jump to navigation

Mastella sull’orlo di una crisi di nervi 9 ottobre 2007

Posted by antibeppegrillo in antipolitica, Beppe Grillo, Blog, Inglese, mastella, Politici.
Tags: , , , ,
trackback

Grillo vince contro Mastella. Mastella cede alla provocazione di una decina di Grillini e si lascia sfuggire un labiale con la V che lo mette al… basso livello verbale del V day. In viaggio ufficiale, scortato dalla polizia americana, con New York piena di italo-americani festanti con le bandiere tricolori, l’ultima cosa da fare era lanciare una V in mondovisione.

A dire la verità Grillo minimizza la portata della provocazione quando scrive semplicemente:

“Erano degli italiani con cartelli a favore di De Magistris” la verità è che i Grillini, non si sono limitati all’esposizione dei cartelli, hanno anche gridato a Mastella:

“Mastella ridi sempre dell’Italia che sta affondando” e

“Shame of (on?) you”

e “Dimettiti Dimettiti!”

E’ chiaro che il Grillo, tacendo delle provocazioni urlate contro Mastella, fa apparire il comportamento sbagliato di questo ministro ancora più assurdo. Una maggiore obiettività da parte di Grillo, non potrebbe che giovare alla sua causa.

In ogni caso, chi aveva dubbi sul fatto che Mastella sia un ministro indegno di un governo indegno, ora non ne ha più.

Annunci

Commenti»

1. Shammer - 9 ottobre 2007

Il fatto che delle persone che siano italiane e sostengano il giudice De Magistris non fa di queste dei grillini, o dei sostenitori di grillo.

2. antibeppegrillo - 9 ottobre 2007

il tuo commento apre un appassionante giallo, chiamiamolo:
“il mistero del Columbus Day”

i nostri eroi del video di cui sopra, sono pensatori indipendenti o epigoni del Grillismo militante?

Veniamo agli indizi in nostro possesso:

1) I Cartelli con scritta “De Magistris”… Potrebbero non essere di matrice Grilliana? Magari si trattava di gruppo di giovani magistrati in vacanza a New York, che volevano esprimere solidarietà al giovane collega.

2) I Cartelli: “Ed ora trasferiteci tutti”… Piuttosto sospettabili di Grillismo, vista anche la giusta solidarietà di Beppe Grillo con i coraggiosi ragazzi di Palmi dell’associazione “Ammazzateci Tutti”

3) I cartelli “Benvenuto Mastella, solidarietà De Magistris”… cominciano a profumare di Grillismo

4) Le grida “Dimettiti, dimettiti!” ricordano tanto il Post Capro Espiatorio sul Grillico Blog, in cui si leggeva: “Sarebbe opportuno che Mastella si dimettesse subito”

5) Il fatto che il Video sia finito a tutta velocità in prima pagina sul Blog di Grillo è un altro indizio interessante.

6) Alla fine del filmato uno dei protagonisti della contestazione dice:
“Abbiamo salutato lui l’8 Settembre, il giorno del V-Day. Ha ricambiato con lo stesso saluto…”

Il punto 6) più che un indizio è una prova.

Il commissario Antrigrillo ha risolto il “Mistero del Columbus Day”!

Sì Shammer, al di là di ogni ragionevole dubbio, queste persone sono dei sostenitori di Grillo!

3. Paolo B. - 9 ottobre 2007

Ma quali provocazioni taciute, più che mettere il video in rete cosa deve fare? Ognuno può sentire cosa gli è stato detto…… A differenza dei finti nemici tutti amici della stampa e delle televisioni nazionali che le notizie scomode non le danno proprio. Ma sì, meglio farsi narcotizzare dai telegiornali italiani, l’importante è sapersi accontentare….. proprio di poco…..

4. antibeppegrillo - 9 ottobre 2007

Paolo, hai ragione, chiunque può vedere il video.

Proprio perché noi dobbiamo essere più sinceri dei TG asserviti, secondo me sarebbe stato più elegante dire anche nell’articolo di Beppe, a cosa esattamente aveva risposto Mastella.

Visto che Mastella, in visita ufficiale negli USA, durante una festa, ha risposto in modo indegno, sarebbe stato corretto dire esattamente a cosa ha risposto.

Questo non lo avrebbe certo giustificato, ma avrebbe dato al Post di Grillo una perfetta obiettività.

5. fiak - 9 ottobre 2007

Povero Mastella, è stato assunto come occupa poltrone e il suo lavoro lo sta facendo benissimo… Basta criticarlo!

6. gabriele miola - 9 ottobre 2007

bè….cerchiamo di rimanere obbiettivi e di nn passare da un estremo all’altro….qui sembra che il martire sia Mastella…cioè….un “politico” puppa soldi.Poi ora è inutile additare ogni protestante come “grillino”, demagogo, populista o altro ancora…il diritto alla protesta è un diritto che abbiamo tutti,proprio come tu hai il diritto di esporre la tua opinio contro grillo gli altri ce l’anno di avercela con chi vogliono.Sarebbe da ignoranti darti del berlusconiano solo perchè sei contro grillo, e sarebbe altrettanto ignorante dare del demagogo o del populista a chi protesta contro cosa ritiene ingiusto

7. globali - 9 ottobre 2007

Gabriele, però a uno che usa l’espressione “politico puppa soldi” io del berlusconiano glielo darei. Era Berlusconi che diceva che i politici non hanno mai lavorato un giorno in tutta la loro vita, te lo ricordi? Attenzione a questa retorica. Sento anche attacchi contro il giornalismo italiano, quando mi sembra che sul palco del V-Day ci fossero diversi giornalisti, tra cui un autorevolissima firma de “La Repubblica”, che è tipo il secondo quotidiano italiano, non proprio un foglio clandestino. E forse anche i politici non sono tutti uguali…

8. gabriele miola - 10 ottobre 2007

che berlusconi dicesse quello nn mi tocca minimamente…io ho le mie idee…ma essere additato coe berlusconiano,grillino o qual si voglia altro appellativo non lo reputo corretto

9. globali - 10 ottobre 2007

gabriele, hai ragione. Faccio ammenda. Le etichette sono quasi sempre scorrette. E’ solo che non mi piacciano molto le generalizzazioni e gli attacchi contro la classe politica in toto. Ma dandoti del “berlusconiano” ho commesso io stesso questo errore.

10. Valerio Arcuri - 10 ottobre 2007

Se Grillo non esistesse, non esisterebbe nemmeno questo sito.
Non ti sembra che occuparti di fare critiche al solo Beppe Grillo che a sua volta critica ogni cosa che va male, (dando nella maggior parte dei casi anche soluzioni alternative) o che critica il sistema dei poteri forti che crea con la sua prepotenza ed arroganza, esclusivamente interessi per i propri interessi e non quelli della collettivita’ ? Non sarebbe piu’ opportuno e costruttivo metterti a criticare le storture che non vanno nella vita di tutti, tutti i giorni, cercando di trovarne le cause come fa Grillo, piuttosto che criticare Grillo, che nato come comico sulle malefatte dei politici, si accorge di avere ragione, (vedi sua elimiziane dalla Rai, etc etc) e continua a cavalcare questa onda, x i suoi interessi, ma dimostarndo che i suoi interessi trasversali (fare spettacoli) coincidevano con quelli che erano i veri problemi della gente, (vedi tutte le lotte da lui intraprese). ed infine ho due quesiti da chiederti,1) perche’ sei solo “Antigrillo” e non hai un tuo nome e cognome? 2) Perche’ non provi tu a dare delle risposte al padre precario con 3 figli piccoli, e la moglie precaria col tuo sito di Antigrillo?
P.S. Nessuno e’ perfetto, Grillo compreso.
Perche’ non sei nato come Anti berlusconi, o come Anti prodi, o come anti Bossi, o come ANTI (altri 930 parlamentari) che sono stati votati (si fa x dire) dal popolo x risolvere “LORO” i problemi degli Italiani, e non chiedi a loro di rispondere al tuo padre di famiglia precario con moglie precaria e 3 figli piccoli?
Smettila di fare l’antigrillo e sii te stesso, no l’anti qualcuno. e poi fatti riconescere. per quel che ne so potresti essere anche Clemete Mastella travestito da buffone. Ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: