jump to navigation

E’ vero: noi siamo Stato e noi facciamo politica! 26 settembre 2007

Posted by antibeppegrillo in antipolitica, Beppe Grillo, partiti, Politici.
Tags:
trackback

Sì noi siamo lo Stato. In democrazia è così. Benissimo fanno Bergonzoni e Grillo a ricordarcelo.

300 anni fa’ in Francia Luigi XIV diceva: “Lo Stato sono io”.

Luigi 14

…dal Re Sole ai partiti sòla

Oggi in Italia i partiti vanno oltre, non gli basta più lo Stato. Vogliono anche l’opposizione. Vogliono tutta la politica e dicono: “La Politica siamo noi!”. Chi è contro di noi fa “Antipolitica”.

Non è vero. Noi facciamo politica vera, quando discutiamo con onestà intellettuale di cosa sia da cambiare per migliorare il nostro paese e le nostre vite. I partiti, invece, quando affrontano gli stessi discorsi, mentono. Versano fiumi di parole false a cui essi stessi non credono, per coprire la loro unica attività: la protezione dei propri interessi e di quelli dei loro amici.

I nostri partiti sono dei gruppi di potere e d’interesse che fanno Antipolitica.

Sono il primo (solo dal punto di vista cronologico… i suoi post mi arrivano in push) a criticare Grillo quando secondo me sbaglia, ma gli riconosco un’onestà intellettuale e materiale che mi porta a dire che Grillo fa politica nel senso migliore del termine politica:

1) La teoria e pratica che ha come oggetto l’organizzazione e il governo dello stato | il complesso dei fini cui tende uno stato e l’insieme dei mezzi impiegati per ottenerli

2) l’attività di chi prende parte alla vita pubblica

3) l’insieme delle questioni, dei fatti che riguardano la vita pubblica, la gestione dello stato, i rapporti tra gli esponenti politici, ecc., in quanto oggetto di conversazione e commento: occuparsi, intendersi, parlare di p.

Ecco. Visto che, almeno secondo il De Mauro, la costituzione di comitati d’affari non rientra nelle definizioni di politica, sono i partiti corrotti a fare Antipolitica!

Scusami Beppe Grillo, ma oggi non riesco proprio a criticarti!

Annunci

Commenti»

1. Nicola Ronci - 26 settembre 2007

Bella analisi. Inutile dire che sono completamente d’accordo.
Detto questo, sarò sicuramente fuori tema. Personalmente credo sia uno spreco parlare di quanto c’è di giusto o di sbagliato in quello che “dice Grillo”.
Beppe Grillo è una simpatica, divertente e rumorosa cassa di risonanza. In piazza l’8 settembre c’erano centinaia di migliaia di persone. Non solo a Bologna a pendere dalle labbra di Grillo e Travaglio, ma in altre 200 città dove non c’era proprio niente da vedere se non una fila ordinata e interminabile per firmare un foglio che probabilmente non porterà alcun cambiamento reale. Sono le stesse persone che da anni discutono al bar o nel proprio salotto disgustate da una classe politica di farabutti che ha scoperto che anche se ruba apertamente e senza vergogna non succede niente e che sta distruggendo l’Italia. Sono le stesse persone che non si lasciano più incantare da due minuti di telegiornale spazzatura o da un quotidiano di partito (e quale non lo è?).
Sono persone che si informano quando possono usando internet e giudicano con la loro testa. I nostri politici pensano di rimediare aprendo dei blog blindati come le auto blu. Lo fanno perché hanno dei pessimi consulenti che non sanno niente della rete.
Sono i pensieri di queste persone che vengono “semplicemente” e puntualmente amplificati da un Grillo che ha trovato lo spazio giusto per comunicare.
Non è importante decidere se Grillo fa politica o antipolitica. L’importante è decidere a quali diritti siamo disposti a rinunciare e per quali siamo disposti a metterci in gioco per migliorare la nostra vita e quella dei nostri figli.

2. ramsesoriginal - 27 settembre 2007

Concordo. Beppe grillo non é stato l'”8 Settembre”. Lui é semplicemente un portavoce, lui é il megafono della folla. è un comico. Quindi fa le cose come vanno fatte, da un comico. Peró le cose stesse, bhe, non é lui a “essere” il movimento. Lui é solo un esponente di questo movimento. Che esisteva giá priam di grillo, chiaramente. Con Beppe la classe politica ora ha un elemente da criticare, e il movimento un qualcosa che lo coordina. Speriamo che la situzione continui in questa direzione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: