jump to navigation

Chi è peggio, i politici, i cittadini italiani, Prodi o Grillo? 18 settembre 2007

Posted by antibeppegrillo in Beppe Grillo, Italiani, Politici, Prodi.
trackback

Questa tragica domanda emerge con chiarezza nel Post che Sua Grillità ha voluto concedere a noi volgo infame (almeno a detta di Prodi): http://www.beppegrillo.it/2007/09/le_proposte_dei_cittadini.html

Visto che Prodi ha proposto questo quesito idiota ieri sera, vediamo di giocarci un po’, per non piangere troppo dell’idiozia di chi ci governa. Però non consentiremo certo a Prodi di tirarsi fuori da esso… E nemmeno al Grillo fustigatore eviteremo di essere fustigato.

Poiché quella brillante mente di Prodi ci ha costretto a farlo, cerchiamo di generalizzare. Noi cittadini italiani siamo:

  1. poco propensi a seguire regole e leggi.
  2. esperti nell’arte di arrangiarci ( forse più al Sud che al Nord)
  3. un po’ sfiduciati per il futuro
  4. un po’ confusi
  5. privi della grinta che forse avevano i nostri padri
  6. cosci del fatto che, se non siamo sistemati in posti particolarmente comodi, dobbiamo lavorare sodo
  7. risparmiatori
  8. A volte con il cappello in mano a chiedere raccomandazioni ed aiuti ai politici.
  9. piuttosto pieni d’immaginazione
  10. simpatici.

I nostri politici invece sono:

  1. Superiori a regole e leggi, che valgono solo per noi. Loro devono poter fare quello che vogliono.
  2. Arroganti. Quando un cittadino che non conta nulla va da loro con il cappello in mano si segnano nome e numero di telefono, ma solo per richiamarlo in occasione delle prossime elezioni.
  3. Falsi e bugiardi. In pubblico parlano di moralità, in privato si ritengono superuomini superiori alla comune moralità de deve valere solo per noi poveracci
  4. Ladri. La loro principale attività è quella di far guadagnare i loro amici, i quali ricambiano sempre. Io questo lo chiamo rubare. I politici invece lo chiamano: “Ricercare il consenso”
  5. Risparmiatori, ma in senso diverso da noi: non contenti delle loro mostruose prebende, trovano il sistema di non pagare niente il giusto prezzo. Dal caffè, alla casa, al viaggio aereo.
  6. Avversi ad ogni forma di lavoro. Tranne i più ambiziosi, gli altri Politici non fanno quasi nulla, tranne ovviamente occuparsi del punto 4.

Prodi:

  1. Partito come Boiardo di Stato, professore ed amico di De Mita, Prodi approda all’Iri, e la gestisce malamente come si gestivano quegli enormi carrozzoni di Stato. Cerca di svendere al un suo amico la SME a prezzo stracciato, ma in quel caso viene fermato. Ne svende vari altri pezzi.
  2. Governa semidecentemente ottenendo per l’Italia l’entrata nell’Area Euro, che ci è costata lacrime e sangue. Se però fossimo rimasti fuori ci sarebbe costata molto di più.
  3. Cade per una congiura Bertinotti – D’Alema
  4. Approda alla presidenza della Commissione Europea, dove a detta di molti, fa schifo.
  5. Si ripresta a fare io fantoccio. Quasi riesce a perdere un’elezione già stravianta e crea il governo più impopolare dopo quello di Mussolini quando aveva perso la guerra. Tassa come un pazzo, non fa quasi nulla di altro e si lascia insultare praticamente da tutti, compresi i suoi ministri ed i capi della coalizione che lo tiene in vita
  6. Mente sapendo di mentire.
  7. Parla agli Italiani come se fossero dei bambini stupidi e fastidiosi cui far credere qualsiasi cosa.
  8. Di sicuro non fa assolutamente nulla per ostacolare l’azione di ladrocinio generalizzato della classe politica di cui è, degnamente, la punta di diamante.
  9. E’ antipatico. Quasi nessuno resti a sentirlo più di 7 minuti
  10. E’ veramente un Valium come dice Grillo. Addormenta tutti e tutto per stemperare le tensioni e governare un altro mese.

Grillo:

  1. E’ simpatico. Molto
  2. E’ un po’ ipocrita. Si erge a giudice morale di chi è meno pregiudicato di lui.
  3. E’ onesto. Poteva essere molto ricco e non lo è. Poteva concedere qualcosa ai potenti e non lo ha mai fatto. E’ soprattutto intellettualmente onesto. Pensa tutto quello che dice.
  4. Il problema è proprio quello che pensa. Le sue ricette sono folli. No TAV= fuori dall’Europa. Niente Inceneritori= Effetto Napoli con spazzatura in tutta la penisola. Niente pregiudicati in Politica= potere mostruoso ai magistrati, i quali già ne hanno parecchio come corporazione.
  5. Coraggioso e gran lavoratore.

Visto quanto sopra io metterei in classifica:

Il peggio mi sembrano i politici italiani

segue Prodi

poi noi italiani

meno peggio è Grillo. Anche se pensando al bambino ed ai due adulti che oggi per colpa sua non sono più tra noi, ho qualche difficoltà, ma bisogna perdonare. Non devo giudicare Grillo, perché, chi sono per farlo?

Allora gli lascio la palma del meno-peggio.

PS

Tra gli Italiani medi, al secondo posto nel meno peggio, mi metto pure io!

Commenti»

1. flyover - 21 settembre 2007

Mi scusi ma dov’è il collegamento “nessun pregiudicato in politica= troppo potere ai magistrati” ?

2. Antigrillo - 21 settembre 2007

Semplice.

In ogni categoria ci sono mele marce, anche nella magistratura. Un piccolo numero di magistrati, non eletti da nessuno, potrebbero, per motivi loro, estromettere qualsiasi leader politico, o, peggio, ricattarlo per fargli fare ciò che essi desiderano.

Immagina, solo a titolo di esempio, che l’Andrangheta riesca a far studiare 10 o 15 picciotti, a fargli vincere il concorso ed a piazzarli tutti nello stesso piccolo tribunale, magari uno dove ci sono talmente pochi magistrati che vogliono andare, che basta far richiesta per esservi trasferiti.

Questo piccolo nucleo di persone sarebbe una pistola puntata ed uno strumento di ricatto contro qualsiasi politico. Nessuna scorta potrebbe difenderlo da essa.

E’ un esempio stupido, ma spiega cosa intendo per “troppo potere ai magistrati”.

3. flyover - 21 settembre 2007

ahhh, quindi i pregiudicati in politica sarebbero una specie di bilanciamento?

4. Manuel - 25 settembre 2007

Dico solo una cosa: il commento riguardante la morte di 3 amici di Grillo (2 adulti ed un bambino) potevi benissimo risparmiartelo. Mi era piaciuto il post fino a quando non ho letto le ultime righe… Inoltre ho letto un commento molto ben argomentato sulla questione in risposta al tuo post “E se qualcuno tirasse lo sciacquone?” (pur non cogliendo l’attinenza con il post in sé…)

5. Jessica Moh - 28 settembre 2007

Condivido
Aggiungerei che il futuro è “DONNA” ……e di qualche “GRILLO”!
ciao Jessica Moh

6. Alessio Leone - 28 settembre 2007

Davvero Jessica?

Lo spieghi tu che “Il futuro è Donna” ai credenti nella religione in maggiore espansione in Europa. Quella che, continuando i trend attuali, sarà maggioritari in un prossimo futuro?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: