jump to navigation

Grillo furioso per aver affondato Prodi e regalato l’Italia a Berlusconi 27 gennaio 2008

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, mastella, partiti, Politici, Prodi.
Tags: , , , , , ,
trackback

Grillo ha capito cosa ha fatto. Ha dato un contributo importante all’affondamento del Governo Prodi e, probabilmente, ad altri cinque anni di Governo Berlusconi. Il governo Prodi infatti si reggeva su un unico fragile pilastro: l’Antiberlusconismo basato su una specie di rimasuglio della vecchia “Question Morale” di Berlinguer.

Cosa avevano in comune Verdi, Comunisti, ex-Comunisti, cattolici, anticattolici radicali, liberaldemocratici Diniani, Udeur di Mastella? Una sola cosa: l’idea che Berlusconi fosse un imprenditore disonesto, un amico di mafiosi, un guerrafondaio amico di Bush ed un politico interessato solo a se stesso e che pertanto dovesse essere combattuto con ogni mezzo. Durante i cinque anni di governo Berlusconi tutto il Centrosinistra si è dedicato principalmente a far passare quest’immagine di Berlusconi. Gran parte della stampa italiana ha collaborato. Beppe Grillo diceva le stesse cose, perciò risultava sostanzialmente ininfluente. Ua voce nel coro. Divertente ma poco interessante. Chi aveva votato Centrodestra, sentendo le stesse cose da Grillo, Repubblica e Santoro, non si stupiva di certo. Chi aveva votato Centrosinistra leggeva cose che già sapeva.

Beppe Grillo è diventato il grande Beppe Grillo quando ha cominciato a dire dei capi del Centrosinistra, ciò che Repubblica scriveva di Berlusconi. Grillo si è saldato con alcune inchieste Giudiziarie su Prodi, D’Alema, Fassino, Mastella ed altri, esattamente come la grande stampa a suo tempo si era saldata con le inchieste su Berlusconi. L’elettorato di Centrosinistra, allevato nella certezza che dalle procure uscissero solo oro colato e nettare di Verità, ha regalato a Grillo un successo immenso. Grillo è diventato un politico di successo, un leader, un capo. Addirittura alcuni sondaggi lo hanno consacrato come politico più popolare in Italia.

Ma un politico dovrebbe prevedere le conseguenze della propria azione politica.

Questo Blog lo ha scritto molte volte: L’azione di Grillo contro Prodi e contro i suoi alleati più deboli, non poteva portare altro che al trionfo di Berlusconi. Berlusconi in questi due anni non avuto amico (involontario) più prezioso di Grillo.

Il popolo di Centrosinistra, privo dal 1989 di collante ideologico, si muoveva compatto solo per la questione morale. Quando Grillo ha dimostrato che la supposta superiorità morale di D’Alema, Fassino, Prodi, Mastella & Co non esisteva, le agguerrite armate hanno deposto le armi. Il governo Prodi, già osteggiato dal 50% degli italiani di centrodestra, ha perso anche una metà dei seguaci di Centrosinistra. Prodi è sceso fino al 25% di gradimento. Ed un governo disprezzato dal 75% del paese non può durare molto.

Grillo ha inoltre individuato l’anello più debole della catena: Clemente Mastella. Lo stesso Mastella passato dal Centrodestra al Centrosinistra, lo stesso Mastella, emblema della politica priva di ideali e di scrupoli, pronta allo scambio di favori, raccomandazioni che ha reso la Campania una delle regioni peggio governate del mondo. Lo stesso Mastella pungolato costantemente da Di Petro, che invece di fare il Ministro di quei Lavori Pubblici che il governo Prodi ha saputo solo bloccare, si è occupato solo di fare il ministro ombra della Giustizia.

Io mi domando:

  1. come poteva Grillo immaginare che, caduto Mastella, il governo Prodi si sarebbe salvato, vista l’esigua maggioranza al Senato scaturita da elezioni finite in sostanziale parità?
  2. Grillo doveva capire che, caduto Prodi, si sarebbe dovuti andare alle elezioni.
  3. Grillo doveva capire che queste elezioni, dopo il disastroso crollo del governo Prodi, non potevano che essere vinte da Berlusconi.

In questo Blog è stata indicato più volte il probabile risultato del martellamento a Sinistra da parte di Grillo.

Oggi lo vede anche Grillo. Si accorge di aver dato un forte contributo a spianare la strada ad altri 5 anni di Berlusconi. Il suo appello all’astensine di tre giorni fa è un altro grosso aiuto a Silvio. Oggi Grillo è furioso con tutti, dà la colpa pure a Veltroni, ma chi è causa del suo male, pianga se stesso.

Annunci

Commenti»

1. salvo guzzardi - 27 gennaio 2008

non credo sia proprio cosi’ se si pongono dei rimedi– grillo a svolto il copito che a voluto assumere da tempo di mostrare cio’ che a molti sfugge, non mi appare come un errore,nessuno deve essere lasciato in pace di errare come crede a discapito del popolo, bisogna solo che noi popolo ci riappropriamo della sovranita”’ cosa non certo facile”–la gente tutta vuole arricchirsi,mangiare e mostrare cio’ che possiede e se intravede la possibilita’ di farlo se ne frega di quali sono le conseguenze, difatti siamo tutti un po’ piu’ innervositi xche’ siamo alle briciole di pasti che non assaggiamo neanche– la salvezza e nella purificazione delle coscenze e nel riempire la gente dall’interno con la logica piu’ vera che se rincorriamo l’avere lo rincorreremo sempre xche’ non si ci sfama mai– x tornare a grillo penso che non abbia quindi errato a denunziare e chi vuol spargere questo virus nelle menti bacate lo faccia solo x eliminare la denunzia-(nn credo sia il suo caso)- intanto evitiamo che salga al potere l’ennesimo affamato– e non evitiamo mai di denunziare il mal fatto di chi che sia. come farlo nn saprei xche’ governare nn e’ di certo facile, e senza compromessi e impossibile– non so se abbiamo un politico onesto e in contempo potente(potente puo’ diventarlo) — se ne conoscete, indicatemeli .

2. Lucia - 27 gennaio 2008

ahahahahahah antigrillo sei proprio alla frutta, adesso Grillo ha dato un contributo importante a far cadere il governo ahahahahahah certo certo….
ti dirò di più, alle spalle di de Magistris c’è Grillo, anche Alessandro Cimmino e Maurizio Giordano sono dei burattini nelle sue mani, Rizzo, Stella, Gomez e Travaglio prima di pubblicare un libro chiedono la sua autorizzazione…
ma se Grillo è visto come il fumo negli occhi dal 99% dei politici come sarebbe riuscito a far cadere il governo? è stato Grillo a suggerire a Mastella di dimettersi? forse Dini è il presidente del meet-up di Montecitorio…. ahahhahahah
anzi il governo è caduto su decisione della Casaleggio Associati
http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm
aspettiamo con ansia in dettaglio tutti i tecnicismi che avrebbe usato.. se Grillo è un qualunquista con questo tuo intervento l’hai spodestato dal trono surclassandolo….

3. flos - 27 gennaio 2008

Citi un articolo che ti dovrebbe far riflettere ore su beppe grillo e le sue scelte editoriali e ci ridi sopra! Sei proprio una vittima del marketing virale…

4. la sveglia biricchina - 27 gennaio 2008

seguendo la tua logica potremmo essere tutti e due parte del gioco, la tua è una contraddizione

5. Manu T - 27 gennaio 2008

Che cazzo centra Grillo? No veramente non capisco perchè Grillo dovrebbe essere stato uno dei motivi per cui è caduto il Governo Prodi. Mastella sarebbe stato indagato anche se non ci fosse stato Grillo (anzi forse un pò di meno, perchè De Magistris sarebbe stato trasferito nel silenzio), non gliela mica detto Grillo ai magistrati di Napoli di indagare sui coniugi Mastella & UDEUR… E poi penso lo sapessero tutti che si trattava di un governo debole (grazie alla legge elettorale fatta da Berlusconi poco prima delle elezioni 2006), adesso vediamo se saranno capaci di fare qualcosa di buono prima di andare di nuovo alle elezioni (come vorrebbe il centrodestra, chissà come mai).
E poi non dare per scontato che vinca Berlusconi, non si sà mai…

6. bruno - 27 gennaio 2008

aspetto con ansia di vedere i primi banner pubblicitari su antigrillo… è questa la tua missione vero!? sfruttare il movimento di Grillo perchè sul tuo blog aumentino i contatti e farne un businnes… oppure seguendo la logica di flos anche tu sei una vittima del marketinkg virale?
siamo tutti delle vittime… c’è un denominatore comune in quello che leggo, siamo tutti contro questa classe dirigente, vogliamo scannarci a vicenda oppure vogliamo migliorare questo paese?
cerchiamo di divulgare quello che di buono ci unisce e troviamo il modo di cambiare questo paese… la ns missione dovrebbe essere quella di portare avanti nuove idee non distruggere quelle degli altri….

7. antibeppegrillo - 27 gennaio 2008

@ Lucia tu scrivi: “è stato Grillo a suggerire a Mastella di dimettersi?”

La risposta è certo che sì! Lo ha chiesto decine di volte, a voce, sul Blog e tramite i suoi seguaci. Ad esempio leggi sul Blog di Grillo:
http://www.beppegrillo.it/2007/09/il_capro_espiat.html
“Sarebbe opportuno che Mastella si dimettesse subito, così da rendere più sereni anche gli italiani, ai quali chiediamo di non dimenticare che Mastella è testimone di nozze del pentito di mafia F.sco Campanella”

Mastella non poteva andare in giro nemmeno a New York senza essere insultato per strada da esagitati seguaci di Grillo.

Che Travaglio abbia una strategia comune a Grillo non è certo una rivelazione sconvolgente.

I Post contro Prodi, D’Alema, Fassino, Bersani, Mastella e praticamente tutto il governo, salvo Di Pietro, sono talmente numerosi che non ‘è bisogno di linkarli uno per uno. Basta andare su http://www.beppegrillo.it e cliccare a caso per trovarne centinaia.

Per quel che riguarda i magistrati che indagavano politici, dai tempi di Mani Pulite essi hanno sempre avuto una sponda mediatica e un appoggio popolare. Grillo, giustamente, ha assicurato sponda mediatica ed appoggio popolare a chi indagava su Mastella.

Nel mio Post: Grillo Impara a vincere https://antigrillo.wordpress.com/2008/01/17/grillo-impara-a-vincere/
io stesso esortavo Beppe Grillo a non infierire su Mastella sconfitto con la moglie agli arresti. Credete che Mastella, con parenti, amici e moglie agli arresti abbia letto con piacere un Blog con 300.000 pagine scaricate che parla di lui in questi termini ignobili:

“[…]Prodi (4) io per te son stato
come un disco che fa l’indulto (5)
e poi si getta via
applausi della Cosca intorno a me
applausi tu sola Sandra non ci sei
chissà dove sei tu
agli arresti forse tu
perché cantare[…]”

8. antibeppegrillo - 27 gennaio 2008

@ Manu Il governo non era debole a causa della legge elettorale. Il governo era era debole per due motivi:

1) perché al Senato aveva preso meno voti dell’opposizione. Non credo che ci sia nessuna legge in grado di dare a chi ha preso meno voti, più senatori. Ho anche letto che, se si fosse votato con la vecchia legge elettorale, il Centrodestra avrebbe avuto più deputati e più senatori.
2) perché moderati cattolici e di centro e Comunisti o No Global, non possono governare insieme, nemmeno se scrivono un finto programma di 200 pagine per acchiappare più voti. Schroeder in Germania lo ha capito immediatamente e, anche se avrebbe avuto i numeri, si è rifiutato di prestarsi alla farsa di fingere di governare con i comunisti, ha preso atto di non aver vinto le elezioni. Ha accettato la Grosse Koalition e si è ritirato dalla politica.

Prodi. a differenza di Schroeder, ha voluto qualche mese di finto potere a spese del paese. In questi mesi non ha contato nulla, ha dato retta prima uno poi all’altro, ha aumentato le tasse, ha fermato tutti i lavori pubblici, è stato insultato da chiunque, soprattutto dai suoi ministri e poi è crollato, anche sotto i colpi di Beppe Grillo.

9. antibeppegrillo - 27 gennaio 2008

@ Bruno,

su WordPress è impossibile mettere banner. Se questa fosse stata la mia idea, avrei scelto Blogger, dove con un click metti Adsense.

10. priedavat - 27 gennaio 2008

sei prorpio un n00b, è facilissimo mettere qualunque banner sulla barra laterale.

11. daland - 27 gennaio 2008

Grillo deve aver brindato – in privato – molto più di quel pirla che lo ha fatto dai banchi del Senato.

A portare in piazza gente contro un governo di centro-sinistra, lui non ce la può fare, il Silvio lo batte con triplo 6-0.

Invece, state tranquilli che – adesso che il suo bersaglio preferito, lo “psiconano”, torna in sella – il nostro si scatenerà in tutta la sua potenza!

12. Lucida sintesi di Grillo sul governo Prodi, tranne che per il proprio contributo al crollo « Antigrillo: il populismo di Beppe Grillo e la mistificazione della Verità - 27 gennaio 2008

[…] ha dato personalmete un contributo importante alla riconsegna dell’Italia al Cavaliere. Come dicevo ieri, e come ho scritto molte volte in precedenza, Berlusconi in questi 20 mesi non ha avuto alleato più […]

13. Maurizio c - 27 gennaio 2008

Se non fosse stato masty sarebbe stato qualcun’ altro!

Ma gli avete letti i quesiti dei referendum approvati dalla consulta ?

Mastella non ha lasciato passare nemmeno una settimana prima di far cadere il governo e cominciare a strillare per nuove elezioni facendo saltare i referendum che avrebbero spazzato via tutti i partitini come il suo!
Scommetto che molti segratari di partito faranno i salti di gioia se andassimo a votare (come sicuramente accadrà) con questa legge elettorale.

Poi ci penserà il berlusca a rifare una legge elettorale per scongiurare definivamente i referendum salvando tutti quanti, in fin dei conti è proprio la destra a trarre vantaggio dalla frammentazione dei partiti

14. antibeppegrillo - 27 gennaio 2008

@ Daland,
Berlusconi è immune agli attacchi di Grillo per due motivi:

1) Gli attacchi di Grillo a Berlusconi sono gli stessi della Sinistra e di Repubblica. Non aggiungono quasi nulla di originale.

2) Gli attacchi di Grillo vengono da un NO TAV, No Global, Antimultinazionali, Antiamericano, piuttosto antiliberale, che può avere poca presa sugli elettori di Centrodestra.

In effetti il grande successo di Beppe Grillo è coinciso con il governo Prodi.

Per come la vedo io, se Grillo insisterà nel dire di astenersi alle elezioni politiche, per ogni 10 persone convinte a non votare, 8 saranno elettori del Centrosinistra e 2 del Centrodestra.

15. Sergio C. - 28 gennaio 2008

Io adesso voglio commentare con un unico commento il post e le risposte e dire cosa penso che stia facendo Grillo secondo me.

A proposito di Grillo io ammiro che con la sua campagna di informazione anti-sistema anti-politica, stia riuscendo ad informare molti italiani su fatti talvolta spinosi di questo paese. Però ho delle osservazioni.

Bisogna mettersi in testa che Grillo sta criticando l’intera classe politica compresa la destra che la sinistra. Quindi affermare che grillo sia incazzato che torni berlusconi non è a mio avviso esatto. Sono convinto che a grillo scocci sia che ci stia Prodi al governo che ci stia Berlusconi, sia destra che sinistra. Critica il sistema politico nella sua interezza.

Grillo sta cercando di infromare l’opinione pubblica su certi fatti che “a suo avviso” commessi da certi politici sono reprorevoli e perciò considera l’intera classe politica, corrotta, autoreferenziale, demagogica.

Il suo obbiettivo non è quello di scendere in politica, ma, a mio avviso, di creare una specie di COMITATO DI OPINIONE PUBBLICA che la pensi come lui.
Sta fabbricando, pezzo per pezzo, a suon di opinione pubblica, una arma tagliente che potrà un giorno scagliare conto chi ritiene opportuno, sconfiggendolo o facendolo vincere.

Penso però da grande che è diventato si sta rovinando con le stesse sue mani. infatti leggendo i suoi post vedo soltanto degli insulti, talvolta per dire un misero intervento si scaglia con veemenza su qualcuno insultandolo, con aggettivi e epitteti che a mio avviso sono proprio gratuiti. Mi si potrebbe contestare che è sarcastico o cerca la provocazione, invece nei suoi interventi io rilevo solo degli insulti gratuti: per esempio “Testa d’asfalto ha già pronto il suo programma elettorale” o “Lo psiconano tiene l’Italia in ostaggio da quindici anni”, ecc….
Riempendo i suoi post di questi aggettivi “gratuiti” manca di credibilità nell’opinione pubblica. Verrà, se continuerà con questo modo di affrontare i problemi, sempre di più esiliato, emarginato. Quel che si percepisce è un “gioco sporco”. Insultando chiunque non potrà mai ottenere piena credibilità. Rimarrà sempre il comico genovese che è sempre stato. Appunto un comico che ambisce a darsi alla politica, e che quel che dice saranno solo cose dette da un comico e non da una persona seria.

16. Walter - 28 gennaio 2008

Spesso mi sono chiesto se fosse giusto che l’invettiva potesse far parte del costume politico! A risposta di questa domanda ho guardato le immagini relative al voto di fiducia che al senato ha dato vita a uno spettacolo da trivio. Poi mi sono chiesto : é giusto che un cittadino, che non ha interessi da difendere se non quello della propria sopravvivenza come cittadino e non come suddito,inveisca? C’è chi si “mena” per l’esercizio del potere e chi si in***za perchè vede i propri ideali insudiciati da tanta miseria morale

17. Fanky - 28 gennaio 2008

Si, Antigrillo, la tua ricostruzione è interessante.
Però c’è una “variabile aleatoria” che è il Partito Democratico che ha annunciato l’intenzione di correre da solo.
In questo Grillo non credo che c’entri molto.
Vedremo.
Ci aspettano sorprese.

18. antibeppegrillo - 28 gennaio 2008

Fanky, se il partito Democratico corresse da solo, la vittoria di Berlusconi, almeno alla Camera e con l’attuale premio di maggioranza, diventerebbe sicura.

Poi c’è un’interessante variabile nella variabile… Il Partito Democratico è quasi meno coeso del vecchio governo Prodi.

Non ha ancora uno statuto o una direzione generale. C’è Veltroni, espressione delle primarie, e poi ci sono i Prodiani (furibondi), i Dalemiani, i referendari di Parisi, i Rutelliani, i Cattolici, gli anticlericali. Non è affatto sicuro che Veltroni sia in grado di imporre le proprie decisioni. E se deve concordarle trattando con qualcuno, non è molto chiaro nemmeno con chi debba trattare.

19. Fanky - 28 gennaio 2008

Ripeto: vedremo.
In ceri momenti quello che sembra scontato e prevedibile alla prova dei fatti non lo è affatto.

20. dds - 28 gennaio 2008

Mr AntiGrillo credo tu sia di sinistra, come me del resto…
tu dici che Grillo ha fatto cadere il governo.
Io dico che la sinistra non può essere governo se continua ad allearsi con gente come mastella e dini…questi ultimi dici che sono antberlusconiani?
dici? indagati e condannati sono antiberlusconiani?ma mi faccia il piacere!
Grillo può aver dato uan spinta a questo governo, ma questo goverrno già era nella fossa quando è scesa a compromessi con gente di cui sopra.
L’antiberlusconismo non è un ideologia, deve essere una realtà.
basta compromessi.

21. Oscar Ferrari - 28 gennaio 2008

Non vedo cosa c´entri il Grillo, per lui è sicuramente meglio avere un governo contro cui sparare. Direi piuttosto che Prodi è caduto con la sentenza di ammissibilità dei referendum, Mastella ha capito al volo che sarebbe sparito e ha fatto il colpaccio

22. la sveglia biricchina - 28 gennaio 2008
23. Flavius - 28 gennaio 2008

Peraltro c’è un dilemma che mi ha sempre attanagliato: se Grillo scendesse davvero in politica in prima persona poi sarebbe giusto andare ai suoi spettacoli, o meglio tribune elettorali, pagando 30 o 40 euro a testa? Se non sbaglio ai comizi politici non si paga quindi il buon Grillo vedrebbe di colpo ridursi a zero le sue entrate. Che centri qualcosa questo col fatto che lui non entrerà mai in politica?

24. Sonia - 29 gennaio 2008

bhe con lo stipendio che si ritroverebbe sicuramente ne potrebbe fare a meno…. che dici?

25. pm - 23 febbraio 2008

Grillo ha capito cosa ha fatto. Ha dato un contributo importante all’affondamento del Governo Prodi e, probabilmente, ad altri cinque anni di Governo Berlusconi.

Questa e buona. Ma sei sicuro di non essere Beppegrillo che si e inventato un blog di contraddittorio ?

26. antibeppegrillo - 23 febbraio 2008

pm, ho molte crisi d’identità, ma sono sicuro di non essere Beppe Grillo!

27. pm - 25 febbraio 2008

Grazie per la risposta.
Ti cito di nuovo :
[quote]Per come la vedo io, se Grillo insisterà nel dire di astenersi alle elezioni politiche, per ogni 10 persone convinte a non votare, 8 saranno elettori del Centrosinistra e 2 del Centrodestra.[/quote]
Io saro’ uno dei 2 e mi auguro di piu’ del centrodestra, che con gli altri 8 del centrosinistra cercheranno di mandare a casa tutti.

28. vittorio - 28 marzo 2008

Non serve Freud per capire la tua psiche: tu devi essere un pagnottista del PD. Non te ne frega un cazzo della moralità della politica, dei problemi sociali del paese (v. precariato) e del conflitto di interessi.
Non te ne frega un cazzo delle questioni politiche, ti basta l’appartenenza ad un gruppo di potere che ti dà il pane.
Quindi per te è inutile sollevare alcuna questione, basta che si vincano le elezioni…
Purtroppo ce ne sono tanti così nel tuo partito.
L’antiberlusconismo non paga perché sarebbe ridicolo tirarlo fuori dopo anni di inciuci e accordi con berlusconi.

29. antibeppegrillo - 28 marzo 2008

@ vittorio,
la tua definizione “pagnottista del PD” è stupenda.

Si adatta a centinaia di migliaia di Italiani, sparsi in migliaia di sezioni ancora aperte, non si sa bene a spese di chi, in quasi ogni quartiere di ogni città ed in quasi ogni paesello soprattutto del Centro Italia.

No, non sono un “pagnottista del PD”. La mia attività politica si limita a questo Blog, a qualche discussione con gli amici e ad andare a votare quasi sempre.
Non ci guadagno nulla.
Come dice giustamente mia moglie, perdo solo tempo.

30. Fiore - 25 aprile 2008

Quanto hai ragione amico!!! Sottoscrivo in pieno!

31. Italian Coach - 27 aprile 2008

Caro mondo suicida:

Quando SOLO … di parlare e parlare ….si tratta:
Tutto “è valido” Anche nel momento in cui TANTI TELECOMANDATI come il Sr. Grillo ingannano il mondo con i “falsi buonismi” e un miliardo di bla bla bla….(Ottimo per un gregge che si cura solo di parole)….
Vediamo un po’…dove fanno le uova le galline:

http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm

e…poi cercchiamo di CAPIRE a Krsnamurti…colui che diceva :
l’unica rivoluzione che esisite è “RIVOLUZIONARSI” !
ci vuole RESPONSABILITA INDIVIDUALE E NON PIù BLA BLA BLA….
Non Cambia Nulla !!!…o Cambio IO…O Tutto sarà per sempre UGUALE E PEGGIO !!!—–Buon Coraggio.
“Il Colpevole”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: