumento d’esercizio di vera Democratia.
Eh sì, in politica, avete letto bene gentilissimi amici, perchè il vaffanculer è sceso ufficialmente in campo…
Stiamo vivendo la più brutta crisi d’idee e convinzioni che la storia della nostra Repubblica possa ricordare.

È questa la gravità del momento.

Socrathe

33. GiX - 29 gennaio 2008

Avrà fatto cadere la sinistra, avrà edificato le sue case, avrà fatto quel che volete, ma il punto qui è che in quel che dice Grillo ci sono fondamentali verità, condivise o non condivise che siano.

Quando penso a Grillo personalmente lo associo un po’ ad un italiano comune, che uscendo dal governo Berlusconi abbia accolto con piacere l’ingresso del governo Prodi.

Ricordo che esordì, il Grillo, mandando una lettera aperta al neo-Presidente contenente un piano energetico studiato con l’ausilio dei migliori esperti nel campo dello smaltimento rifiuti. E posso assicurare che ad uno studio attento questo piano era meraviglioso, redditizio e poco costoso rispetto agli ormai antiquati incerenitori (chè chè vogliate dire ma io non lo chiamo termovalorizzatore un grosso forno che devo alimentare a gas altrimenti non brucia un cavolo).

Quindi si iniziò a parlare di leggi sull’indulto, giustificate dal sovraffollamento delle carceri, di scaloni pensionistici, che hanno letteralmente strappato la MIA possibilità di andare in pensione (e questa fonte, mi permetto di aggiungere, proviene dal mio onorevole professore di economia, non da Grillo), della legge Biagi e di tutti i miei amici che sono pagati 50 centesimi a risposta telefonica nei Call Center non si è discusso a livello rilevante mi pare, anzi è stata difesa (e i suddetti amici ancora ipotizzano, dati statistici alla mano, che lavare i vetri ai semafori è molto più redditizio).

A questo punto, sempre da cittadino comune, la mia fiducia nel Governo Prodi, scusate il termine, è calata nel cesso!

Un Beppe Grillo a questo punto, che nel periodo Berlusconi ha dato pieno consenso a Prodi, la lettera succitata finisce con un bel “Vogliamo cambiare. Lei ha, per ora, la nostra fiducia”. (datata 10 aprile 2006, http://www.girodivite.it/Documenti-Beppe-Grillo.html)
A questo punto, dicevo, fa nettamente retromarcia, si rende conto di aver appoggiato qualcuno che l’Italia ha deciso a priori di NON cambiarla e scende in campo personalmente (con quelle che sono le liste civiche, una scelta che richiederà di certo molto più tempo di quanto non avesse fatto un Prodi più sensibile).

Adesso, che egli si autofinanzi con la pubblicità del suo blog, o già con la sola “notorietà” che questo comporti, a me non può fregar di meno, in quanto potremmo dire la stessa cosa (ovviamente a lungo termine) di questo post che hai fatto, caro antigrillo. Ti porterà sicuramente notorietà, e la notorietà a lungo andare porta denaro, l’Italia è fatta così🙂 (e probabilmente lo farà anche se non lo vuoi, quindi te lo auguro, chè far dei soldi in questo modo non è nè disonesto nè sbagliato, lo fanno i giornalisti.)

Concludendo, il fenomeno Grillo, a mio modesto parere, non si può assolutamente vedere come un fatto negativo. Al contrario, rispecchia perfettamente il pensiero mio e di altri italiani.

34. GiX - 29 gennaio 2008

Ah, dimenticavo, aspetto ovviamente risposte per parlare del caso. Mi sembri una persona con cui si può ragionar bene, antibeppe🙂

35. Sonia - 29 gennaio 2008

aspettiamo sempre con ansia le soluzioni di Socrathe, altrimenti con la sola critica non sei altro che la brutta copia di Grillo..
decantare verità consolidate come “stupida italia, stupida gente” include anche te…. deduzione Socrate è stupido… oppure non sei italiano? altrimenti dovresti specificare che l’unico a non esserlo sei tu…

36. TheLeetto - 29 gennaio 2008

Ammettendo che Beppe Grillo sia di sinistra, non vedo che cosa ci sia di strano nelle sue critiche al governo Prodi. In fin dei conti ha solo criticato ciò che non gli piaceva… voglio dire, se una cosa non la condividi, sia che la faccia il centro dx sia che la faccia il centro sx, se sei coerente con te stesso continui a non condividerla. Ho mille critiche da fare a Beppe Grillo, ma su questo punto è stato coerente, se avesse usato due pesi e due misure basate sul colore del governo sarebbe stato fazioso.

37. la sveglia biricchina - 29 gennaio 2008

x Flavius – e quale sarebbe questo fantomatico partito che promette di cambiare qualcosa? perchè se non è nuovo di tutti quelli che conosciamo non c’è più nulla da votare.. oppure ti accontenti delle promesse? non ti è bastato Prodi?
a Ballarò uno degli esponenti di centrosinistra ha detto che attuare i 200 punti del programma sarebbe stata un impresa impossibile… se non salvi il centrodestra perchè dovresti credere a qualcuno che prima ti fa votare un programma e con il sorriso sulle labbra ti dice che era impossibile da attuare…. personalmente senza aspettare il suggerimento di Grillo sono almeno 20 anni che non voto e me ne vanto… preferisco non partecipare ad una presa per il culo che coinvolge milioni di persone, ben felice di essere in minoranza…. se poi il TG5 non dovesse informare gli italiani di 5 milioni di assenti al voto ti annuncio che esisto altri canali televisi, giornali, siti web ecc. ecc….
prova a chiederti come mai tutto questo successo di Grillo senza TG5 e la risposta si completa da se….

38. Flavius - 29 gennaio 2008

x la sveglia biricchina: ma ad essere sinceri io non vedo tutto questo successo di Grillo. Si qualche intervistina di qua e di la, ma robetta da poco. E’ più un fenemeno di costume. E’ servito a dare man forte a Berlusconi su questo concordo. Di lui sicuramente condivido alcune proposte e il suo spirito combattivo. Ma c’è modo e modo per cercare di cambiare le cose, con i vaffa non si cambia nulla e già li dico e li ridico tutti i giorni ai politici di turno. La sua protesta mi sembra più che altro un modo per far confluire la sua rabbia personale, ma senza un briciolo di intelligenza costruttiva. Con quelli che ci derubano o ci scherniscono bisogna lottare attraverso l’arma della politica attiva, dello scontro democratico, non certo disertando il voto. Questo non lo capirò mai. Sai che soddisfazione dire: io non voto da 20 anni, è come consegnare le chiavi di casa propria ai ladri e dire fate quello che volete, io intanto farò finta di niente. Solo i codardi si arrendono senza lottare. E su questo Grillo mi sta proprio deludendo.

39. GiX - 29 gennaio 2008

Ma io sto ancora cercando di capire:

1) dove è che Grillo ha detto non votate? Io leggo soltanto proposte di liste civiche e quindi Grillo dice “votate le liste civiche certificate”. Riporto il link del post: http://www.beppegrillo.it/2008/01/liste_civiche_s.html

2) 350.000 firme raccolte in un giorno per cambiare la legge elettorale non sono una proposta costruttiva? La gente si accanisce sul nome della protesta, ma il fatto che nei v-day si raccolgono firme per leggi popolari sembra una cosa tutt’altro che scontata.

State forse cercando di dire che raccogliere firme non è una modo costruttivo di rivelare all’opinione pubblica l’esistenza di un problema?

40. la sveglia biricchina - 29 gennaio 2008

x Flavius hai trascuarto la parte più importante
quale sarebbe questo fantomatico partito che promette di cambiare qualcosa? perchè se non è nuovo di tutti quelli che conosciamo non c’è più nulla da votare.. oppure ti accontenti delle promesse? non ti è bastato Prodi?
20 anni di non voto non sono consegnare le chiavi di casa a dei ladri…. per far si che un,ladro non abbia nulla da rubare è succiciente non farglielo trovare ahhahahahhaha
qui non si tratta di essere codardi si tratta di trovare qualcuno che porti avanti idee sane, non voto tizio o caio solo perchè rubano di meno, non sembra una grande idea…
ILLUMINACI SU CHI VOTARE ALLE PROSSIME ELEZIONI OPPURE ANCHE TU SEI UN QUALUNQUISTA??????

41. Marco - 29 gennaio 2008

@ Flavius – se Grillo è un fenomeno d costume perchè vi affannate tanto?
la cosa peggiore che puoi fare ad una persona è ignorarla, peccato che nel caso di Grillo sia impossibile….
sta nascendo un nuovo modo di fare politica e di vedere le cose, è questo che fa paura, i Vaffa, gli insulti sono solo il contorno, la cosa fondamentale è arrivare alla gente con idee, non con frasi sentite e risentite da 60 anni…. tra poco inizieranno a parlare di giovani, aiuti al sud, alzare le pensioni minime, infrastrutture… la minestra è sempre quella e le facce anche

42. Flavius - 29 gennaio 2008

Se leggete i commenti del blog di Grillo viene fuori da parecchi che è meglio non andare a votare, il sentimento più diffuso è proprio quello. Io per ora non ho ancora le idee chiare su chi andare a votare, sto guardando con interesse e voglio vedere ciò che succede nelle prossime settimane, voglio vedere chi ha le palle per sfidare apertamente il Berlusca. Certo che il nano e i suoi amici non li voterò mai. Ho appena letto fra l’altro che dalle simulazioni di voto commissionate da Repubblica ci sarebbero circa il 30% di indecisi, una percentuale piuttosto alta che rende la vittoria del CDX non poi così scontata direi. Un altro appunto che vorrei fare a Grillo è di unire al Blog anche un forum possibilmente con un moderatore in modo che si possa discutere seriamente e senza perditempo e rompiballe vari che infestano da sempre il suo blog.

43. la sveglia biricchina - 29 gennaio 2008

@ Flavius – ti sei specializzato nel non rispondere?
oppure sei un qualunquista?
da quando berlusconi è sceso in campo (rabbrividiamo per l’affermazione) ogni anno sento parlare di gente che lo vuole sfidare, compreso qualche governo di sinistra, con il risultato che nessuno è arrivato a fine corsa…
deduco che se non voti il centro destra puoi votare solo il centro sinistra…se nessuno di quelli attuali è riuscito nell’intento pensi che da domani ci possa riuscire? con quella coalizione?
e se nessuno lo sfida apertamente che fai? siamo tutti curiosi di sapere….

44. Flavius - 29 gennaio 2008

@ la sveglia biricchina – Scusa non ti è chiaro? Molto probabilmente voterò il PD ma solo se correrà da solo e rifiuterà ogni tipo di alleanza, meno che mai col centro destra. Perchè andare al voto come nel 2001 con Rutelli condannato a perdere non mi sembra un’impresa da ripetere. E se vincerà il nano mi rassegnerò, probabilmente noi italiani non meritiamo di meglio. Non penso di farcela a votare Grillo, sarebbe proprio un caso di disperazione.

45. flos - 29 gennaio 2008

Qui ci si chiede su chi votare o se votare…
non voglio fare pubblicità, non è nel mio stile…
Quello che vi voglio dire è che esiste una lista civica nazionale che ha già tentato di presentarsi alle politiche scorse.
Carlo Gustavo Giuliana, il signore che ha fondato l’associazione non ha la notorietà di Grillo e quindi pochi lo conoscono…
Io dico: fate una ricerca su google mettendo il nome della persona citata, poi datevi un’occhiata al sito della sua lista civica, al programma… se lo condividete, iscrivetevi al sito, mandate una mail a Carlo, parlateci, fatevi un’idea su di lui!
Toccatelo con mano e vedete se vi sembra o meno credibile.
Ma anzichè dire di non votare o votare turandovi il naso FATE prima questo piccolo tentativo; se quella di Carlo non vi sembra un’iniziativa credibile non andate a votare o votate col naso tappato, se no provate a fare davvero qualcosa VOI!🙂

46. la sveglia biricchina - 30 gennaio 2008

grande Flavius, sei riuscito a non rispondere anche stavolta…
e se il PD non correrà da solo che fai?
personalmente ho sempre affermato che se non si presentano candidati diversi, chiramente con idee condivisibili, preferisco non votare….(indipendentemente dall’appoggio di Grillo)
solo il dubbio che il PD possa anche lontamente credere o abbia tentato accordi con il nano qualcosa ti dovrebbe dire… o no?
X Flos – Carlo Gustavo Giuliana non lo conoscevo, seguirò il tuo consiglio…

47. Flavius - 30 gennaio 2008

x la sveglia biricchina: no guarda che il PD non ha tentato alcun accordo, stai tranquillo, il caro topo gigio non è ancora arrivato a tanto. Il partito in grado di cambiare le cose completamente non esiste, neanche Grillo sarebbe in grado di farlo. E io preferisco andare a votare anche se non mi ritrovo proprio completamente con uno schieramento, scelgo quello che più mi si avvicina come intenti, o forse come diresti tu, quello che è meno peggio.

48. la sveglia biricchina - 30 gennaio 2008

qualcosa insieme volevano fare… per il futuro chissà
http://www.corriere.it/politica/07_novembre_30/veltroni_berlusconi_faccia_a_faccia_5bd6d0e2-9f47-11dc-8807-0003ba99c53b.shtml

cmq vedo che hai cambiato idea dato che hai scritto “Molto probabilmente voterò il PD ma solo se correrà da solo e rifiuterà ogni tipo di alleanza” non includeva votare il meno peggio…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: